1
0

Carrello

Al momento non ci sono articoli nel carrello.

    Tempo di lettura: 5 Min

    Umidità ottimale in casa


    Quando pensiamo a quanto calde o fredde ci piacciono le nostre case, ci dimentichiamo spesso di considerare la differenza che può fare il giusto livello di umidità. Ma raggiungere il livello di umidità ideale in casa è importante e aiuterà a sentirti ancora più a tuo agio. In questa guida esamineremo qual è l’umidità ottimale in casa e come misurare l’umidità in una stanza.

    Qual è l’umidità ambientale ottimale?

     

    In termini di livello di umidità ottimale in casa, la regola generale è di mantenerla tra il 30% e il 60% in tutte le stanze della casa. Se i livelli sono più bassi di questa fascia, causano  aria secca e potresti notare:

    • Danni a intonaco, pavimenti e arredi in legno, crepe comprese.
    • Un aumento dell’elettricità statica.
    • Secchezza della pelle, degli occhi e dei capelli.
    • Gola e tosse secca: questo potrebbe causare disturbi del sonno e un russamento maggiore.

    Al contrario, se i livelli superano il 70%, potrebbero verificarsi altri problemi, che includono:

     

    • Disidratazione
    • Stanchezza
    • Crampi muscolari
    • Umidità e muffa, in particolare in bagno
    • Acutizzazione di problemi respiratori

    Come puoi vedere, raggiungere il livello di umidità ottimale in casa fa bene non solo all’immobile, ma anche alla tua salute e al tuo benessere.

    Come misurare l’umidità in una stanza

    Come misurare l’umidità in una stanza

     

    Se vuoi sapere come si misura l’umidità in casa, puoi usare una macchina chiamata igrometro: è il metodo più preciso. Questa attrezzatura specializzata misura la temperatura e l’umidità. Tuttavia, per avere una buona percezione di come misurare l’umidità in una stanza non devi necessariamente investire in un igrometro. Prova, invece, con i seguenti metodi.

    Come si misura l’umidità in casa: il metodo del termometro a bulbo umido e secco

     

    Avrai bisogno di due termometri per fare ciò. Segui questi passaggi:

     

    1. Lascia un termometro così com’è: il termometro a secco.
    2. Avvolgi un pezzo di stoffa bagnato (con acqua a temperatura ambiente) attorno al bulbo dell’altro termometro: termometro a bulbo umido.
    3. Posiziona i termometri nella stanza dove vuoi testare il livello di umidità. È fondamentale che tu esegua tutti i passaggi nella stessa stanza, per assicurarti che il mercurio inizi sempre a registrare la temperatura nelle medesime condizioni.
    4. Attendi per circa cinque minuti, quindi annota la temperatura di ciascun termometro.
    5. Sottrai la temperatura del termometro umido dalla temperatura di quello secco per scoprire ciò che viene chiamato valore della depressione.
    6. A questo punto puoi utilizzare una calcolatrice o un grafico online (non preoccuparti, sono facili da trovare!) e inserire la lettura per ottenere il livello di umidità.

    Come si misura l’umidità in casa: il metodo del cubetto di ghiaccio

     

    Chi avrebbe mai immaginato che dei semplici cubetti di ghiaccio potessero aiutarti misurare e a capire meglio se hai un’umidità ottimale in casa. È un test molto semplice, ma che dovrebbe fornirti un’idea del livello generale.. Ecco cosa fare:

     

    1. Metti due o tre cubetti di ghiaccio in un bicchiere d’acqua.
    2. Attendi dai quattro ai cinque minuti.
    3. Controlla i risultati: se il vetro ha fatto la condensa e gocciola, allora significa che i livelli di umidità sono alti. Invece, se non c’è alcuna condensa, vuol dire che l’aria è troppo secca.
    4. Bisogna far presente, tuttavia, che questo test non è molto effettivo in cucina, poiché i vapori di cottura possono dare risultati inattendibili, perciò fai questo test in un’altra stanza, laddove possibile.

    Di cosa hai bisogno

    Mantenere il livello di umidità ideale in casa

     

    Una volta venuto a conoscenza del livelli di umidità in casa, puoi iniziare a prendere provvedimenti per mantenere il giusto equilibrio. Ma come migliorare i livelli di umidità nella tua casa? Aprire le finestre per far cambiare l’aria, mantenere i riscaldamenti a una temperatura bassa e posizionare piante in diverse aree della casa sono tutte opzioni valide per mantenere un livello di umidità ottimale in casa.

    Oltre ad apportare alcuni cambiamenti pratici, un umidificatore come il 3000 Series di Philips è un ottimo strumento per mantenere dei buoni livelli di umidità in casa. Ma come funziona un umidificatore e come monitora i livelli di umidità? Puoi impostare il livello di umidità che preferisci e, quando scende al di sotto di quel livello, l’umidificatore rilascerà un vapore per tornare al livello desiderato. Pulisce anche l’aria, rendendo l’atmosfera complessivamente più sana.

    Ora i sai qual è il livello di umidità ideale in casa e come misurare l’umidità in una stanza. Sapendo, inoltre, cosa fare, riuscirai a mantenere livelli sani di umidità nella tua casa.

    Scopri di più

    Offerte esclusive, solo per te

    Iscriviti per divertirti:

    Prova le innovazioni Philips

    Ricevi uno sconto speciale per il tuo compleanno

    Sii il primo a conoscere i nostri nuovi prodotti e accedere a sconti speciali

    *
    Vorrei ricevere comunicazioni promozionali, in base alle mie preferenze e al mio comportamento, su prodotti, servizi, eventi e promozioni Philips. Posso disiscrivermi facilmente in qualsiasi momento!

    La visualizzazione ottimale del nostro sito richiede la versione più recente di Microsoft Edge, Google Chrome o Firefox.