1
A forma di mamma

Il sonno del neonato, 10 consigli per migliorare il riposo del tuo bimbo

Il sonno del neonato non è affare da poco: con la nanna non si scherza!
 

Un buon riposo è fondamentale per il tuo bebè, soprattutto nelle prime settimane di vita, ma non sempre è facile ottenerlo. I neonati arrivano a dormire complessivamente anche 16 ore al giorno, con dei ritmi sonno-veglia che seguono le loro esigenze fisiologiche, come quelle legate alla fame e alla sete. Durante i primi tempi il piccolo potrebbe faticare ad addormentarsi o avere risvegli frequenti, ma non preoccuparti! Cerca di essere paziente e assecondare i suoi ritmi, compatibilmente con il tipo di allattamento che hai scelto o con specifiche necessità. Man mano che il piccolo cresce l’alternanza sonno-veglia tenderà a regolarizzarsi e potrai seguire alcuni piccoli consigli per migliorare il riposo del tuo bambino.

Sonno neonato

Proprio per l’importanza di una nanna serena la FIMP (Federazione Italiana Medici Pediatri) ha stilato un decalogo che raccoglie una serie di suggerimenti per favorire il buon sonno del bimbo e rendere più felici mamme e bambini. Vediamo di cosa si tratta.

 

1. Capire e rispettare i ritmi del bimbo

Specialmente nei suoi primi giorni di vita, dovrai imparare a capire i ritmi veglia-sonno del tuo bambino, cercando di rispettarli e di adattarti alle sue esigenze. Le poppate notturne sono inevitabili per un neonato, ma tu potrai provare, almeno per un po’, a seguire gli stessi orari: vedrai che troverete un’intesa perfetta!
 

2. Non essere impaziente

Sii paziente e comprensiva: i ritmi del tuo bambino saranno inizialmente molto irregolari, ma non disperare perché, man mano che cresce, tenderanno a stabilizzarsi.
 

3. Creare rituali pre-nanna

Uno dei consigli per assicurare un buon sonno al tuo bambino è creare dei piccoli rituali pre-nanna: un bagnetto caldo e profumato, una favola, una ninna nanna o una filastrocca. Sarà il vostro momento magico! Questo tipo di coccole speciali aiuterà il piccolo ad associare una sensazione positiva al momento di addormentarsi.
 

4. Addormentarlo nella sua cameretta

Per far sì che il momento della nanna diventi un’abitudine sana e serena è preferibile abituare fin da subito il tuo bambino ad addormentarsi nella sua cameretta e nella sua culla. Sarà dura resistere alla tentazione di addormentarlo mentre è in braccio o quando sei in giro, ma è importante che associ la sua stanza al momento di andare a dormire.
 

5. Mantenere la calma

Mostrarsi sempre calme e serene è davvero fondamentale. Il tuo bambino è in grado di avvertire se sei nervosa o agitata e questo gli impedirà certamente di addormentarsi con tranquillità e in tempi rapidi. Se continua a svegliarsi o a far capricci, non arrabbiarti: assicurati che stia bene e che sia tutto a posto.
 

6. Non precipitarsi nella sua stanza appena piange

Si tratta certamente di una prova dura per una neomamma, eppure è bene evitare di correre nella sua cameretta non appena lo si sente piangere. Anche se ti sembrerà crudele e spietato, prova ad aspettare un po’ prima di precipitarti a prenderlo tra le braccia e coccolarlo. Quando entri nella stanza, per aiutarlo a riaddormentarsi presto, è preferibile non accendere subito la luce e usare sempre un tono di voce basso e pacato.
 

7. Creare un ambiente ad hoc per la nanna

Un suggerimento utile per facilitare la fase di addormentamento e aiutare il tuo bambino a riposare meglio è quello di creare un ambiente adatto per la nanna. La cameretta dovrà essere confortevole, poco illuminata, silenziosa e con una temperatura interna di circa 20°. Anche la scelta di colori tenui e rilassanti per le pareti e per l’arredo potrebbe rendere la stanza del tuo bambino una vera oasi di relax.
 

8. Sistemare il bambino a pancia in su

Una delle raccomandazioni più diffuse a livello internazionale è quella relativa alla posizione del neonato durante il sonno. La migliore soluzione è quella di posizionarlo a pancia in su: questa posizione è la più sicura per il tuo bebè.
 

9. Non coprirlo troppo

Uno degli errori più frequenti di una mamma alle prime armi è quello di vestire troppo il bebè. Evitare di coprirlo troppo ti aiuterà a prevenire che sudi, svegliandosi e agitandosi, e che si ammali.
 

10. Evitare farmaci o rimedi naturali per il sonno

Anche se il bambino fatica ad addormentarsi o dorme troppo poco, non cadere nella tentazione di provare ad indurre il sonno con farmaci o altri rimedi naturali. Per assurdo, potresti ottenere l’effetto opposto a quello sperato! Con un po’ di pazienza e buona volontà riuscirai di sicuro a farne a meno.

Entra a far parte del Club My Baby & Me