1
0

Carrello

Al momento non ci sono articoli nel carrello.

    • Puoi restituire il prodotto entro 45 giorni

    • Spedizione gratuita

    • 2 anni di garanzia

    A forma di mamma

    Il gioco del puzzle. Perché piace tanto ai piccoli

    Da sempre i puzzle sono divertenti, hanno impegnato noi e i nostri genitori prima di noi e ora è il turno dei nostri adorati cuccioli.

     

    Il gioco del puzzle offre ai bimbi un senso di realizzazione e sviluppa molte abilità durante la fase della crescita. Dare al bimbo l’opportunità di continuare a imparare da forme semplici a sagome astratte, come i puzzle, li renderà -secondo le ricerche dell’American Academy of Pediatrics – più intelligenti.

    Bimbo piccolo che gioca con un puzzle

    Il puzzle aiuta a crescere bene

     

    Non vi siete mai chieste come mai i bimbi impazziscono per i puzzle? Specialmente alcuni di loro sembrano proprio perderci la testa: e, finché non l’hanno completato, non riescono a smettere!  Ci sono alcuni studiosi che hanno da tempo riconosciuto i molti vantaggi che i puzzle offrono allo sviluppo dei bambini. I neonati in genere non hanno ancora le competenze necessarie per mettere insieme un puzzle, ma possono sviluppare queste abilità giocando con oggetti come il classico classificatore di forme, simile ai puzzle. Ad esempio, a 10-12 mesi, la maggior parte dei bambini ama mettere piccoli oggetti in contenitori più grandi e tirarli fuori più e più volte.

     

    Perché il puzzle fa bene allo sviluppo del bambino?

     

    Prima di addentrarci a cercare di capire come mai questo gioco di incastro piaccia tanto ai più piccoli e faccia tanto bene, ricordiamo un rapporto dell’American Academy of Pediatrics, in cui si sottolinea l’importanza di fare i puzzle per migliorare la precisione del movimento delle mani. Lo studio in questione mostra come l’esplorazione e l’interazione tra genitori e figli possa portare grandi vantaggi anche allo sviluppo sociale, emotivo e cognitivo dei bambini. Il puzzle favorisce dunque, secondo i pediatri americani, il coordinamento, la capacità di pensare in modo spaziale e aumenta l’autostima. Inoltre, insegnano a essere concentrati e pazienti. Ora diamo un rapido sguardo al perché effettivamente il puzzle favorisce lo sviluppo e intelligenza del bambino.

     

    Il mondo intorno a loro

     

    Gli psicologi dell’American Academy of Pediatrics hanno stabilito che lo sviluppo del cervello di un bambino è influenzato in modo significativo da come agisce e manipola gli oggetti che ha intorno. I puzzle forniscono questa opportunità fondamentale. I bambini imparano a lavorare direttamente con il loro ambiente. Per i più piccoli imparare a riconoscere e ordinare le forme è una parte importante del loro sviluppo. I puzzle possono aiutarli, poiché i pezzi devono essere riconosciuti e ordinati prima di poter essere assemblati.

     

    Sviluppo delle abilità mentali

     

    Questo tipo di giochi aiuta a sviluppare soluzioni di problem-solving e competenze motorie. I bambini solitamente scoprono come adattare la forma rotonda nel foro rotondo, fino ad arrivare al quadrato e al triangolo che sono forme più complesse. L’abilità di risolvere i problemi, attraverso il gioco del puzzle, è una capacità preziosa che un bambino può sviluppare. Dopo tutto, un puzzle non può essere completato imbrogliando! O si incastra o non si incastra. I puzzle, quindi, insegnano ai bambini a usare la mente per capire come risolvere i problemi e pensare in modo logico.

     

    Sviluppo delle abilità motorie

     

    I puzzle offrono l’opportunità di sviluppare competenze motorie. Quando i bambini manovrano i pezzi del puzzle stanno imparando la connessione tra le mani e i loro occhi. Gli occhi vedono il puzzle e il cervello prevede quale pezzo deve essere trovato e posizionato; poi, il cervello, gli occhi e le mani lavorano insieme per trovare il pezzo, manovrarlo di conseguenza e inserirlo nello spazio giusto del puzzle.

     

    Sviluppo della memoria e degli obiettivi

     

    Alcuni puzzle possono aiutare a migliorare la memoria del vostro piccolino. Un bambino, ad esempio, dovrà considerare la dimensione, il colore e la forma dei vari pezzi del puzzle. Con i puzzle, l’obiettivo è chiaro e il risultato pressoché immediato; un pezzo del puzzle si adatta o non si adatta. Se un pezzo non si adatta, il bambino lo mette da parte e dovrà ricordarsene successivamente. Quando un bimbo gioca con un puzzle, spesso sviluppa una strategia che gli permetterà di eseguire il puzzle più velocemente e in modo più efficiente. C’è chi sceglie di dedicarsi prima ai pezzi laterali e chi preferisce ordinare tutti i pezzi in base ai colori o alle forme; questo aiuta un bambino a imparare a raggiungere piccoli obiettivi come fase preliminare per raggiungere un obiettivo più grande in futuro.

     

    Le 3 abilità del gioco del puzzle

     

    Quando il vostro piccolo è a tu per tu con un puzzle può quindi sviluppare tre abilità di base:

     

    1. Abilità fisiche: prendere, afferrare i pezzi del puzzle e manovrarli fino a quando non si adattano
    2. Abilità cognitive: comprensione del mondo circostante attraverso la manipolazione di oggetti e forme
    3. Abilità emotive: imparare la strategia e la pazienza che vengono premiate quando completano il puzzle

     

    Queste tre competenze di base, come sostiene la pedagoga Nancy Maldonado in un suo studio, permettono ai bambini piccoli di concentrarsi su un’attività che ha un obiettivo. Le attività di corrispondenza aiutano i bambini a notare somiglianze, che a loro volta consentono di imparare a generalizzare e categorizzare. Quando un bambino riconosce quale pezzo di puzzle si inserisce in uno spazio specifico, o quando riconosce che un pezzo di puzzle ha la forma sbagliata o è troppo grande, sta imparando a raggruppare e a differenziare.

     

    Imparare a vedere le differenze e a fare distinzioni è un’abilità cognitiva di base importantissima per quando i bambini impareranno a leggere e dovranno, per esempio, distinguere tra la forma della lettera d e della b.

     

    Un’ultima nota della dr.ssa Maldonado del suo studio ci porta a considerare come i puzzle incoraggino i bambini a tenere le immagini visive impresse nei loro ricordi. La capacità di riconoscere e creare modelli è essenziale per la matematica, la lettura e la scienza. Mentre giocano, i bambini utilizzano ciò che sanno per anticipare ciò che segue. Le regole del gioco e le strategie di risoluzione dei puzzle seguono modelli ripetitivi. Questa ripetizione crea fiducia, poiché i bimbi sanno cosa aspettarsi.

    Ottieni il 10% di sconto su tutti i prodotti Avent*

    Aggiungi il prodotto al carrello e inserisci il codice "ITAVENT10"

     

    *rispetto al prezzo attuale del negozio