1
0

Carrello

Al momento non ci sono articoli nel carrello.

    • Puoi restituire il prodotto entro 21 giorni

    • Spedizione gratuita sopra i €35

    • 2 anni di garanzia

    A forma di mamma

    5 cose da fare al parco con i bambini che non camminano

    I bimbi piccoli, dopo un inverno trascorso imbaccuccati sotto piumini e coperte, con l’arrivo delle belle giornate da trascorrere all’aria aperta, scalpitano per scendere dai loro passeggini e vedere il mondo da un’altra prospettiva.

     

    Anche se ancora non hanno imparato a camminare, possono cominciare a sperimentare in prima persona alcuni dei divertimenti tipici di parchi e parchetti, mescolandosi attivamente ai giochi dei bambini più grandicelli.
    Per le mamme però, l’uscita dal guscio protetto delle quattro ruote può trasformarsi in un periodo di stress, perché toccherà loro un doppio lavoro: da una parte sollevare e tenere in braccio il fagotto che comincia a pesare qualche chiletto, dall’altra stare attente a tutti gli eventuali pericoli che si annidano fra l’erba. Il nostro consiglio è quello di armarsi di una morbida coperta (meglio se impermeabile su un lato!) e di uno zainetto porte-enfant e godersi i primi progressi del bebé, perché, se vissuto con gioia, sarà un momento indimenticabile!

    Bébé su un prato

     

    1 Palla, pallina

    Per le partite di pallone c’è ancora tempo, ma una palla morbida di dimensioni adeguate è un gioco che appassiona anche i bambini piccolissimi ed è particolarmente adatto da fare al parco. Si può giocare da seduti, lanciandosela piano da una parte all’altra della coperta. Oppure si può inseguirla a gattoni o tentare di fare piccoli lanci con le manine. Per chi già riesce a fare i primi passetti poi, il primo calcio non si scorda mai!

     

    2 A piedi nudi nel parco

    Se la situazione lo permette e avete la fortuna di trovarvi in un bel giardino curato, senza sporcizie o pericoli, potete lasciare i bambini con i piedini nudi. Sarà uno spettacolo vederli muovere le dita al sole e il contatto con il terreno è uno stimolo benefico per loro. Anche in città, se avete portato una bella coperta, potete togliere ugualmente ai vostri figli le calze e magari cimentarvi in un bel massaggino dei piedi al sole. Rilassante per i bambini e anti-stress per la mamma.

     

    3 Yoga mamma bimbo

    Potete approfittare di un pomeriggio all’aria aperta per fare anche voi mamme un po’ di movimento. Una sessione di yoga con il bimbo, per chi già pratica questa disciplina, acquisterà un nuovo sapore. Ma anche solo qualche facile esercizio fisico con il piccolo in braccio aiuta a restare in forma. Il grande classico alla portata di tutte è la camminata veloce al parco con il figlio nello zaino. Lui si incanta guardando le piante e i fiori e la mamma brucia calorie!

     

    4 Altalena e scivolo

    Non si è mai troppo piccoli per un giro in altalena, con le dovute precauzioni. Anche un bebé si diverte a dondolarsi su e giù negli appositi seggiolini bassi e protetti. In mancanza delle baby altalene, però si può provare a utilizzare anche la classica, ma la mamma si deve posizionare dietro sorreggendo molto bene la schiena del figlio e facendo solo delle piccolissime oscillazioni. Lo scivolo, ovviamente sorretti e partendo da metà percorso, in genere diverte moltissimo i bebé. L’importante è farli sempre sentire al sicuro, senza fare scatti o movimenti bruschi, che potrebbero spaventarli e creare piccoli traumi.

     

    5 Stimolazione sensoriale con fiori e fili d’erba

    Passare le manine su un prato di margherite, il solletico con i fili d’erba, esercitarsi a strappare un fiorellino sono tutte attività che agiscono sullo sviluppo sensoriale del bambino. Lasciate volare la fantasia e utilizzate petali, rametti e foglie morbide per stimolare il vostro bebé, tornerà a casa soddisfatto e un po’ cresciuto da questa esperienza. Buon divertimento!

    Entra a far parte del Club My Baby & Me