1
A forma di mamma

Umidificatori e purificatori d’aria, come migliorare la qualità dell’aria per i bambini

Ora che sei mamma, o che ti appresti a diventarlo, è bene che tu conosca l’importanza della qualità dell’aria negli ambienti interni per la salute e il benessere del tuo bambino e di tutta la famiglia. Sono sempre più numerosi gli studi che evidenziano la pericolosità delle sostanze presenti nell’aria all’interno delle mura domestiche, spesso in concentrazioni superiori rispetto all’esterno. Secondo uno studio pubblicato sull’Environmental Research nei primi mesi del 2015¹, l’inquinamento indoor sarebbe il principale responsabile dell’insorgenza di patologie respiratorie. A quanto pare sono proprio i bambini, le donne in stato di gravidanza, gli anziani e i soggetti allergici a essere i più vulnerabili a questo tipo di disturbi. Ma vediamo quali sono tutti i rischi dell’inquinamento domestico e come fare per migliore la qualità dell’aria per i bambini.
umidificatori_purificatori

Negli ultimi anni, la ricerca scientifica ha dimostrato quanto l’aria degli ambienti interni sia contaminata da una serie di agenti inquinanti, patogeni e da sostanze nocive che si sono rivelate causa di malattie di natura respiratoria e di disturbi, talvolta anche poco evidenti ed insospettabili. Stiamo parlando di polveri sottili, particolato, allergeni (come pollini, acari della polvere, peli di animali), muffe, spore, batteri e virus, ma anche di sostanze rilasciate da colle, vernici e materiali con cui sono realizzati i mobili e complementi d’arredo della tua casa. Si tratta molto spesso di particelle di dimensioni infinitesimali, non visibili a occhio nudo e completamente inodore. Gli esperti  ritengono che vi siano correlazioni tra queste sostanze e il manifestarsi di una serie di patologie che colpiscono prevalentemente le vie respiratorie: tosse, infiammazione alla gola, lacrimazione oculare, allergie, asma, febbre da fieno, irritazioni cutanee fino ad arrivare a disturbi più gravi. Anche la semplice scarsa umidità dell’aria nella propria abitazione è causa di non pochi fastidi e può compromettere il buon sonno. Naturalmente i bambini, specialmente nei primi mesi di vita, sono particolarmente sensibili e, per questo, più vulnerabili. Secondo i dati della SIPPS (Società Italiana Pediatria Preventiva e Sociale), oggi la percentuale di bambini con problemi di allergia supera il 20%, contro il 7% degli anni Novanta². Si tratta di un fenomeno in continua crescita in tutti i paesi industrializzati, che richiede una serie di accorgimenti per tutelare la salute e il benessere dei più piccoli.

 

Ecco alcuni consigli utili per rendere salubre l’aria e proteggere il tuo bambino sin dal pancione.
 

Secondo le raccomandazioni dei pediatri della SIPPS³, per migliorare la qualità dell’ambiente domestico bisogna innanzitutto eliminare alcuni comportamenti che si possono rivelare dannosi, da parte di mamme e papà. Evitare di esporre i bambini al fumo passivo è certamente al primo posto: secondo le statistiche, i bambini che vivono con adulti fumatori sono i più soggetti a contrarre allergopatie e asma. Per questo assicurati sempre che la tua casa e, soprattutto, la stanza del tuo bambino sia libera da fumo e odori forti e che sia il più possibile tranquilla. Gli esperti del SIPPS sostengono, inoltre, che allattare i bambini al seno aiuta a prevenire il rischio di allergie da grandi.⁴
 

Ma, accanto a queste misure comportamentali, esistono anche delle soluzioni pratiche ed efficaci che ti permetteranno di rendere sana e respirabile l’aria della tua casa. Gli umidificatori e i purificatori d’aria sono utilissimi strumenti che ti aiuteranno a trasformare la tua casa in un ambiente a prova di bambino. L’umidificatore è particolarmente adatto per mantenere l’umidità ottimale in casa. L’aria secca e la scarsa umidità nell’aria, specialmente durante l’inverno, può essere causa di disidratazione, fastidio agli occhi e alla gola e mal di testa; aggrava asma ed allergie e compromette il buon sonno. Gli umidificatori sono progettati proprio per riportare l’umidità degli ambienti interni ai livelli ottimali, rendendo l’aria più sana e respirabile, aiutando a riposare bene, favorendo l’idratazione corporea e contribuendo, inoltre, a migliorare l’aspetto della pelle e dei capelli.
 

I purificatori d’aria sono altrettanto preziosi per la qualità dell’aria della tua casa perché sono studiati per filtrare le particelle ultrasottili inquinanti e nocive presenti nell’aria, purificandola e proteggendo te e il tuo bambino dalle più comuni contaminazioni. I vantaggi dell’uso dei purificatori d’aria sono davvero tanti! Oltre a rendere l’aria più sana e respirabile, è ideale non solo per chi soffre già di allergie, ma è anche utilissimo per ridurre il rischio di svilupparne in futuro. Inoltre, posizionare un purificatore d’aria nella cameretta del tuo bambino lo aiuterà a dormire serenamente e più a lungo e più a lungo.

 

¹ “Effect of Indoor Nitrogen Dioxide on Lung Function in Urban Environment”, Environmental Research 138 (2015). Studio condotto a Palermo su un campione di 303 ragazzi tra gli 11 e i 17 anni.

² Intervento del dottor Daniele Ghiglioni, pediatra allergologo e dirigente dell’Azienda Ospedaliera Fatebenefratelli di Milano, presso l’ospedale Macedonio Melloni durante il XXV Congresso Nazionale SIPPS di Bari nel 2013.

³ Prevenzione delle Allergie Alimentari e Respiratorie. Uno strumento per la Pratica Quotidiana, SIPPS, 2014.

Idem.

Entra a far parte del Club My Baby & Me