1
0

Carrello

Al momento non ci sono articoli nel carrello.

    • Puoi restituire il prodotto entro 21 giorni

    • Spedizione gratuita sopra i €35

    • 2 anni di garanzia

    A forma di mamma

    Svezzamento passo per passo, tutte le tappe per assaggiare cibi nuovi

    La scoperta di nuovi sapori è una tappa davvero importante per la crescita del tuo bambino e sarai tu, mamma, a guidarlo passo passo nello svezzamento. Proprio così: sarai tu ad accompagnarlo nel graduale passaggio dal latte verso pappe e alimenti via via più solidi. Vedrai, sarà divertente guardare le sue buffe facce all’assaggio di ogni cibo nuovo! Prima di arrivare a conoscere tutti i passi dello svezzamento, è bene che tu sappia che non esiste uno schema fisso ed universale a cui attenersi perché ogni bambino è come un piccolo mondo a sé. Per cui, sempre consultando prima il pediatra, basterà rispettare i suoi tempi e adoperare un pizzico di buon senso.
    Svezzamento

    Per aiutarti puoi tranquillamente fare riferimento ad alcuni preziosi consigli che ti saranno utili lungo tutto il percorso. In primo luogo, salvo diversa indicazione del medico, è opportuno iniziare lo svezzamento non prima del sesto mese. Il secondo consiglio è quello di assicurarti che, ogni volta che decidi di introdurre un cibo nuovo, il piccolo stia bene, ricordando che quello dello svezzamento è un processo lento e graduale che porterà il tuo bambino a scoprire un mondo di sapori e profumi per lui nuovi e inesplorati. Altra regola d’oro è quella di evitare di aggiungere sale, zucchero e miele per insaporire la pappa o il latte. Il quarto consiglio è quello di approcciare il momento della pappa con gioia, senza mostrarti preoccupata o nervosa, ma con pazienza e senza mai forzarlo troppo. Se pensi che non abbia mangiato abbastanza, stai tranquilla! Potrai sempre integrare con il latte.

     

    Infine, ma non in ordine di importanza, ci sono alcuni cibi da evitare fino al compimento dell’anno: latte vaccino, pesce, uova, carni rosse, miele, fragole e pesche sono alcuni dei cibi per i quali il tuo bambino dovrà pazientare prima di poterli assaggiare, aspettando che il suo sistema immunitario sia ben sviluppato.
     

    Tendendo a mente questi suggerimenti, passiamo a conoscere le tappe dello svezzamento mese per mese.
     

    • fino al 4° mese: il latte materno è tutto quello di cui il tuo bambino ha bisogno.
    • 5° mese: puoi iniziare a proporgli un biscotto da succhiare o un omogeneizzato alla frutta.
    • 6° mese: è finalmente il momento giusto per la sua prima pappa! Potrai facilmente preparargliela con un brodo cucinato con verdure fresche, della crema di riso, mais o tapioca, un cucchiaino di olio extra-vergine di ottima qualità e un pizzico di parmigiano o grana. Pian piano potrai aggiungere alla sua pappa verdure, omogeneizzati di carni bianche o prosciutto cotto frullato, sempre in modo graduale e con intervalli di qualche giorno.
    • 7°mese: al brodo vegetale puoi alternare quello preparato con carni magre e aggiungere alla pappa le verdure del brodo passate o sminuzzate. Il tuo bimbo, grazie ai primi dentini, potrà inoltre assaggiare piccoli pezzi di frutta come mela, pera, banana.
    • 8°-9° mese: comincia ad introdurre, poco alla volta, cibi e pappe via via più solide, ma sempre adatte ai suoi dentini e cucinate in modo sano e leggero. È la volta di passati di verdure, legumi e puree di frutta. Un cucchiaino di marmellata di frutta potrebbe farlo impazzire di gioia!
    • 10° mese: introduci gradualmente i diversi cereali, provando ad alternali per abituarlo a variare.
    • 11°-12° mese: ormai siamo vicini al primo anno di vita! Sempre su consiglio del pediatra, il piccolo potrà provare il tuorlo d’uovo (ma non l’albume) e il pesce. Questo è il momento giusto per tanti assaggi che porteranno lui alla scoperta di nuovi cibi e te a conoscere i suoi gusti.