1
0

Carrello

Al momento non ci sono articoli nel carrello.

    • Puoi restituire il prodotto entro 21 giorni

    • Spedizione gratuita sopra i €35

    • 2 anni di garanzia

    A forma di mamma

    Come massaggiare il vostro bambino

    Forse già molte mamme sanno che massaggiare quotidianamente il proprio piccolino è un ottimo modo per creare un legame profondo e rafforzare la diade mamma-bimbo.

     

    Inoltre, i ricercatori dell’American Massage Therapy Association stanno scoprendo che il massaggio può promuovere un sonno migliore ed alleviare le coliche e forse migliorare anche il sistema immunitario, le abilità motorie e lo sviluppo intellettuale. Pare dunque che i benefici di un bel massaggio siano parecchi!

    Mamma che massaggia il suo bambino

    Alcuni pratici consigli su come massaggiare il vostro bebè nel modo più corretto.

     

    Innanzitutto l’American Massage Therapy Association raccomanda il massaggio dolce, ma fermo, per non procurare solletico. Bisogna fare attenzione ai segnali che trasmette il vostro bambino per capire quando smettere. Un massaggio può durare in media dai 10 ai 30 minuti, a seconda del suo umore.

     

    Il corretto massaggio del bambino in 12 mosse

     

    1. Procuratevi innanzitutto una coperta o un asciugamano di cotone o di spugna e un olio da massaggio ipoallergenico e delicato per i più piccoli. (Per sicurezza potete eseguire un test dell’olio su una piccola parte di pelle del vostro bambino e attendere un giorno per essere sicure che non apparirà nessuna irritazione). Il momento migliore per iniziare il massaggio è quando il bambino è sveglio ma tranquillo, quindi non immediatamente dopo la pappa o quando si sta appisolando.

    2. Potete iniziare con un massaggio dolce e morbido dalla testa fino alle dita dei piedi. Se il bebè si irrigidisce, piange o capite che non gradisce affatto, interrompete per la giornata e riprovate un altro giorno. Se invece risponde bene, potrete iniziare a massaggiare il suo corpicino a poco a poco e parte per parte.

    3. Massaggiare l’addome con la punta delle dita in un movimento circolare, in senso orario, muovendo le dita intorno al suo ombelico.

    4. Tenendo le ginocchia e i piedi del vostro bimbo uniti, premetele delicatamente verso il pancino. Ruotare sempre molto delicatamente i fianchi del bambino per un paio di volte a destra, aiuta spesso a espellere il gas.

    5. Cullando la testa del bimbo con entrambe le mani, massaggiate il cuoio capelluto con la punta delle dita, come se faceste uno shampoo, evitando la fontanella, che è il punto debole in cima alla testa del bambino.

    6. Potete massaggiare le orecchie tenendole tra il pollice e il dito indice, facendo delle pressioni molto delicate sui lobi.

    7. Tracciate una figura immaginaria a forma di cuore sul faccino del vostro bambino, riunendo le mani al mento, ripetete per alcune volte, ricordandovi che sul viso non bisogna applicare l’olio da massaggio. Posizionate i pollici tra le sue sopracciglia e muoveteli delicatamente sopra le palpebre chiuse verso l’esterno. Proseguite con i pollici massaggiando il nasino, partendo dal ponte del naso fino alle guanciotte. Utilizzando la punta delle dita medie e anulari, massaggiate la mandibola formando piccoli cerchi.

    8. Appoggiate le mani sul petto del bambino e tracciare una forma di cuore portando entrambe le mani fino alle spalle, poi giù e di nuovo ad unirsi nella punta immaginaria del cuore.

    9. Con una mano, tenete il polso del bebè e tenete l’altra mano a forma di C attorno al braccio superiore; scorretela lentamente e delicatamente dalle spalle fino al polso. Afferrate poi con ogni mano il suo braccino, e scendete dalla spalla al polso con entrambe le mani rotanti in direzioni opposte, come se stesse strizzando delicatamente un asciugamano. Massaggiate il polso spostando le dita in piccoli cerchi. Quando arrivate alle manine, massaggiategli il palmo, passando il pollice dal palmo della manina alle dita.

    10. Per massaggiare la parte posteriore, schiena, spalle e sederino, posizionate il vostro piccolino sul pancino, orizzontalmente davanti a voi. Iniziate con un bel massaggio delle spalle con piccoli movimenti circolari. Dopodiché, con entrambe le mani sulla sua schiena, muovetele avanti e indietro in direzioni opposte dalla base del collo fino al sederino. Utilizzando la punta delle dita, massaggiare con piccoli movimenti circolari lungo uno dei lati della colonna vertebrale e rifate lo stesso movimento sull’altro lato. State bene attente a non premere direttamente sulla sua colonna vertebrale. Massaggiate quindi il sederino con grandi movimenti leggeri e circolari.

    11. Eccoci arrivate alle gambine. Sollevatele, afferrandole dalla caviglia e picchiettate leggermente la parte superiore della coscia, tenendo la caviglia con una mano e l’altra a forma di C. Con le mani afferrate la coscia, e dirigetevi giù dai fianchi al piede con entrambe le mani rotanti in direzioni opposte, come se steste strizzando delicatamente un asciugamano.

    12. Esercitate una leggerissima pressione sulla pianta del suo piedino con il pollice e poi con tutta la mano accarezzate la parte inferiore del piede dal tallone alle ditina, premendo delicatamente e poi tirate ogni ditino del piede, sempre con molta delicatezza.