1
0

Carrello

Al momento non ci sono articoli nel carrello.

    • Puoi restituire il prodotto entro 45 giorni

    • Spedizione gratuita per ordini superiori a €35

    • 2 anni di garanzia

    A forma di mamma

    Tiralatte manuale o elettrico? Pro e contro e differenze


    È meglio un tiralatte elettrico o manuale? Consulta la nostra pratica guida alla scelta del modello migliore.


    Esiste un prodotto che può essere di grande aiuto ad una neo-mamma in particolari momenti della sua vita: il tiralatte, che le permette di estrarre il preziosissimo latte materno e di offrirlo al proprio bimbo in varie occasioni. Quando non può essere al suo fianco per tutta la giornata, per esempio (pensiamo al ritorno al lavoro della donna), oppure se il bimbo fa fatica a ciucciare autonomamente (una circostanza molto frequente nei bimbi prematuri). Ancora, il tiralatte è un accessorio indispensabile nei primi mesi di allattamento in caso di capezzolo piatto o introflesso (permette con la sua azione meccanica di farlo protrudere) o negli episodi di ingorghi mammari o mastite, perché aiuta a svuotare il seno congestionato. E si rivela indispensabile anche quando la mamma deve assumere dei medicinali non compatibili con l’allattamento: in questo caso può mettere da parte una certa quantità di latte prima di prendere il farmaco.
     

    Oggi vogliamo guidarti nella scelta del tiralatte giusto per te, cominciando dalla distinzione tra modelli elettrici e manuali.

    Differenza tra tiralatte manuale e elettrico


    I tiralatte manuali sono stati i primi modelli a entrare in commercio: permettono di estrarre il latte semplicemente appoggiando la coppa sul seno e poi azionando (manualmente) la pompetta apposita. L’evoluzione di questo strumento nel tempo è stata grande, ma ne esistono fondamentalmente di due tipi: a stantuffo o a siringa. Nel tiralatte elettrico, invece, l’azione di tiraggio è alimentata dall’elettricità.

    Il tiralatte manuale: pro e contro


    Il tiralatte manuale ha dimensioni ridotte, è leggero, pratico e maneggevole. Una differenza consistente rispetto ai modelli elettrici è il costo, notevolmente più economico, e il modo d’uso: si può infatti utilizzare senza problemi ovunque (anche sotto la doccia in caso di mastite o ingorgo). Di contro, il tiralatte manuale è più lento e limitato di solito ad un solo seno: è quindi ideale se ne fai un utilizzo solo saltuario e non quotidiano o prolungato.

    Il tiralatte elettrico: pro e contro


    Il tiralatte elettrico è senza dubbio più efficiente e veloce, anche perché può pompare il latte dai due seni contemporaneamente. Un ulteriore vantaggio è che lavora in modo automatico, permettendo alla donna di rilassarsi e non comportando uno sforzo da parte sua. Di contro, i modelli elettrici sono normalmente più costosi e ingombranti rispetto a quelli manuali. Rappresentano quindi un investimento da valutare se l’utilizzo si prevede costante e prolungato nel tempo.

    I tiralatte Philips


    Tiralatte: meglio manuale o elettrico, quindi? In entrambi i casi, puoi contare sulla affidabilità dei modelli Philips Avent. La gamma di tiralatte include prodotti di alta qualità, efficienti e sicuri, oltre che facili da assemblare e pulire. I tiralatte elettrici ti offrono più comfort e sono in grado di pompare grandi quantità di latte in pochi minuti, mentre quelli manuali sono ideali da portare sempre con te e da utilizzare in caso di emergenza. Per avere sempre disponibile per il tuo bimbo il nutrimento migliore per lui!