1
0

Carrello

Al momento non ci sono articoli nel carrello.

    Russare è sempre un sintomo dell’apnea del sonno?

     

    Russare è spesso un sintomo dell’apnea del sonno, il disturbo potenzialmente pericoloso che causa l’interruzione e la ripresa della respirazione durante il sonno. Ma russare è sempre indice di apnea del sonno?

     

    Il Vancouver Sleep and Breathing Center ha stimato che il 30% degli adulti al di sopra dei 30 anni e il 40% di quelli con un'età superiore a 40 anni russano abitualmente. Della popolazione totale che russa, circa il 28% soffre anche di apnea del sonno.

     

    Se ti viene detto o ti rendi conto di russare molto, il modo migliore per stabilire se sei a rischio di apnea del sonno è consultare il tuo medico. Questo test online è un ottimo punto di partenza per  scoprire se sei a rischio di apnea del sonno. Tuttavia, i medici segnalano che, oltre all’apnea del sonno, altri fattori possono essere la causa del russamento.

     

    Debolezza dei muscoli della gola.

    “I muscoli della gola deboli possono determinare un'ostruzione delle vie aeree che provoca un suono cacofonico di russamento”, ha dichiarato il Dr. Murray Grossan, otorinolaringoiatra a Los Angeles.

    I logopedisti utilizzano esercizi per rinforzare i muscoli della gola e rendere il tessuto più rigido con meno grasso. Soffiare forte con la bocca può essere terapeutico. Qualsiasi soffio forte, come suonare una tromba o gonfiare un palloncino, rinforza i muscoli della gola e riduce il russamento.  Inoltre da una ricerca dell'Università di Exeter nel Regno Unito, è stato riscontrato che cantare per 20 minuti al giorno può significativamente ridurre il russamento perchè i muscoli della gola si rinforzano.

     

    Forma della punta del naso.

    Il naso ha una valvola che si trova dove la punta si unisce alla parte "dura" del naso. "Durante l'infanzia, la punta del naso è in alto e ben aperta", prosegue Grossan. Ma con il passare degli anni, si abbassa.  “Più è bassa la punta, più vi è ostruzione alla respirazione durante il sonno". Evitando un intervento chirurgico per sollevare la punta del naso e aprire le vie aeree, si può ovviare a questo disturbo con il semplice utilizzo di una striscia di 10 cm di cerotto per uso medico. "Basta portare il cerotto oltre la parte anteriore del naso, fino all'area tra gli occhi,  assicurarsi di sollevare delicatamente la punta del naso per aprire le vie aeree e successivamente attaccare il cerotto", ha aggiunto Grossan.

     

    Infezioni del naso o della gola.

    Un'infezione nasale spesso infiamma il tessuto della gola soprattutto la parte posteriore e i lati della gola stessa dove si trovano le tonsille. "Il rigonfiamento delle tonsille influisce sulle vie aeree e causa russamento", afferma Grossan.  Il massaggio e l’irrigazione aiutano. I dispositivi per uso domestico, che utilizzano acqua corrente calda per creare un flusso pulsante, possono lavare e massaggiare le tonsille e la gola. "L'azione del massaggio riduce la dimensione del tessuto gonfio e aiuta a farlo tornare rigido", ha affermato.

     

    Deviazione del setto nasale.

    Il Dr. Houtan Chobaki, chirurgo plastico facciale a Washington, D.C.,  afferma che un setto deviato è una delle cause più comuni di ostruzione nasale che causa il russamento. L'intervento chirurgico è la soluzione migliore per aprire i condotti nasali e ridurre al minimo il russamento dovuto a ostruzioni dell'osso e/o della cartilagine nel naso. Anche i pazienti più giovani, che sono normalmente più magri, possono russare; in assenza di apnea del sonno, generalmente per questo target si ottengono risultati migliori con la chirurgia nasale.

    Pensi di soffrire di apnea del sonno?

    Iscriviti alla nostra Newsletter

    * Questo campo è obbligatorio

    Ottieni il 10% di sconto sul prossimo acquisto effettuato sul Philips Online Store

    Ultime novità sui prodotti

    Promozioni esclusive

    *

    *

    Philips rispetta la tua privacy. Per ulteriori informazioni, ti invitiamo a leggere la nostra Informativa sulla privacy

    You are about to visit a Philips global content page

    You are about to visit the Philips USA website.

    La visualizzazione ottimale del nostro sito richiede la versione più recente di Microsoft Edge, Google Chrome o Firefox.