1
0

Carrello

Al momento non ci sono articoli nel carrello.

    • Puoi restituire il prodotto entro 45 giorni

    • Spedizione gratuita per ordini superiori a €35

    • 2 anni di garanzia

    A forma di mamma

    Neonato con la febbre? Consigli e pratici rimedi


    Davanti a un neonato con la febbre, vietato andare nel panico! Vediamo come affrontare questi momenti anche con l’aiuto di un alleato speciale: il ciuccio!


    Il mio bimbo ha la febbre, aiuto! L’innalzamento della temperatura corporea è uno dei fattori che più spaventa i neo genitori: sentire la fronte che scotta in un esserino così piccolo e indifeso risveglia spesso ataviche paure e timori anche infondati. Cosa fare in questi casi? Vietato farsi prendere dal panico, ecco alcuni semplici consigli.

    La febbre: un efficace meccanismo di difesa


    Per prima cosa dobbiamo chiarire cosa sia questo fenomeno e perché si verifichi: lungi dall’essere un nemico da combattere, la febbre nel neonato, come nell’adulto, è al contrario uno dei più efficaci meccanismi di difesa dell'organismo contro le infezioni. Quando il corpo viene attaccato da virus e batteri, per reazione alza la temperatura interna: è dimostrato che tale innalzamento, anche solo di 1 grado centigrado, ha l’effetto di ridurre la moltiplicazione dei virus di oltre il 90%, e per la maggior parte delle infezioni un ulteriore aumento arresta del tutto la loro proliferazione.
     

    È sbagliato e anzi controproducente, quindi, cercare subito di abbassare la febbre con farmaci: soprattutto nei primi mesi di vita del bimbo, è bene consultare il pediatra in caso di febbre, ma questi difficilmente consiglierà di somministrare paracetamolo sotto i 38,5 gradi centigradi. E occorre anche osservare se il bambino appare sofferente e se manifesta altri sintomi. Cosa fare, quindi, con un bimbo con la febbre?

    Neonato con la febbre: cosa fare


    Ecco alcune semplici indicazioni:
     

    • Controlla il suo livello di idratazione, valutando se fa abbastanza pipì nel pannolino e se le sue mucose orali e congiuntivali sono troppo secche.
    • Non coprirlo troppo. L’istinto può dirti di tenere il neonato molto coperto, ma questo è sbagliato: per favorire la naturale evoluzione e discesa della febbre, il suo corpicino deve poter cedere calore all’ambiente che lo circonda. Meglio quindi lasciarlo con una leggera tutina di cotone o anche con il body.
    • Lasciarlo con la mamma: il latte materno è ricco di sostanze nutritive e immunologicamente attive, ed è anche fonte di conforto relazionale per il piccolo.
    • offrirgli un ciuccio per calmarlo e rilassarlo, e per dargli uno sfogo in caso di disturbi e malesseri che accompagnano la febbre, per esempio quando manifesta una febbre da denti

    Scegli il ciuccio giusto


    Ciuccio prezioso in caso di febbre, quindi. Ma come scegliere il modello migliore? Philips ti offre una vasta gamma di succhietti ortodontici, in silicone, rigorosamente senza BPA e sostanze nocive. Prodotti concepiti per dare il massimo comfort al bimbo simulando la morbidezza del seno materno, di diverse taglie per accompagnare lo sviluppo del palato infantile in ogni età, e di diversi colori e design per accontentare tutti i gusti. Quando la febbre arriva, questo è un buon momento per dare il ciuccio e offrire una coccola speciale al tuo bambino!