1
0

Carrello

Al momento non ci sono articoli nel carrello.

    • Puoi restituire il prodotto entro 45 giorni

    • Spedizione gratuita su tutti gli ordini

    • 2 anni di garanzia

    A forma di mamma

    Irritazione da ciuccio? I consigli e i rimedi per combatterla


    Il tuo bimbo ha irritazione da ciuccio?  Scopri con noi come contrastarla con i rimedi migliori.


    Il ciuccio: alleato indispensabile di tanti neo genitori, soprattutto nei primi mesi di vita del loro bambino. Chi lo utilizza afferma spesso di non poterne fare a meno: aiuta a calmare il piccolo in caso di febbre e malessere, lo accompagna dolcemente nell’addormentamento, è un potente antidoto a tutti i piccoli nervosismi che possono disturbarlo nella sua giovanissima vita. Si, perché essere un neonato e doversi adattare alla vita fuori dal pancione non è facile! A volte, però, il ciuccio può causare irritazioni della pelle: cosa fare in questi casi? Vediamolo insieme!

    Cos’è l’irritazione da ciuccio


    L’irritazione da ciuccio è una forma di dermatite, un’infiammazione della pelle che può avere diverse cause. Nella zona intorno alla bocca si possono notare delle aree rosse, dovute al ristagno di saliva, o anche dei piccoli taglietti, e il bambino può manifestare fastidio e insofferenza.
     

    Normalmente è trattabile con creme lenitive, ma spesso il riproporsi periodico del disturbo richiede una modifica delle abitudini quotidiane. Vediamo in che senso.

    Irritazione da ciuccio: le cause


    L’irritazione può manifestarsi, semplicemente, per le caratteristiche del prodotto: può darsi che il ciuccio che viene offerto al bimbo non sia di alta qualità, che non sia composto di materiali adatti o che sia troppo grande per la sua bocca, causando il ristagno della saliva intorno alla bocca e, di conseguenza, l’infiammazione. La prima cosa da fare è quindi assicurarsi della composizione, della sicurezza e della “taglia” del ciuccio che si acquista, tenendo conto anche del fatto che la pelle del bambino può essere particolarmente delicata e sensibile. In questo senso, è fondamentale anche sterilizzare il ciuccio a dovere, almeno nei primi 4 mesi di vita.


    Ma l’irritazione può intervenire anche a causa di un utilizzo del succhietto troppo prolungato o scorretto: quando è giusto dare il ciuccio? i pediatri raccomandano di offrirlo solo in alcuni momenti della giornata (per esempio prima della nanna) e di toglierlo in ogni caso entro i 2 anni. Quindi, no al ciuccio che diventa un’appendice della bocca del tuo bimbo, come in tutte le cose ci vuole fermezza.

    Scegli di ciucci di qualità


    Data l’importanza di questo prodotto, è assolutamente fondamentale come dicevamo scegliere ciucci che siano di ottima qualità. Philips ti offre una scelta estremamente ampia di succhietti per accompagnare il tuo bimbo in ogni tappa del suo meraviglioso percorso. Modelli morbidi che imitano la consistenza del seno materno e ortodontici per un sano sviluppo del cavo orale, tutti rigorosamente senza BPA e sostanze nocive. La gamma comprende succhietti Classici, Ultra Soft, Ultra Air più traspiranti per le pelli sensibili e Freeflow, resistenti ai morsi, in varie misure adatte all’età del piccolo. Insomma, trovare il ciuccio perfetto per ogni bimbo è semplice!