1
A forma di mamma

Non toccate il mio bebé

I neonati hanno ancora un sistema immunitario facilmente aggredibile e bisogna proteggerli il più possibile dalla trasmissione di virus e batteri.

 

Lavarsi le mani prima di toccarli è una norma igienica importantissima e indispensabile soprattutto durante i primi mesi, in cui i piccoli sono più vulnerabili e attaccabili dagli agenti esterni. Questo le mamme lo sanno, naturalmente ma gli estranei? Gli amici? I parenti?

Mamma con in braccio un neonato

L’importanza di lavarsi le mani per la salute del neonato

 

Sapevate che il 5 maggio si celebra la Giornata Mondiale dell’Igiene delle Mani? Oltre a sottolineare la fondamentale esigenza di avere cura della propria igiene, è anche un invito, rivolto a tutti, a prendere la sana abitudine di lavarsi le mani frequentemente. Che dire, quando si ha un bimbo con cui si sta a contatto tutto il giorno o quasi? A maggior ragione, l’igiene delle mani diventa una priorità per chi tocca un neonato, come sostengono i pediatri della Uppa (Un Pediatra per Amico) .

 

Come (educatamente o no) impedire alla gente di toccare il bebè

 

Sono molte le mamme a cui dà molto fastidio il fatto che la gente pensi che non ci sia alcun problema a toccare il loro bambino. Sconosciuti che per strada si fermano per una carezza, una strizzatina di guance o addirittura un bacio, le mamme hanno dovuto imparare per forza a fare di necessità virtù e diventare brave nell’arte di impedire agli estranei di entrare in contatto con il loro bebè. Cosa fare in quei momenti per fermarli in tempo?

 

Così come molte mamme sono premurose e protettive coi loro bebè, può capitare anche che abbiano paura a manifestare questo disagio per paura di essere offensive e urtare la sensibilità altrui. Ora senza alcuna esitazione, gentilmente ma con fermezza la cosa migliore da fare, ogni volta che si incontra “un toccatore seriale di bambini” è chiedere per cortesia di non toccare nostro figlio se non ci si è lavati prima le mani. Non sarà così facile dire alla gente che si avvicina entusiasta: “per favore non La prenda nel modo sbagliato, ma gradirei che non toccasse il bambino”. Certo, è possibile dirlo gentilmente e senza offesa e apertamente perché, dopotutto, la cosa più importante è che una mamma faccia tutto quello che sente sia giusto per proteggere il suo bebè.
Per fortuna, ci sono anche persone che hanno il buon senso di non toccare i più piccoli, o di chiedere eventualmente prima il permesso di farlo. Queste sono le persone che seguono quelle semplici regole di bon ton da sfoderare quando si è in presenza di una neomamma e un neonato.

 

Consigli di bon ton in presenza di una neomamma

 

  • Lavarsi sempre le mani prima di toccare un neonato. Non prendete in braccio il neonato con giacche o cappotti: sono ricettacoli di batteri e germi.
  • Non baciate il piccolo in viso. Ricordiamoci sempre che il bebè è stato per 9 mesi in un ambiente protetto e deve ancora sviluppare il suo sistema immunitario.
  • Non prendete in braccio il neonato senza chiedere il permesso ai genitori e senza ovviamente esservi lavate le mani. Per una neo mamma il piccolo è ancora una continuazione di sé.
  • Non fumate nelle vicinanze del neonato. I fumatori non dovrebbero avvicinarsi al bambino entro la mezz’ora successiva dall’ultima sigaretta e dovrebbero anche in questo caso lavarsi bene le mani. Non mettete neanche il profumo perché infastidisce l’olfatto sia della mamma, ma anche del piccolo.
  • Non far toccare il neonato dagli altri bambini se malati o con le mani sporche.
  • Non stressate la neo mamma con consigli non richiesti.
  • I parenti e gli amici non devono disturbare un neonato che dorme. Il sonno del bambino è sacro. Non pensiate e non pretendiate che il bebè debba svegliarsi per farvi vedere i suoi occhioni!
  • Avvisate sempre prima di presentarvi per una visita affinché non si accavalli con quella di altre persone. Mamma e bambino necessitano di tranquillità e del tempo tutto loro. Fosse anche per dormire.

Entra a far parte del Club My Baby & Me