SyncVision Sistema per guida di precisione

SyncVision

Sistema per guida di precisione

Il sistema per guida di precisione SyncVision ottimizza la valutazione della lesione, semplifica il rilevamento delle dimensioni del vaso e consente un'erogazione precisa della terapia in sinergia con il flusso esistente delle immagini fluoroscopiche.

Caratteristiche
iFR Co-registration
iFR Co-registration

iFR Co-registration

Con la co-registrazione iFR non c'è bisogno di farmaci iperemici, non c'è bisogno di dispositivi pullback che richiedono tempo e non c'è bisogno di congetture. Effettua misurazioni della lunghezza senza un ingombrante dispositivo di ritiro. Pianifica la tua procedura con una guida fisiologica.
Ottimizzazione del vaso

Angio+ per l'ottimizzazione del vaso

Lo strumento Angio+ di SyncVision per l'ottimizzazione del vaso garantisce chiarezza nella visualizzazione dei vasi (per esempio vasi tortuosi o sovrapposti e lesioni altamente stenotiche) e può ridurre il numero delle visualizzazioni richieste durante la diagnosi o la terapia.
QCA (analisi coronarica quantitativa) mediante SyncVision

Analisi coronarica quantitativa

Lo strumento Angio+ di SyncVision per l'analisi coronarica quantitativa calcola automaticamente in tempo reale le dimensioni del lume e della stenosi.
Localizzazione della co-registrazione su SyncVision

Localizzazione della co-registrazione IVUS su SyncVision

L'applicazione per la co-registrazione IVUS su SyncVision co-registra la posizione dell'immagine IVUS sull'angiogramma e fornisce misurazioni semplici della lunghezza e dell'area, con un pullback IVUS manuale.
Co-registrazione IVUS: misurazione

Semplifica il rilevamento delle dimensioni del vaso/la misurazione del vaso

La co-registrazione IVUS fornisce misurazioni semplici della lunghezza con un pullback IVUS manuale e misurazioni dell'area/del diametro per una determinazione precisa delle dimensioni dello stent. Questa caratteristica consente anche la visualizzazione automatizzata in tempo reale affiancata delle immagini IVUS e angiografiche co-registrate, al fine di contribuire a correlare i punti di repere critici e anatomici specialmente nei casi complessi, come le biforcazioni.⁴, ⁷, ¹⁰, ¹¹
Posizionamento del dispositivo

Angio+ per il posizionamento del dispositivo

Lo strumento Angio+ di SyncVision per il posizionamento del dispositivo consente una visualizzazione ottimizzata della posizione del dispositivo all'interno del vaso ed è ideato per contribuire a ridurre il rischio di mancata copertura dell'area malata (geographic miss), che i dati degli studi suggeriscono possa verificarsi nel 66,5% delle PCI.¹
Indicazione di movimento del dispositivo

Ancoraggio da zona sana a zona sana

La guida mediante ecografia intravascolare è utile per confermare l'ancoraggio da zona sana a zona sana, secondo la ricerca clinica.³
Gonfiaggio del dispositivo

Angio+ per il gonfiaggio del dispositivo

Angio+ di SyncVision per il gonfiaggio del dispositivo consente una visualizzazione ottimizzata del palloncino per osservarne il gonfiaggio adeguato. Il trattamento cardiovascolare di successo si basa su un adeguato gonfiaggio del palloncino e una visualizzazione ottimizzata può contribuire a stabilire il corretto funzionamento del gonfiaggio.⁸
Ottimizzazione del dispositivo

Angio+ per l'ottimizzazione del dispositivo

Angio+ di SyncVision per l'ottimizzazione del dispositivo consente una migliore visualizzazione dell'espansione dello stent sotto fluoroscopia, al fine di contribuire a garantire il rilascio adeguato e l'esatto posizionamento e apertura.
Soddisfa le esigenze in fatto di imaging

Ottimizza e semplifica la terapia

SyncVision migliora la valutazione della lesione grazie alla co-registrazione e all'ottimizzazione del vaso, semplificando il rilevamento delle dimensioni del vaso con un'analisi coronarica quantitativa (QCA) in tempo reale e con una semplice misurazione di lunghezza/area/diametro. SyncVision consente un'erogazione precisa della terapia grazie al rilevamento del dispositivo mediante Angio+, offrendo stabilizzazione e ottimizzazione dell'immagine in tempo reale, elaborazione in tempo reale dell'immagine post-acquisizione e IVUS, al fine di assistere nella conferma.
L'IVUS valuta la malattia

L'IVUS assiste nella valutazione della patologia

L'imaging IVUS assiste i medici nella valutazione dei marker patologici, inclusi la percentuale di estensione della placca, la posizione e la morfologia della lesione, il volume di calcio e la presenza di un trombo. Fornisce inoltre l'analisi di parametri cruciali, come le misurazioni trasversali del lume, e assiste nella diagnosi della patologia.
Riserva frazionale di flusso

Misurazione della riserva frazionale di flusso

Svariati studi clinici dimostrano che la valutazione della lesione fisiologica mediante la FFR al fine di guidare la PCI di routine è superiore all'attuale trattamento sotto guida angiografica. Questo rapporto misurato rappresenta la potenziale riduzione del flusso coronarico distale alla stenosi coronarica.¹⁴
Modalità iFR

La modalità iFR semplifica il flusso di lavoro

La modalità iFR semplifica il flusso di lavoro fornendo una misurazione senza iperemia al fine di valutare la significatività della lesione in appena cinque battiti cardiaci. La modalità iFR proprietaria di Philips Volcano dispone di una notevole quantità di evidenze cliniche, con più di 9.000 pazienti arruolati in numerosi studi e articoli pubblicati su riviste con revisione fra pari.¹³
Pullback di iFR Scout

Pullback di iFR Scout

La tecnologia pullback di iFR Scout mostra il gradiente più significativo nella lesione a metà del vaso, con una patologia prossimale diffusa.
  • 1. Costa, Angiolillo DJ, Tannenbaum M, et al. Impact of Stent Deployment Procedural Factors on Long-term Effectiveness and Safety of Sirolimus-Eluting Stents (Final results of the Multicenter Prospective STLLR Trial). Am J Cardiol. 2008; 101(12):1704-1711.
  • 2. Renata Rogacka, Azeem Latib, Antonio Colombo. IVUS-Guided Stent Implantation to Improve Outcome: A Promise Waiting to be Fulfilled. Curr Cardiol Rev. 2009;5(2):78–86.
  • 3. Witzenbichler B, Maehara A, Weisz G, et al. Relationship Between Intravascular Ultrasound Guidance and Clinical Outcomes After Drug-Eluting Stents: The ADAPT-DES Study. Circulation. 2014;129:463-470.
  • 4. 202-0013.53 SRS, Sistema Sync-Rx pag. 19, 24.
  • 5. Jakabcin J1, Spacek R, Bystron M, et al. Long-term health outcome and mortality evaluation after invasive coronary treatment using drug eluting stents with or without the IVUS guidance. Randomized control trial. HOME DES IVUS. Catheter Cardiovasc Interv. 2010;75(4):578-583.
  • 6. Test RPT 209-0030.02, validazione dell'uso, SyncVision. Pag. 9, sezione 10.3; pag. 14 – risultati.
  • 7. 505-0100.18, Manuale per l'operatore (pag. 34).
  • 8. Protocollo di verifica 211-0013.31, fase Sync-Rx Wizard di Volcano; protocollo di verifica 211-9913.07, co-registrazione Sync-Rx.
  • 9. Patel, et al. ACCF/SCAI/STS/AATS/AHA/ASNC/HFSA/SCCT 2012 Appropriate use criteria for coronary revascularization focused update: a report of the American College of Cardiology Foundation Appropriate Use Criteria Task Force, Society for Cardiovascular Angiography and Interventions, Society of Thoracic Surgeons, American Association for Thoracic Surgery, American Heart Association, American Society of Nuclear Cardiology, and the Society of Cardiovascular Computed Tomography. J Am Coll Cardiol. 2012;59(9):857-881.
  • 10. Kim SH, Kim YH, Kang SJ, et al. Long-term outcomes of intravascular ultrasound-guided stenting in coronary bifurcation lesions. Am J Cardiol. 2010;106(5):612-618.
  • 11. Patel Y, Depta JP, Novak E, et al. Long-term outcomes with use of intravascular ultrasound for the treatment of coronary bifurcation lesions. Am J Cardiol. 2012;109(7):960-965.
  • 12. Davies JE, et al. Coronary artery physiological stenosis mapping: application of pressure wire technology to measure stenosis significance, length, and predict the outcome of intervention. Abstract presentato al PCR 2014
  • 13. Un valore di soglia iFR di 0,89 corrisponde al meglio a un valore di soglia ischemica FFR di 0,80, con una specificità dell'87,8% e una sensibilità del 73,0%. (Manuale per l'operatore iFR 505-0101.23)
  • 14. Fractional Flow Reserve–Guided PCI versus Medical Therapy in Stable Coronary Disease. N Engl J Med. 2012;367(11):991-1001.
  • * Dati in archivio
Sei un operatore sanitario?
Campo obbligatorio

Note:

I contenuti presenti nella pagina che segue contengono informazioni rivolte esclusivamente agli OPERATORI SANITARI, in quanto si riferiscono a prodotti rientranti nella categoria dei dispositivi medici che richiedono l’impiego o l’intervento da parte di professionisti del settore medico-sanitario.