Reparti di degenza

Soluzioni Philips per i reparti di degenza

Soluzioni complete per affrontare l'aggravamento del paziente

Assistenza intelligente al paziente e informazioni cliniche quando e dove servono

Il reparto ordinario di degenza ospita numerose tipologie di pazienti con condizioni mediche ed esigenze di vario genere. La presenza di pazienti più gravi, i casi di peggioramento improvviso delle condizioni cliniche e un rapporto infermieri/pazienti più basso si traducono in condizioni di lavoro sempre più difficili per il personale sanitario.

Philips collabora con voi per identificare soluzioni capaci di rilevare l'aggravamento dei pazienti e personalizzarle secondo esigenze e obiettivi dell'ospedale. Il nostro ventaglio di prodotti, soluzioni e servizi spazia da tecnologie, dispositivi e algoritmi clinici avanzati a servizi clinici e iniziative di formazione che possono essere messi in campo in una soluzione completa per risolvere le difficoltà specifiche degli ambienti di cura a bassa criticità.

Un aiuto per far fronte a sfide quali:

  • Aggravamento clinico del paziente non rilevato
  • Eventi acuti non rilevati
  • Arresto cardiaco, sepsi e insufficienza respiratoria
  • Risposta e interventi tardivi o inefficaci
*

Contattaci per informazioni

* Questo campo è obbligatorio
*
*
*
*
*
*
*
*
*
Specificando il motivo del contatto potremo fornirle un servizio migliore.
We work with partners and distributors who may contact you about this Philips product on our behalf.
*
*

Final CEE consent

Il cambiamento è una necessità reale nei reparti di degenza

Icona mortalità

440.000

decessi dovuti a errori medici evitabili ogni anno negli Stati Uniti.1
Icona terapia intensiva

Dall'8% al 12%

dei pazienti ospedalizzati sperimentano errori medici ed eventi avversi correlati all'assistenza sanitaria.2
Icona monitor

Triplicazione

della mortalità a 30 giorni per i pazienti ricoverati in reparti ordinari di degenza che sviluppano anomalie dei parametri vitali.3
Icona reparto di degenza

L'85%

di tutti i decessi non si verifica in terapia intensiva ma nei reparti ordinari di degenza.4
Icona infezioni

Il 70% in meno

di infezioni ospedaliere specifiche quando le équipe mediche sono consapevoli del rischio di infezione e agiscono di conseguenza per prevenirlo.7
Icona della frequenza cardiaca

Il 66%

dei pazienti con arresto cardiaco mostra parametri vitali anomali fino a 6 ore prima dell'evento ma la segnalazione ai medici arriva solo nel 25% dei casi.6

Una soluzione completa per l'aggravamento del paziente


Un portafoglio personalizzabile di prodotti, software, tecnologie e persone per comporre, gestire e ottimizzare una soluzione efficace che permetta di rilevare e intervenire nei casi di aggravamento del paziente fuori dalla terapia intensiva.

Philips è a disposizione per aiutarvi a implementare un programma ottimizzato per il monitoraggio dei pazienti e il supporto decisionale.

Valutazione

Valutazione a 360 gradi delle esigenze cliniche, tecniche e relative al flusso di lavoro

Acquisizione

Dati dei segni vitali acquisiti automaticamente da pazienti allettati e capaci di deambulare e integrazione con il sistema di gestione della cartella clinica elettronica (EMR)

Analisi

Strumenti di supporto decisionale e calcoli automatici del punteggio per la valutazione precoce (EWS) pensati per fornire dati clinici immediatamente fruibili

Azione

Avvisi personalizzati pensati per una risposta tempestiva agli eventi acuti e strumenti per la gestione del cambiamento per favorire gli interventi

Ottimizzazione del flusso di lavoro clinico per migliorare l'assistenza al paziente

IntelliVue Guardian Solution con misurazioni automatiche dei segni vitali e punteggio per la valutazione precoce (EWS) è un sistema di monitoraggio paziente personalizzabile che riunisce software, algoritmi per il supporto decisionale clinico, connettività mobile e servizi di trasformazione clinica per aiutare il personale sanitario a individuare il paziente giusto al momento giusto per un intervento precoce ed efficace.

Riferimenti


1 James, JT. A New, Evidence-based Estimate of Patient Harms Associated with Hospital Care. Journal of Patient Safety: September 2013 - Volume 9 - Issue 3 - p 122–128.

2 Organizzazione Mondiale della Sanità Europa

3 Fuhrmann L, Lippert A, Perner A, Østergaard D. Resuscitation. 2008 Jun;77(3):325-30. Epub 2008 Mar 14. PMID: 18342422 [PubMed - indexed for MEDLINE]

4 Lippincott, Williams and Wilkins, 2012

5 Mok, W et al. Attitudes towards vital signs monitoring in the detection of clinical deterioration: scale development and survey of ward nurses. Int J Qual Health Care (2015) 27 (3): 207-213.

6 Franklin C, Mathew J. Developing strategies to prevent in hospital cardiac arrest: analyzing responses of physicians and nurses in the hours before the event. Crit Care Med. 1994;22(2):244-247.

7 Centers for Disease Control and Prevention. Morbidity and Mortality Weekly Report (MMWR): Vital Signs: Central Line--Associated Blood Stream Infections --- United States, 2001, 2008, and 2009. March 4, 2011 / 60(08);243-248. http://www.cdc.gov/mmwr/preview/mmwrhtml/mm6008a4.htm

Sei un operatore sanitario?
Campo obbligatorio

Note:

I contenuti presenti nella pagina che segue contengono informazioni rivolte esclusivamente agli OPERATORI SANITARI, in quanto si riferiscono a prodotti rientranti nella categoria dei dispositivi medici che richiedono l’impiego o l’intervento da parte di professionisti del settore medico-sanitario.