Biosensor BX100 Biosensore indossabile

Biosensor BX100

Biosensore indossabile

Trova prodotti simili

Philips Biosensor BX100 è un dispositivo wireless per uso medico che può essere applicato in modo discreto al torace del paziente per misurare i parametri vitali, la postura e l'attività, consentendo piena libertà di movimento. È progettato per funzionare con IntelliVue GuardianSoftware per agevolare l'identificazione precoce dell'aggravamento delle condizioni del paziente e favorire così interventi tempestivi.

Caratteristiche
Sensore wireless di piccole dimensioni
Leggero e comodo

Leggero e comodo

Con soli 96 mm di lunghezza e 61 mm di larghezza e con un peso di soli 10 g, Philips Biosensor BX100 è un dispositivo comodo ed estremamente discreto.1 Non presenta fili né mollette da applicare al dito e può essere indossato anche sotto la doccia.
Misurazioni frequenti
Informazioni approfondite sui dati per interventi tempestivi

Informazioni approfondite sui dati per interventi tempestivi

La frequenza respiratoria è il primo fattore predittivo di deterioramento delle condizioni cliniche, con variazioni che spesso si manifestano diverse ore prima rispetto agli altri segni vitali.2 Il monitoraggio frequente eseguito con Philips Biosensor BX100 può sostituire il calcolo degli atti respiratori mediante la semplice osservazione visiva che a volte può risultare inaffidabile e incoerente.3 La combinazione di monitoraggio della frequenza respiratoria e della frequenza cardiaca aiuta gli operatori sanitari a identificare i pazienti a rischio di aggravamento.
Misurazione e registrazione automatiche
Supporta l'impiego efficace del tempo degli operatori sanitari

Supporta l'impiego efficace del tempo degli operatori sanitari

Poiché Philips Biosensor BX100 misura, registra e trasmette i dati dei parametri vitali in modo frequente e automatico, può consentire un impiego più efficace delle risorse del personale, oltre a ridurre gli errori causati dalla trascrizione manuale.
Trasmissione Wi-Fi dei dati paziente
Si integra con IntelliVue GuardianSoftware

Si integra con IntelliVue GuardianSoftware

Mentre i pazienti si spostano all'interno del reparto, i router Bluetooth multi-paziente acquisiscono i dati dai biosensori e li inviano a IntelliVue GuardianSoftware tramite la rete Wi-Fi. IntelliVue GuardianSoftware rileva eventuali deviazioni significative nei parametri vitali del paziente e verifica automaticamente l'accuratezza del trend. Notifica quindi agli operatori sanitari le variazioni, offrendo la possibilità di intervenire tempestivamente.
Il bridge multipaziente supporta più pazienti
I router supportano fino a 16 biosensori

I router supportano fino a 16 biosensori

Mentre i pazienti si spostano all'interno del reparto, i dati provenienti dai biosensori vengono trasmessi in modalità wireless tramite un bridge multipaziente, che consiste in router montati a soffitto in grado di collegare fino a 16 biosensori per router. Il bridge multipaziente è dotato di una connettività in linea d'aria fino a 30 m.
  • * Il biosensore raccoglie i dati fino a 115 ore e tenta di trasmettere i dati memorizzati per 120 ore al massimo. Le prestazioni possono variare a seconda del paziente; l'effettiva durata operativa e il periodo di trasmissione dei dati potrebbero essere più brevi per alcuni pazienti.
  • **Il biosensore respinge gli impulsi di stimolazione e calcola con precisione la frequenza cardiaca quando rileva impulsi di stimolazione con ampiezze comprese tra ±2 mV e ±700 mV e durata dell'impulso pari a 0,1 ms e ampiezze comprese tra ±2 mV e ±50 mV e durata dell'impulso pari a 2 ms (con esclusione della stimolazione bicamerale e degli impulsi di stimolazione con code di ripolarizzazione). Il biosensore indicherà che i dati non sono validi quando rileva impulsi di stimolazione con ampiezze comprese tra ±100 mV e ±700 mV e durata dell'impulso pari a 2 ms (con esclusione della stimolazione bicamerale e degli impulsi di stimolazione con code di ripolarizzazione) o complessi QRS stimolati in modo non efficace. Philips non dichiara, verifica o convalida il supporto di tutti i pacemaker disponibili sul mercato.
  • ***La precisione della postura dipende dalla calibrazione del biosensore, che ha luogo automaticamente dopo che il paziente ha deambulato per almeno 15 secondi
  • † La portata effettiva dipende dal sistema back-end Bluetooth a cui è connesso il biosensore.
  • ¹Studio sull'utilizzo di Philips G10 Biosensor, Philips Connected Sensing, 2019.
  • ²Mølgaard RR, Larsen P, Håkonsen SJ. Effectiveness of respiratory rates in determining clinical deterioration. JBI Database System Rev Implement Rep. 2016;14(7):19-27.
  • ³Hogan J. Why don’t nurses monitor the respiratory rates of patients? Br J Nurs. 2006 May-24;15(9):489-92. www.ncbi.nlm.nih.gov/pubmed/16723921.
  • La disponibilità di Philips Biosensor BX100 varia a seconda dei Paesi. Contattare l'organizzazione locale di Philips per informazioni dettagliate.
Sei un operatore sanitario?
Campo obbligatorio

Note:

I contenuti presenti nella pagina che segue contengono informazioni rivolte esclusivamente agli OPERATORI SANITARI, in quanto si riferiscono a prodotti rientranti nella categoria dei dispositivi medici che richiedono l’impiego o l’intervento da parte di professionisti del settore medico-sanitario.