Allarmi precoci. Infermieri più efficaci.

Ridurre i codici nei reparti di degenza ordinaria

Nel 2013 il Saratoga Hospital di New York ha avviato la ristrutturazione dell'unità di terapia intensiva (UTIC). Un progetto che ha spinto il team responsabile dei servizi di terapia intensiva ad analizzare la questione più ampia del deterioramento delle condizioni dei pazienti all'interno dell'ospedale, al fine di ridurre il numero di trasferimenti presso la UTIC. Mentre i pazienti vengono attentamente e costantemente monitorati in una UTIC, in un reparto di degenza ordinaria i procedimenti e i protocolli possono essere più manuali e con minor cadenza. Presso il Saratoga Hospital, come nella maggior parte degli ospedali, la sicurezza del paziente costituisce una priorità di pari rilevanza in entrambi gli ambiti di assistenza.
Logo del Saratoga Hospital

Per saperne di più  

Per saperne di più

Affrontare gli eventi avversi presso il Saratoga Hospital

Sin dagli anni '80, il Saratoga Hospital si è trasformato in un fiorente istituto che eroga una rete sempre crescente di servizi sanitari, inclusi assistenza di base, cure urgenti, imaging, medicina del lavoro, day surgery, riabilitazione, oncologia e un nuovo centro per la salute della comunità. I medici e il personale infermieristico che vi lavorano hanno vissuto un'evoluzione e oggi, grazie alla tecnologia, erogano una gamma molto più ampia di servizi sanitari.

 

Lo sforzo più recente volto a soddisfare le esigenze sanitarie della comunità è stato un progetto costato svariati milioni di dollari che ha visto la nascita di una nuova unità di terapia intensiva con 19 posti letto e un completo rinnovamento del settore chirurgico con l'aggiunta di ben 10 sale operatorie.

 

Nell'ambito della riorganizzazione della UTIC, Diane Bartos, Direttore Amministrativo dell'Unità di Terapia Intensiva, Servizi Cardiovascolari, presso il Saratoga Hospital, ha svolto ricerche sugli eventi occorsi ai pazienti nelle suddette unità: come risultato, ha identificato la necessità di un maggiore supporto al personale infermieristico nella gestione dei pazienti, inclusi quelli al di fuori della UTIC. La ricerca ha dimostrato come l'applicazione della tecnologia nel reparto di degenza ordinaria, fosse determinante nel contribuire a ridurre la probabilità di un ritorno del paziente in UTIC.

 

Ci sono 440.000 eventi avversi evitabili che ogni anno contribuiscono al decesso dei pazienti negli ospedali degli Stati Uniti.1

"Le condizioni del paziente stavano iniziando a deteriorare: a volte dal paziente provenivano indicazioni su ciò che stava succedendo, ma il personale infermieristico non coglieva tali segnali."

Diane Bartos

Direttore Amministrativo, Unità di Terapia Intensiva, Servizi Cardiovascolari, Saratoga Hospital

Installare un sistema automatizzato di Early Warning Score

 

Un evento avverso solitamente porta a un "codice", per esempio quando un paziente smette di respirare o il cuore cessa di battere. L'obiettivo di ogni ospedale è quello di ridurre i codici paziente intervenendo nel momento in cui si verifica il deterioramento delle condizioni del paziente. La ricerca ha dimostrato che il 66%2 dei pazienti che presentano arresto cardiaco evidenzia segni e sintomi fino a 6 ore prima dell'evento, ma i medici vengono avvisati solo nel 25% dei casi.

 

L'obiettivo del Saratoga Hospital era quello di consentire al personale infermieristico di intervenire in situazioni critiche grazie alla tecnologia, di dare loro la sicurezza derivante dal poter ricevere le informazioni e di conseguenza agire molto più rapidamente. In precedenza era difficile leggere i segni vitali di un paziente e sapere che si stavano deteriorando.

 

"Abbiamo capito di avere un problema ancora prima di chiamare i team di emergenza, perché le condizioni del paziente iniziavano a deteriorarsi; a volte vi erano indicazioni provenienti dal paziente stesso, che però il personale infermieristico non coglieva", afferma la Dott.ssa. Bartos.

Ridurre gli eventi critici per i pazienti

 

La soluzione è stata l'installazione di Philips IntelliVue Guardian Solution, un sistema per il calcolo automatico del punteggio Early Warning Score (EWS), in grado di aiutare i medici a identificare i lievi segni di deterioramento delle condizioni dei pazienti ore prima del verificarsi di un potenziale evento avverso.

 

Il Saratoga Hospital ha installato Philips IntelliVue Guardian Solution in due fasi, fra il 2013 e il 2015, su due unità. I monitor Philips Intellivue MP5SC sono stati installati su ogni posto letto, registrando i segni vitali tracciati dal software Guardian attraverso la centrale di monitoraggio. Il sistema rileva i segni precoci del deterioramento, automatizza i calcoli dell'EWS e allerta gli operatori sanitari.

 

"Tiene sotto osservazione i principali parametri vitali e assegna un punteggio a ciascun parametro vitale anomalo, calcolando poi un punteggio totale. Se c'è bisogno di assistenza, l'UTIC può farsi carico di aiutare il reparto a reagire a tale punteggio e/o l'infermiere responsabile può interpellare i medici", afferma la Dott.ssa Bartos. "È intuitivo, comunica al personale infermieristico cosa sta succedendo e lo aiuta a prendere una decisione in sicurezza".

 

L'installazione della tecnologia Early Warning Score ha portato a una riduzione clinicamente significativa dei codici pazienti e l'unità di ortopedia nei quattro anni successivi all'installazione non ha registrato alcun codice.

 

 "Stiamo cercando di fornire assistenza nel modo più sicuro possibile e non vogliamo che le condizioni del paziente evidenzino il benché minimo deterioramento", afferma la Dott.ssa Bartos. "Mentre eroghiamo le cure eseguendo interventi, cerchiamo anche di fornire assistenza in un ambiente che sia il più sicuro possibile. Abbiamo dimostrato nel tempo e in misura assai rilevante subito dopo l'implementazione dell'Early Warning Score di avere ridotto notevolmente il numero di codici".

In breve
Saratoga Hospital
Eroga i servizi a livello regionale a una popolazione in crescita di 240.000 persone nello Stato di New York, con 171 posti letto, oltre 400 medici, 21 sedi e 52 specializzazioni
Negli ultimi quattro decenni, la contea ha registrato un notevole aumento della popolazione e la città di Saratoga Springs ha evidenziato la percentuale di crescita in assoluto maggiore (31,5%): si tratta tuttora della città con la crescita più veloce di tutto lo Stato3
Facendo parte di una rete integrata di erogazione dei servizi sanitari (IDN), l'ospedale si sta preparando a fronteggiare una domanda maggiore in termini di pazienti, causata dall'aumento delle patologie croniche e dall'invecchiamento della popolazione

Stiamo cercando di fornire assistenza nel modo più sicuro possibile e non vogliamo che le condizioni del paziente evidenzino il benché minimo deterioramento."

 

Diane Bartos

Direttore Amministrativo, Unità di Terapia Intensiva, Servizi Cardiovascolari, Saratoga Hospital

Paziente del Saratoga Hospital
Calcolo automatico del punteggio Early Warning Score con Philips IntelliVue Guardian

Leggi altre storie

La salute non conosce limiti. E neanche l'assistenza sanitaria dovrebbe.

Nessuna barriera.
Nessun limite.

 

C'è sempre un modo per migliorare la vita delle persone.

Informazioni sui contatti

* Questo campo è obbligatorio

Informazioni personali

*
*
*

Informazioni aziendali

*
*
*
*
*
*
*

Informazioni commerciali

Specificando il motivo del contatto potremo fornirle un servizio migliore.
*
*
*

DISCLAIMER:
I risultati dei case study non sono predittivi dei risultati in altri casi. I risultati in altri casi potrebbero variare.

 

NOTE A PIÈ DI PAGINA:

[1] James, JT. A New, Evidence-based Estimate of Patient Harms Associated with Hospital Care. Journal of Patient Safety: September 2013 - Volume 9 - Issue 3 - p 122–128.

[2] Franklin C, Mathew J. Developing strategies to prevent in hospital cardiac arrest: analyzing responses of physicians and nurses in the hours before the event. Crit Care Med. 1994;22(2):244-247

[3] Albany Business Review, 2017 – ‘New Census estimates show upstate falling further behind in population’ 

Sei un operatore sanitario?
Campo obbligatorio

Note:

I contenuti presenti nella pagina che segue contengono informazioni rivolte esclusivamente agli OPERATORI SANITARI, in quanto si riferiscono a prodotti rientranti nella categoria dei dispositivi medici che richiedono l’impiego o l’intervento da parte di professionisti del settore medico-sanitario.