Cardiology

Cardiologi interventisti che eseguono un intervento coronarico percutaneo con Azurion e IntraSight

Efficienza clinica nella cura delle coronaropatie

 

Coniugare sicurezza e rapidità nella diagnosi con efficacia ed efficienza del trattamento per migliorare gli esiti dei pazienti.

    Valutazione rapida, ma accurata, del paziente e trattamento efficace somministrato in modo efficiente sono elementi fondamentali.

     

    Nella diagnosi e trattamento della coronaropatia, si assiste a una costante ricerca di ottimizzazione del percorso clinico. Ciò richiede soluzioni che aiutino a valutare correttamente i rischi per il paziente, selezionare il percorso terapeutico più adeguato per ciascun paziente e fornire un trattamento efficace ed efficiente nelle procedure interventistiche. Grazie all'efficienza clinica nella cura delle coronaropatie, Philips offre soluzioni integrate perfettamente connesse per risultati clinici affidabili, con flussi di lavoro collegati per una maggiore efficienza del reparto.

    La coronaropatia oggi

     

    Data l'elevata prevalenza delle coronaropatie, un numero crescente di pazienti necessita di assistenza. Per garantire a questi pazienti un'assistenza di alta qualità in modo efficace ed efficiente, è sempre più importante contribuire a ottimizzare il percorso assistenziale. Sono perciò state individuate due diverse fasi: la prima fase, diagnostica, nella quale vi è l'impegno a identificare i pazienti che trarranno beneficio dall'impianto di uno stent, e la seconda fase, nella quale è possibile eseguire in modo efficace ed efficiente un intervento coronarico percutaneo per i pazienti selezionati.

    Macchina per scansione TC

    Affidabilità e rapidità
    per una diagnosi definitiva

    Icona macchina per scansione TC

    Procedura interventistica
    efficace ed efficiente

    Macchina per scansione TC

    Affidabilità e rapidità
    per una diagnosi definitiva

    Icona macchina per scansione TC

    Procedura interventistica
    efficace ed efficiente

    Difficoltà durante la diagnosi

    Costose operazioni di ripetizione dei test
    A causa di esami diagnostici non invasivi con immagini non ottimali.1

    Migliore stratificazione del rischio per il paziente
    Il 40% delle angiografie diagnostiche è seguito da un intervento coronarico percutaneo. Il 60% no.2

    Accesso immediato
    Difficoltà di accesso immediato a strumenti, immagini e referti per la diagnosi multimodalità.

    Icona soluzioni

    La soluzione di cui hai bisogno

     

    Quando un paziente mostra i sintomi di una coronaropatia, è necessaria una soluzione che permetta di formulare una diagnosi rapida e sicura, mediante:

     

    • riduzione dei tempi di esame grazie a valutazioni automatizzate affidabili
    • ottenimento di informazioni precise dalla prima scansione
    • accesso immediato e semplice alla diagnosi per il medico interventista

    Soluzioni Philips per l'efficienza clinica

     

    Maggiore sicurezza e rapidità nel percorso diagnostico grazie a EPIQ CVx perfettamente connesso a PACS cardiologico, TOMTEC-ARENA e IntelliSpace Cardiovascular.

    Medico che esegue una valutazione 2D del cuore con EPIQ CVXi

    EPIQ CVx

    Funzionalità avanzate, tra cui applicazioni automatizzate per la valutazione 2D del cuore, e misurazioni 3D affidabili del volume del ventricolo destro e della frazione di eiezione, per esami accurati e più veloci.
    Cardiologa esperta di imaging che utilizza TOMTEC

    TOMTEC-ARENA

    La soluzione con workstation a postazione singola si integra con EPIQ per sfruttare in modo efficace le informazioni cliniche ottenute dall'imaging cardiovascolare con revisione off-cart, rendering e quantificazione avanzata in modalità di imaging 2D e 3D.
    Cardiologa che utilizza Philips IntelliSpace Cardiovascular

    IntelliSpace Cardiovascular

    Accesso semplice a immagini e informazioni praticamente ovunque e in qualunque momento* per l'intera équipe medica attraverso la piattaforma di analisi avanzata integrata.
    Maggiore sicurezza e rapidità nel percorso diagnostico, sfruttando la TC spettrale collegata direttamente a IntelliSpace Portal.
    Cardiologo esperto di imaging che usa la TC spettrale per una diagnosi di coronaropatia

    TC spettrale

    La TC spettrale supporta l'affidabilità diagnostica in un'unica scansione fornendo risultati spettrali per ogni paziente, senza passaggi aggiuntivi nel flusso di lavoro.
    Medici che utilizzano IntelliSpace Portal per l'analisi automatica

    IntelliSpace Portal

    IntelliSpace Portal 12 offre CT Comprehensive Cardiac Analysis, con estrazione e visualizzazione automatiche dell'albero coronarico, nonché una migliore etichettatura automatica dei diversi segmenti coronarici.

    Se anche la tua struttura si trova di fronte a una di queste sfide, contattaci e parliamone.

    Difficoltà durante il trattamento

    Più pazienti
    con patologie complesse o classificati ad alto rischio vengono ritenuti idonei per procedure cardiache mininvasive.3

    I dati
    ottenuti prima e durante la procedura non sono collegati in modo coerente e significativo, ostacolando la previsione e la pianificazione ottimale del trattamento.4

    Icona soluzioni

    La soluzione di cui hai bisogno

     

    Quando un paziente arriva nel laboratorio di cateterismo, è necessaria una soluzione che permetta di eseguire procedure efficienti ed efficaci, mediante:

     

    • maggiore affidabilità nella scelta del trattamento
    • minore durata della procedura, anche nei casi complessi
    • informazioni cliniche complete

    Soluzioni Philips per l'efficienza clinica

     

    Maggiore efficienza ed efficacia per la procedura grazie alla soluzione di efficienza clinica integrata per gli interventi coronarici percutanei.

    Medico che utilizza la roadmap coronarica Philips per l'intervento per coronaropatia

    Sistemi con Dynamic Coronary Roadmap

    Azurion offre la possibilità di trattare un paziente in più al giorno, riducendo del 17% la durata della procedura6 con opzioni di flusso di lavoro ottimizzate nel software clinico e di terapia interventistica. Dynamic Coronary Roadmap si integra perfettamente nel normale flusso di lavoro di cura e nella pratica clinica quotidiana.
    Cardiologi interventisti che utilizzano Philips IntraSight

    Ambiente di lavoro per interventistica IntraSight

    IntraSight fornisce una quantità maggiore di informazioni cliniche grazie alla perfetta integrazione di strumenti di fisiologia, ecografia intravascolare e coregistrazione che migliorano gli esiti sanitari dei pazienti. L'imaging offre una visualizzazione avanzata che consente di personalizzare il trattamento per ogni paziente.
    Monitoraggio avanzato del paziente con Philips IntelliVue

    Interventional Hemodynamic System con IntelliVue X3

    Interventional Hemodynamic System consente di eseguire misurazioni emodinamiche avanzate nel laboratorio di cateterismo. Integrato con il monitor paziente leader di mercato IntelliVue X3 crea una combinazione unica che consente il monitoraggio continuo del paziente prima, durante e dopo la procedura.
    Piattaforma per applicazioni interventistiche Philips

    OmniWire

    OmniWire combina un esclusivo "workhorse" design con core solido con i comprovati risultati di iFR e la compatibilità con la coregistrazione iFR, semplificando l'utilizzo della fisiologia in tutti i casi complessi.
    Cardiologo che esegue una procedura interventistica

    Xper IM

    Philips Xper Information Management (Xper IM) semplifica il flusso di lavoro integrando sistemi clinici e funzioni amministrative, in modo da garantire l'accesso alle informazioni dove e quando serve.
    Medico che utilizza la piattaforma di analisi avanzata Philips

    IntelliSpace Cardiovascular

    Accesso semplice a immagini e informazioni praticamente ovunque e in qualunque momento* per l'intera équipe medica attraverso la piattaforma di analisi avanzata integrata.

    Se anche la tua struttura si trova di fronte a una di queste sfide, contattaci e parliamone.

    *

    Contattaci per informazioni

    * Questo campo è obbligatorio
    *
    *
    *
    *
    *
    *
    *
    *
    *
    Specificando il motivo del contatto potremo fornirle un servizio migliore.
    We work with partners and distributors who may contact you about this Philips product on our behalf.
    *
    *

    Final CEE consent

    1. MARKET INSIGHTS Interventional Cardiology Devices, DRG, United States, 2020. Il 39% delle angiografie diagnostiche è seguito da un intervento coronarico percutaneo, il 61% no; Diagnosis of patients with angina and non-obstructive coronary disease in the catheter laboratory Rahman H., Corcoran D., Aetesam-Ur-Rahman M., Hoole S.P., Berry C.,Perera D., Heart, 2019, 105:20 (1536-1542)

    2. Doukky R, Diemer G, Medina A, Winchester DE, Murthy VL, Phillips LM, Flood K, Giering L, Hearn G, Schwartz RG, Russell R, Wolinsky D. Promoting appropriate use of cardiac imaging: no longer an academic exercise. Ann Intern Med. 2017; 166:438–440. doi: 10.7326/M16-2673; Rajiah, P., Abbara, S., Halliburton, S. S. (2017). Spectral detector CT for cardiovascular applications. Diagnostic and interventional radiology (Ankara, Turkey), 23(3), 187–193. https://doi.org/10.5152/dir.2016.16255

    3. Si assiste a un passaggio verso interventi coronarici percutanei più complessi e un numero relativamente più alto di procedure per la sindrome coronarica acuta. Inoltre, sempre più pazienti ad alto rischio accedono al laboratorio con un numero maggiore di comorbilità. EuroIntervention 2020;16:536-537. DOI: 10.4244/EIJV16I7A1005. Medscape Cardiologist Compensation Report 2019

    4. Quando viene identificata un'ostruzione vascolare che necessita di trattamento, l'intervento coronarico percutaneo è una delle procedure terapeutiche utilizzabili. L'intervento coronarico percutaneo include l'esecuzione di un'angioplastica e il posizionamento di uno stent nella stenosi per consentire l'apertura del vaso. Per pianificare l'intervento terapeutico lo staff clinico si basa di norma sull'angiografia e sulle misurazioni fisiologiche di pressione e/o flusso, che non sono collegate in modo significativo. La pianificazione dell'intervento terapeutico può includere la selezione di diversi parametri in relazione allo stent, quali posizionamento, lunghezza, diametro, ecc. Sebbene i dati ottenuti mediante analisi cardiache esterne, i dati dell'imaging intravascolare e/o i dati fisiologici possano essere utili nella pianificazione dell'intervento terapeutico, la loro efficacia è limitata dal fatto che si tratta di esami separati (non permettono, ad esempio, allo staff clinico di visualizzare facilmente il punto del vaso sanguigno in cui tali dati sono stati raccolti). Inoltre, i dati fisiologici e i dati ottenuti mediante analisi cardiache esterne non sono integrati in modo significativo tale da permettere allo staff clinico di valutare l'effetto di un intervento coronarico percutaneo, ad esempio, sul flusso di sangue al miocardio. Dati in archivio Tochterman et al. (2015) - Devices, Systems, and Methods for Vessel Assessment.

    5. Riduzione del 17% della durata della procedura, con la possibilità di trattare un paziente in più al giorno grazie alle opzioni di flusso di lavoro ottimizzate nel software clinico e di terapia guidata dalle immagini (IGT) (Azurion - Philips Azurion Simulation Study 2016 - 12NC 452299123041 - FEB 2017). I risultati sono specifici per l'istituto nel quale sono stati ottenuti e potrebbero non riflettere i risultati ottenibili presso altri istituti.

     

    * È responsabilità dell'utente garantire il rispetto dei requisiti di rete Philips (ad esempio relativi a prestazioni e VPN) per IntelliSpace Cardiovascular.

    La visualizzazione ottimale del nostro sito richiede la versione più recente di Microsoft Edge, Google Chrome o Firefox.