apr 25, 2022

Philips: risultati finanziari del primo trimestre 2022

   

Philips registra un fatturato pari a 3,9 miliardi di Euro nel primo trimestre, con una domanda sostenuta che ha generato una crescita del 5% degli ordini acquisiti su base comparabile.

Evidenze del primo trimestre

 

  • Il fatturato del Gruppo è pari a 3,9 miliardi di Euro, con una contrazione delle vendite su base comparabile del 4%, a fronte di una crescita del 9% nel primo trimestre 2021
  • Gli ordini su base comparabile sono aumentati del 5% trainati dai business Diagnosis & Treatment e Hospital Patient Monitoring
  • L’utile netto generato dalle attività correnti ha registrato una perdita di 152 milioni di Euro, rispetto a un calo di 34 milioni di Euro del primo trimestre 2021
  • L’EBITA rettificato è diminuito a 243 milioni di Euro, pari al 6,2% delle vendite, rispetto al 9,5% delle vendite registrato nel primo trimestre 2021.
  • Il cash flow operativo ha registrato 227 milioni di Euro in uscita, rispetto ai 321 milioni di Euro in entrata del primo trimestre 2021.
  • Philips fornisce un aggiornamento su Respironics relativa a specifici ventilatori CPAP, BiPAP e meccanici.

Frans van Houten, CEO di Royal Philips:

 

“I nostri clienti confermano il valore sia della nostra strategia sia della nostra offerta, come dimostrato dall'ulteriore crescita di un portfolio ordini già ai massimi storici. La crescita degli ordini acquisiti su base comparabile ha raggiunto il 5%, trainata da una buona crescita nei business Diagnosis & Treatment, Hospital Patient Monitoring e Connected Care Informatics. Inoltre, abbiamo avviato nuove partnership con 12 ospedali, che si aggiungono alle 80 nuove partnership strategiche a lungo termine firmate nell’esercizio 2021. In Cina abbiamo siglato un accordo con lo Shanghai East Hospital per la fornitura di una vasta gamma di soluzioni d’avanguardia di imaging e per la terapia intensiva alle strutture ospedaliere nelle province di Shandong e Hainan. Sono inoltre soddisfatto della crescita dell’8% su base comparabile delle vendite per il segmento Personal Health, che evidenzia il persistere di una forte domanda da parte dei consumatori per le nostre soluzioni, che consentono alle persone di prendersi cura del proprio benessere e della propria salute.

 

Grazie all’impegno delle nostre persone, abbiamo registrato un fatturato migliore del previsto, ovvero 3,9 miliardi di Euro, in circostanze particolarmente complesse, con significativi fattori avversi nella supply chain nonché le ripercussioni legate a Respironics. Il margine EBITA rettificato del Gruppo nel trimestre è stato del 6,2%.

 

La solida domanda da parte dei clienti e il crescente portfolio ordini, insieme alla nostra performance di vendita del primo trimestre, sostengono la validità del range di crescita ed espansione dei margini per l'intero esercizio come comunicato a gennaio 2022. Allo stesso tempo, è importante riconoscere i crescenti rischi legati alla situazione COVID-19 in Cina, alla guerra tra Russia e Ucraina, alle criticità della supply chain e alle pressioni di natura inflazionistica, tutti fattori che potrebbero potenzialmente incidere sulla capacità di convertire il nostro forte portfolio ordini in vendite e di raggiungere l'obiettivo di margine prefissato, laddove le condizioni dovessero ulteriormente deteriorarsi. L'attenzione dei nostri team è totalmente concentrata sulla gestione quotidiana, la capacità di soddisfare la domanda dei clienti e il forte portafoglio ordini, nonché sui rischi legati alla supply chain. Stiamo implementando ulteriori misure di costo, così come aumenti di prezzo, per mitigare le difficoltà legate all'inflazione”.

Segmenti di business

 

Le vendite su base comparabile dei business Diagnosis & Treatment sono diminuite del 2%, rispetto al 9% di crescita registrato nel primo trimestre 2021. La crescita a una cifra alta nel segmento Image-Guided Therapy è stata più che compensata da una flessione nei business Ultrasound e Diagnostic Imaging dovuta alla carenza di componenti elettronici, a fronte anche della forte crescita registrata in questi segmenti lo scorso anno. Gli ordini acquisiti su base comparabile sono aumentati del 7%, sulla scia di una crescita a doppia cifra del segmento Image-Guided Therapy e a una cifra media in quello Diagnostic Imaging, a dimostrazione della solida spinta generata dall’attrattività dell'offerta Philips. Il margine EBITA rettificato è risultato pari al 5,9%, principalmente a causa della flessione del fatturato e delle difficoltà della supply chain.


Le vendite su base comparabile del business Connected Care hanno registrato un calo del 21%, causato prevalentemente dall’accantonamento relativo a Respironics. Gli ordini acquisiti su base comparabile sono in linea con il primo trimestre 2021, con una domanda ancora forte e incrementi di quote di mercato nei segmenti Hospital Patient Monitoring e Connected Care Informatics. Il margine EBITA rettificato è risultato pari allo 0,4%, principalmente a causa della flessione del fatturato e delle difficoltà della supply chain, parzialmente compensate dal cost saving.


Le vendite su base comparabile del segmento Personal Health hanno registrato un forte aumento, pari all'8%, trainato principalmente da una crescita a doppia cifra nel segmento Oral Healthcare. Il margine EBITA rettificato è pari al 15,3%, per lo più grazie alla crescita delle vendite, parzialmente compensata dalle difficoltà della supply chain e da un impatto valutario sfavorevole.

 

Nel trimestre, il costante focus di Philips sull’innovazione e sulle partnership ha portato ai seguenti importanti sviluppi:

 

  • Philips ha sottoscritto 12 nuove partnership strategiche a lungo termine nel trimestre, tra cui un accordo decennale con l'Oulu University Hospital in Finlandia, per fornire le più recenti soluzioni di image-guided therapy Azurion di Philips, oltre a servizi di assistenza, consulenza e finanziamento.
  • Philips ha ampliato il proprio portafoglio leader nel campo dell'ecografia con funzionalità avanzate di misurazione emodinamica sul suo ecografo portatile Lumify, che consente ai medici di quantificare il flusso sanguigno in un'ampia gamma di applicazioni diagnostiche point-of-care, tra cui cardiologia, ostetricia e ginecologia.
  • Philips ha siglato una partnership con fornitori del settore sanitario nel Regno Unito e in Germania per distribuire il suo Radiology Operations Command Center vendor-neutral, che permette la collaborazione da remoto tra tecnologi, radiologi e team delle operazioni di imaging su siti multipli, con lo scopo di aumentare la produttività ed espandere l’accesso a diagnosi basate su RM e TC.
  • Sulla base della quota di mercato acquisita nel 2021, Philips MR ha registrato una forte crescita a doppia cifra degli ordini nel trimestre, trainata da tutte le principali famiglie di prodotti. A ulteriore conferma del successo dell’esclusivo portafoglio di imaging RM operativo helium-free, dal suo lancio Philips ha installato più di 500 dei suoi sistemi di RM Ingenia Ambition, in grado di fornire un’elevata qualità di imaging e di eseguire esami RM fino al 50% più rapidamente.
  • Philips sta crescendo nell'oncologia interventistica grazie all'installazione dell'innovativa soluzione di diagnosi e trattamento del cancro ai polmoni Lung Suite in strutture ospedaliere in Belgio, Francia, Israele e Regno Unito. Basata su Philips Azurion, questa soluzione migliora l'accuratezza delle procedure di biopsia e fornisce un'opzione terapeutica per trattare immediatamente i pazienti con cancro al polmone allo stadio iniziale.
  • A sottolineare il valore clinico ed economico del monitoraggio cardiaco a distanza, Philips ha presentato una nuova ricerca che dimostra un aumento del rilevamento della fibrillazione atriale e un significativo risparmio sui costi grazie al proprio sistema di monitoraggio telemetrico cardiaco ambulatoriale mobile. Inoltre, Philips ha ampliato il proprio portafoglio di monitoraggio cardiaco da remoto con un ECG di livello clinico patch-based per migliorare il reclutamento, la compliance e la permanenza dei pazienti negli studi clinici.
  • A seguito del lancio in Giappone, Philips ha completato l'introduzione a livello globale del suo nuovo rasoio Philips S9000 con SkinIQ, ottenendo una crescita sostenuta delle vendite per questa categoria e un punteggio di 4,9 (su 5) nella valutazione dei consumatori e nelle recensioni nel primo mese.
  • Dopo il successo dell’aggiornamento dei propri spazzolini elettrici entry-range, il lancio della gamma premium Sonicare 9900 Prestige, e il lancio di dispositivi innovativi di pulizia interdentale nel 2021, Philips Oral Healthcare ha registrato nel trimestre una forte crescita a doppia cifra delle vendite su base comparabile, guidata da Nord-America e Cina.

Cost saving

 

I nostri programmi di cost saving hanno generato 97 milioni di Euro nel primo trimestre. Al netto degli aumenti dei costi di fornitura, il risparmio netto è stato pari a 8 milioni di Euro nel primo trimestre. In risposta alla pressione inflazionistica, l'azienda sta implementando ulteriori misure di cost saving pari a 150-200 milioni di Euro per l'intero anno.

Aggiornamento su Respironics relativa a specifici ventilatori CPAP, BiPAP e meccanici

 

“Ci impegniamo a sostenere la comunità di pazienti che si affidano alle nostre soluzioni per la cura del sonno e della respirazione per migliorare la propria salute e qualità della vita, così come i medici e i clienti che si adoperano per soddisfare le esigenze dei pazienti. Stiamo sostituendo o riparando il più rapidamente possibile i dispositivi Respironics e stiamo continuando ad aggiornare i pazienti e i clienti sui progressi di tale programma. Stiamo attuando un’attenta gestione del programma che supervisiona ogni aspetto del ripristino e che coinvolge più di 1.000 dei nostri colleghi”, ha dichiarato Frans van Houten, CEO di Royal Philips.

 

Philips sta gestendo con particolare attenzione il programma sotto la guida di Roy Jakobs, Chief Business Leader del segmento Connected Care e membro del Comitato Esecutivo di Philips, al fine di garantire che le misure relative a Respironics siano eseguite con rapidità e precisione. La responsabilità di gestione e la supervisione sono state rafforzate con cambiamenti di carattere organizzativo implementati all'interno di Philips Respironics e della funzione Quality & Regulatory. Sono stati rafforzati anche il personale e le competenze relative a sorveglianza post-commercializzazione, questioni mediche, tossicologia e biocompatibilità.

 

Philips Respironics ha più che triplicato la produzione settimanale rispetto al 2020, nonostante le continue sfide legate alla supply chain globale. Ad oggi, Philips Respironics ha prodotto più di 2,2 milioni di kit di riparazione e dispositivi di sostituzione. A seguito di un'ulteriore comunicazione globale da parte di Philips Respironics verso i pazienti e i clienti e sulla base delle conoscenze attualmente disponibili, le unità totali previste per la riparazione sono aumentate di circa 300.000 unità, principalmente nel territorio degli Stati Uniti. Philips Respironics ha registrato un aumento di 65 milioni di Euro nell'accantonamento relativo al trimestre, per far fronte al maggior volume previsto di dispositivi idonei al ripristino e ai maggiori costi di comunicazione. Inoltre, è stato registrato un ulteriore accantonamento pari a 100 milioni di Euro per potenziali costi di esecuzione più elevati e per garantire la tempestività del programma in un contesto in evoluzione. Philips Respironics prevede di completare oltre il 90% della produzione e delle spedizioni ai clienti entro il 2022.

 

Philips Respironics continua a registrare buoni progressi con il programma completo di test e ricerca per meglio caratterizzare i possibili rischi per la salute associati alla schiuma fonoassorbente nei dispositivi interessati. I test e le analisi complete relative ai dispositivi CPAP e BiPAP interessati dovrebbero essere completati nel secondo trimestre del 2022.

 

In data 8 aprile 2022, Philips Respironics e alcune filiali statunitensi di Philips hanno ricevuto un mandato di comparizione dal Dipartimento di Giustizia degli Stati Uniti per fornire informazioni relative agli eventi che hanno portato al richiamo di Respironics. Le filiali interessate stanno collaborando con il Dipartimento.

Per ulteriori informazioni:

Philips

Elena Visentini

D: +39 02 38593333| E: elena.visentini@philips.com

Royal Philips

Philips è un'azienda leader nel settore dell’Health Technology, focalizzata sul miglioramento della salute e del benessere delle persone e sulla possibilità di ottenere risultati significativi in tutto l’iter di cura, il cosiddetto Continuum of Care, dalla promozione di stili di vita sani alla prevenzione, dalla diagnosi al trattamento, fino all'assistenza domiciliare. Philips utilizza tecnologie all’avanguardia e mette a disposizione le proprie competenze cliniche, oltre che la conoscenza di clienti e consumatori, per offrire soluzioni integrate e per rendere il mondo più sano e sostenibile attraverso l’innovazione.

 

Con sede nei Paesi Bassi, l'azienda è leader nella diagnostica per immagini, nella terapia guidata da immagini, nel monitoraggio dei pazienti e nell'informatica sanitaria. Philips ha generato nel 2021 un fatturato di 17,2 miliardi di euro e impiega circa 79.000 dipendenti con vendite e servizi in più di 100 paesi. Per maggiori informazioni: www.philips.it/newscenter

Ulteriori informazioniMeno informazioni

Temi

Contatto

Philips

Elena Visentini

Elena Visentini

Communication Manager
D: +39 02 3859 3333

You are about to visit a Philips global content page

You are about to visit the Philips USA website.

Media Assets 

Philips-Azurion-lung-edition-procedure  

Condividi sui social media

You are about to visit a Philips global content page

You are about to visit the Philips USA website.

La visualizzazione ottimale del nostro sito richiede la versione più recente di Microsoft Edge, Google Chrome o Firefox.