Philips pubblica i risultati del primo trimestre 2017


Philips chiude il primo trimestre con un fatturato  pari a 5,7 miliardi di Euro, segnando un incremento comparabile del 3% del portafoglio HealthTech; l'utile netto sale a 259 milioni di euro sulla spinta di un aumento del 18% dell'EBITA rettificato, pari a 442 milioni di Euro.

26 aprile 2017

Evidenze del primo trimestre

  • Il fatturato sale a 5,7 miliardi di euro con una crescita delle vendite comparabili pari al 3% nel portafoglio HealthTech e al 2% per l'intero Gruppo
  • L'utile netto si attesta su 259 milioni di Euro contro i 37 milioni di Euro del primo trimestre 2016
  • L'utile operativo (EBIT) ammonta a 348 milioni di Euro rispetto ai 199 milioni di Euro del Q1 2016
  • L'EBITA sale a 437 milioni di Euro, ovvero il 7,6% delle vendite, rispetto ai 290 milioni di Euro, o 5,3% delle vendite, nel Q1 2016
  • L'EBITA rettificato cresce toccando 442 milioni di Euro, ovvero il 7,7% delle vendite, rispetto ai 374 milioni di Euro, o 6,8% delle vendite, nel Q1 2016
  • Il cash flow operativo è pari a 343 milioni di Euro, rispetto ai 10 milioni di Euro nel Q1 2016; mentre il  free cash flow si attesta su 295 milioni di Euro, rispetto a un flusso in uscita di 177 milioni di Euro nel Q1 2016

 

Frans van Houten, CEO di Royal Philips, ha così commentato:

 

“Abbiamo registrato un buon inizio d’anno con il 2% di crescita delle vendite comparabili del Gruppo e un miglioramento di 90 punti base nel margine EBITA rettificato. Nonostante la continua volatilità dei mercati nei quali operiamo, il nostro portafoglio HealthTech è cresciuto del 3% e ha ottenuto ulteriori miglioramenti nel margine operativo che si sono tradotti in 80 punti base di incremento dell'EBITA rettificato.

 

I nostri business Diagnosis & Treatment e Personal Health hanno fatto registrare notevoli miglioramenti dei margini, mentre le aree Connected Care & Health Informatics riflettono la disparità delle vendite derivanti dai grandi contratti per l'informatica al servizio degli ospedali. La crescita degli ordinativi su base comparabile è stata pari al 2% grazie all'incremento del 5% circa del business Diagnosis & Treatment.

 

Nel corso di quello che è stato un trimestre molto attivo, in linea con il nostro piano strategico abbiamo ridotto la nostra partecipazione all'interno di Philips Lighting portandola al 55%. Abbiamo continuato a rafforzare la nostra posizione di leader nella tecnologia per la sanità, puntando su innovazione e partnership strategiche.  La recente riclassificazione delle azioni Philips all'interno dell'indice STOXX Europe 600 dal segmento ‘Health Care’ a quello ‘Industrial Goods & Services’ riflette la nostra trasformazione in società specializzata nella tecnologia di soluzioni in ambito healthcare.

 

Nell'esecuzione della nostra strategia miglioreremo ulteriormente le performance con un obiettivo di crescita delle vendite comparabili pari al 4-6% e un incremento del margine EBITA rettificato pari a circa 100 punti base all'anno. Le nostre prospettive per il 2017 restano invariate dal momento che ci aspettiamo che gli ulteriori miglioramenti operativi e la crescita delle vendite comparabili siano evidenziati in chiusura d'anno”.

 

HealthTech

 

Nel primo trimestre le vendite dei business Personal Health sono aumentate del 5% su base comparabile, con una crescita di tutto il portafoglio e in particolare un incremento delle aree Health & Wellness e Sleep & Respiratory Care di poco inferiore alle due cifre percentuali, mentre il margine EBITA rettificato è salito di 150 punti base. I business Diagnosis & Treatment hanno registrato una crescita delle vendite comparabili pari al 2% e un miglioramento del margine EBITA rettificato di 190 punti base sulla spinta dei risultati dell'area Diagnostic Imaging. Nel campo Connected Care & Health Informatics, le vendite comparabili sono aumentate dell'1% mentre il margine EBITA rettificato è sceso di 30 punti base rispetto allo stesso periodo dell'anno precedente in conseguenza soprattutto di una crescita più bassa e di superiori investimenti a favore del canale.

 

Cost saving

 

Nel primo trimestre i risparmi di approvvigionamento sono stati pari a 41 milioni di Euro. Altri programmi dedicati alla produttività hanno fatto conseguire risparmi per 54 milioni di Euro.

 

Finance

 

Il 20 gennaio 2017 Philips ha completato il rimborso delle obbligazioni da 5,750% scadenza 2018 corrispondenti a un capitale aggregato di 1,250 miliardi di dollari. L'operazione ha determinato un flusso di cassa in uscita nel primo trimestre 2017 pari a 1,247 miliardi di dollari esclusi gli interessi maturati. La transazione contribuisce al piano con cui Philips punta a ridurre i costi degli interessi annuali di circa 100 milioni di Euro.

 

 

Nell’ambito della ricerca e sviluppo e delle partnership strategiche:

 

  • Philips ha rafforzato la propria leadership nelle soluzioni per i trattamenti non invasivi guidati da immagini con il lancio globale di Philips Azurion, la piattaforma di nuova generazione che permette ai medici di effettuare una ampia gamma di procedure complesse e di routine aiutandoli a ottimizzare le performance di laboratorio interventistico e prestare cure di superiore qualità.
  • Philips Volcano ha continuato a registrare ottime performance, segnando una tappa decisiva con i risultati di due importanti trial clinici che hanno dimostrato i vantaggi della tecnologia Philips Instant Wave-Free Ratio (iFR) rispetto allo standard corrente Fractional Flow Reserve (FFR), eliminando così un ostacolo critico verso l'utilizzo e l'adozione di iFR per decidere, guidare e confermare le terapie appropriate.
  • B. Braun e Philips hanno stretto un'alleanza strategica per innovare e accelerare la crescita nell'accesso vascolare e nell'anestesia regionale guidata dagli ultrasuoni. Dall'alleanza è nato Xperius, un nuovo sistema mobile agli ultrasuoni in co-branding appositamente progettato come piattaforma per supportare soluzioni integrate presenti e future in questo mercato in rapida crescita.
  • Philips ha firmato un accordo per l'acquisizione di Australian Pharmacy Sleep Services (APSS), un leader nei test del sonno per farmacie. APSS  integrerà il portafoglio di prodotti Philips per il controllo del respiro e del sonno, e aiuterà ad accelerare le proposte per il test domestico del sonno attraverso il canale delle farmacie australiane.
  • Durante l'International Dental Show tenutosi in Germania, il principale evento dedicato al settore dentale, Philips ha presentato lo spazzolino Philips Sonicare DiamondClean Smart e il sistema Philips Sonicare Breath care con analizzatore del fiato, una piattaforma all-in-one connessa per l'igiene orale. Philips ha inoltre presentato i risultati di un nuovo studio clinico che dimostra l'efficacia degli spazzolini elettrici Philips Sonicare e di Philips AirFloss Ultra.
  • A dimostrazione del successo delle tecnologie di telemedicina, Emory Healthcare (US) ha risparmiato 4,6 milioni di dollari nell'arco di 15 mesi grazie alla piattaforma Philips eICU. Allo stesso modo, con l'aiuto del programma Philips Intensive Ambulatory Care, Banner Health (US) ha ridotto di quasi il 50% le ospedalizzazioni dei pazienti cronici con patologie multiple abbattendo i costi complessivi di oltre un terzo.
  • Ampliando il proprio portafoglio di health informatics, Philips ha lanciato IntelliSpace Enterprise Edition, un'innovativa soluzione di servizi gestiti per l'informatica e i dati clinici all'interno delle strutture ospedaliere. Questa piattaforma di health informatics sicura, scalabile e ad alte prestazioni permette di gestire la crescita e i costi delle attività sanitarie attraverso un modello pay-per-use.
  • Rafforzando ulteriormente il proprio portafoglio di soluzioni per l'imaging, Philips ha ricevuto l'autorizzazione FDA 510(k) per la tecnologia di imaging agli ultrasuoni ElastQ per la diagnostica non invasiva delle patologie epatiche. Philips ha infine lanciato Access CT, un nuovo sistema CT progettato per le strutture sanitarie che intendono implementare o potenziare le proprie capacità di imaging CT a costi accessibili.

 

 

Philips Lighting

 

Nel primo trimestre l'EBITA rettificato è migliorato di 130 punti base arrivando all'8,5% delle vendite, mentre le vendite comparabili sono rimaste invariate e il free cash flow è stato pari a 2 milioni di Euro. Tutti i dettagli sulla performance finanziaria di Philips Lighting nel primo trimestre sono stati pubblicati il 21 aprile 2017. Il rapporto relativo può essere consultato qui (http://www.lighting.philips.com/static/quarterlyresults/2017/q1_2017/philips-lighting-first-quarter-results-2017-report.pdf).

 

In data 8 febbraio 2017, Philips ha venduto 26 milioni di azioni Philips Lighting, 3,5 milioni delle quali sono state riacquistate dalla stessa Philips Lighting (e saranno quindi annullate). La partecipazione di Philips all'interno di Philips Lighting è scesa al 55,18% del capitale emesso di Philips Lighting contro il 71,225% precedente l'operazione. Philips continua a consolidare i risultati finanziari di Philips Lighting e mantiene il proprio obiettivo di dismettere completamente la propria partecipazione azionaria entro i prossimi anni.

Per ulteriori informazioni contattare

 

Philips

Andrea Cattani

Head of Brand Communication & Digital

Tel: 039 2036570

andrea.cattani@philips.com

Royal Philips

Royal Philips (NYSE: PHG, AEX: PHIA) è un’azienda leader nel campo della salute e del benessere, il cui obiettivo è migliorare la vita delle persone e facilitare l’intero iter della cura dal sostegno di uno stile di vita sano alla prevenzione, dalla diagnosi precoce al trattamento fino alle cure domiciliari. Philips si avvale di una tecnologia avanzata e di una profonda conoscenza degli aspetti clinici e delle esigenze del consumatore per fornire soluzioni integrate. L’azienda, con headquarter in Olanda, è leader nell’ambito della diagnostica per immagine, dell’interventistica, del monitoraggio del paziente e dell’informatica applicata alla sanità, delle soluzioni per il benessere delle persone e della cura a domicilio.
Philips, con vendite generate dal business HealthTech pari a 17.4 miliardi di euro nel 2016, ha circa 71.000 dipendenti in oltre 100 nazioni.

Tutte le notizie relative a Philips sono disponibili su www.philips.it/newscenter