È ora di limitare
il rumore.


Come gestire gli allarmi senza lasciarsene sopraffare

Combattere il sovraccarico di allarmi:
10 suggerimenti dalla prima linea


L'associazione per lo sviluppo della strumentazione medicale (AAMI, Association for the Advancement of Medical Instrumentation)[1] ha riunito in un documento le conoscenze, l'esperienza e i consigli di medici specializzati allo scopo di aiutare gli ospedali a conseguire gli obiettivi di sicurezza in materia di allarmi clinici. Il "Clinical Alarm Management Compendium" contiene suggerimenti precisi e descrive le prassi in uso presso prestigiosi istituti, ciascuno caratterizzato da specifici problemi, obiettivi e protocolli.

Ecco un riepilogo delle 10 idee di facile applicazione contenute nel compendio, per una gestione degli allarmi più sicura1.
Battling alarm fatigue: 10 tips from the trenches - 1 thumbnail
Battling alarm fatigue: 10 tips from the trenches - 2 thumbnail

Le 10 idee di facile applicazione tratte dal compendio2 per
una gestione degli allarmi più sicura

Issue a call to action thumbnail

Invitare all'azione

Le motivazioni, se condivise, convincono le persone della necessità di apportare cambiamenti a livello di sistema. È importante sensibilizzare la dirigenza ospedaliera a prendersi l'impegno di occuparsi dei problemi, dei rischi e delle opportunità che comporta la gestione degli allarmi.
Create a multidisciplinary team thumbnail

Creare un team multidisciplinare

La varietà delle competenze è un aspetto cruciale. Per guidare l'azione e creare consenso è opportuno mettere insieme un team multidisciplinare.
Identify Challenges and Opportunities thumbnail

Identificare problemi e opportunità

In genere è necessario svolgere un certo numero di indagini per inquadrare tutti i problemi della gestione degli allarmi e mettere a punto azioni migliorative valide a livello di sistema. L'invito è dunque a raccogliere dati e informazioni... e a essere aperti alle sorprese.
Prioritize Risks thumbnail

Stabilire la priorità dei rischi

I dati emersi dalle indagini consentono di concentrarsi sugli aspetti più vulnerabili della sicurezza del paziente che è necessario correggere. Quindi, identificare gli interventi per ottenere il massimo impatto.
Set and Share Goals thumbnail

Definire e condividere gli obiettivi

Per attuare modifiche a livello di sistema, è necessario formalizzare gli scopi, gli obiettivi e le attività, e condividerli con la dirigenza dell'istituto per ottenere l'approvazione e il finanziamento.
Develop and Pilot Potential Solutions thumbnail

Sviluppare e implementare potenziali soluzioni pilota

Acquisiti i dati e ottenuta l'approvazione della struttura ospedaliera, si può passare a sviluppare un progetto pilota che possa diventare il modello per un'implementazione su scala più ampia. Inizialmente si apporteranno modifiche di entità contenuta, puntando tuttavia al miglioramento continuo.
Evaluate and Make Adjustments thumbnail

Valutare e apportare miglioramenti

Imparare dai progetti pilota a rendere più agevole il successivo ciclo di modifiche ed evitare spese superflue. Chiedere riscontri, comunicare i risultati e condividere le idee.
Develop Policies and Procedures thumbnail

Sviluppare politiche e procedure

Prendere in considerazione una politica di gestione degli allarmi onnicomprensiva con procedure specifiche per dispositivo. Occorre ricordare che politiche e procedure devono rispecchiare soluzioni differenti nei diversi reparti.
Educate Staff thumbnail

Formare il personale

Formare il personale prima, durante e dopo il lancio di progetti pilota e di implementazioni su scala più ampia. Accertarsi che gli operatori siano consapevoli del perché vengono apportate modifiche e degli effetti positivi che queste avranno per loro e per i pazienti.
Scale Up and Sustain thumbnail

Ampliare e mantenere

Fare in modo che la gestione degli allarmi diventi, all'interno dell'ospedale o del sistema sanitario, un'attività consueta, alla pari di altre. Adoperarsi per coltivare il senso di responsabilità a livello di reparto e promuovere il miglioramento continuo.

Guardare avanti:
gli atteggiamenti giusti per un cambiamento efficace

Perché è importante che il personale sanitario riesamini la gestione degli allarmi? Che cosa determina il successo di una strategia? Quali strumenti generici possono essere replicati? La nostra guida su come trasformare la gestione degli allarmi, da un’idea alla realizzazione, si concentra su queste e altre domande urgenti, con le quali si confrontano oggi i dirigenti delle strutture sanitarie.

Informazioni sui contatti

* Questo campo è obbligatorio
*

Informazioni personali

*
*
*

Informazioni aziendali

*
*
*

Iscriviti

Come dare la priorità alla gestione degli allarmi nel proprio reparto


Iscrivendosi è possibile ricevere un'esclusiva guida relativa alla gestione degli allarmi e all'aiuto che Philips può offrire al tuo team.

Informazioni sui contatti

* Questo campo è obbligatorio
*
*
*
*
*
*
*
*
*
Indietro
Specificando il motivo del contatto potremo fornirle un servizio migliore.
*
*
Indietro

Gestione degli allarmi:
diventa l'esperto

Philips è
a disposizione della tua struttura ospedaliera

Practical guidance thumbnail

Informazioni di carattere pratico

Storie di successo, case study e soluzioni di comprovata efficacia

I fondamentali della gestione degli allarmi
Scopri perché gli allarmi sono importanti.
Alarm management 101 thumbnail
The price for patients thumbnail
Il prezzo che pagano i pazienti
Scopri perché proteggere i pazienti.

Note:

 

[1] L'AAMI è un'organizzazione americana senza scopo di lucro che sviluppa norme sulla sicurezza, le prestazioni e la commerciabilità dei prodotti medicali. Esercita una forte influenza sull'elaborazione dei criteri di conformità normativa e sulla riforma sanitaria.

[2] AAMI. "Alarm Management Compendium", ultimo accesso effettuato nel 2017, http://s3.amazonaws.com/rdcms-aami/files/production/public/FileDownloads/HTSI/Alarms/Alarm_Compendium_2015.pdf

Sei un operatore sanitario?
Campo obbligatorio

Note:

I contenuti presenti nella pagina che segue contengono informazioni rivolte esclusivamente agli OPERATORI SANITARI, in quanto si riferiscono a prodotti rientranti nella categoria dei dispositivi medici che richiedono l’impiego o l’intervento da parte di professionisti del settore medico-sanitario.