1
Prodotti

Piastra per capelli? Quale scegliere per non rovinarli!

La piastra per capelli è uno degli alleati più preziosi per la bellezza femminile. Un accessorio fondamentale per lo styling, che permette di ottenere in pochi minuti capelli setosi e morbidi e una piega perfetta, sia liscia che mossa o ondulata.

 

Sono ancora tante, però, le donne che scelgono di non utilizzarla per paura di danneggiare la propria chioma: capelli secchi, sfibrati o addirittura bruciati sono la possibile conseguenza di un uso sbagliato della piastra, soprattutto se il modello utilizzato non è di qualità. Per questo in molte, nel dubbio, preferiscono farne a meno. Ma è davvero necessario rinunciare alla piastra? Assolutamente no! L’importante è sceglierne una di buona qualità e utilizzarla nel modo corretto.

 

Piastra per capelli: quale scegliere, quindi, per non rovinarli? Il mercato oggi ti offre l’imbarazzo della scelta. Se non vuoi sbagliare, ecco tutte le caratteristiche da tenere in considerazione per scegliere il tuo alleato migliore!

1. Il materiale con cui è realizzata la piastra: meglio se in titanio

 

Il materiale è senza dubbio il primo fattore da valutare quando scegli la piastra per capelli. La ricerca in tema di haircare non si ferma mai, e i modelli di piastra migliori sono quelli in titanio, elemento che offre una grande resistenza e una capacità di dispersione del calore omogenea, oltre ad essere leggero e ipoallergenico.

 

È l’ideale per evitare eccessivi shock termici e quindi per non stressare il capello.

2. Preferisci piastre con tecnologia agli ioni

 

Così come il materiale, anche la tecnologia integrata è fondamentale per valutare una piastra. In particolare, le piastre con tecnologia ionizzante sono in grado di emettere, contestualmente alla diffusione del calore, ioni negativi che rendono la chioma più morbida, disciplinata e lucente. 

3. Le dimensioni della piastra: meglio sceglierne una più lunga

 

Optare per una piastra piccola e compatta può sembrare a prima vista la scelta migliore. In realtà, più la piastra è lunga, più veloce e preciso è lo styling, e i capelli ringraziano!

 

I modelli migliori sono leggeri e maneggevoli proprio come una piastra portatile, quindi non devi temere: se devi partire e vuoi portare con te la tua piastra, puoi metterla in valigia senza problemi!

4. Scegli una piastra che ti permetta di selezionare la temperatura

 

Ricci o lisci, fini o spessi: i capelli non sono tutti uguali! Ogni tipo di capello richiede una specifica temperatura per il suo trattamento, affinché il calore eccessivo non rovini i tuoi capelli rendendoli secchi e sfibrati (qui ti diamo qualche consiglio su come regolare la temperatura della piastra ).

 

Nella scelta della piastra per capelli, quindi, è importante tenere in considerazione la possibilità di regolare la temperatura della piastra.

Quale piastra per capelli scegliere per una piega impeccabile

 

Ormai avrai capito che se stai cercando una piastra per capelli, quale scegliere per uno styling irresistibile dipende da diversi fattori. Da questo punto di vista, la piastra per capelli Philips ti offre caratteristiche ineguagliabili!

 

Il suo rivestimento in titanio assicura la massima delicatezza di trattamento, mentre la tecnologia Ionic Care si prende cura dei tuoi capelli mentre li liscia, donando alla chioma un effetto anticrespo e luminoso che dura a lungo. Con piastre lunghe 110 mm, questa piastra ti permette di completare la piega in pochi semplici passaggi e ti garantisce un risultato impeccabile. Inoltre, è dotata di un pratico pulsante di regolazione temperatura con display, per adattarsi alla tua tipologia di capello. Provala, la piastra per capelli Philips è anche su Amazon!