1
0

Carrello

Al momento non ci sono articoli nel carrello.

    • Puoi restituire il prodotto entro 21 giorni

    • Spedizione gratuita sopra i €35

    • 2 anni di garanzia

    Articoli

    Alimentazione corretta durante l'allattamento al seno

    Durante l'allattamento al seno è importante che tu mantenga la dieta varia e sana che hai seguito durante la gravidanza.

     

    Allattare al seno per soddisfare un neonato affamato è difficile e richiede tanta energia, circa 500 calorie al giorno, quindi cerca di mangiare un po' di più. Se mangerai di meno, il tuo corpo continuerà comunque a produrre un buon latte, ma ti sentirai fiacca e la ripresa fisica dal parto può risultare rallentata.

    Dieta per l'allattamento al seno - Mangiare a sufficienza


    Cerca di fare uno o due spuntini durante il giorno, oltre ai tre pasti principali. Magari puoi provare un panino al prosciutto o di pollo, formaggio su pane tostato o frutta secca e frutta a guscio (purché tu non abbia una storia familiare di allergie alimentari alle arachidi). Anche yogurt, cereali o zuppe fresche sono ottime scelte.

    Alimenti ricchi di ferro


    Se scopri di avere bassi livelli di ferro, potresti dover assumere compresse di integratori di ferro, che aiutano proprio a ridurre la stanchezza. Potresti anche aggiungere alimenti ricchi di ferro alla tua dieta per l'allattamento al seno, come carne rossa, cereali fortificati, tuorlo d'uovo ben cotto e verdure a foglia verde. La vitamina C aiuta il corpo ad assorbire il ferro da uova, verdure e cereali, quindi non dimenticare di includere alimenti come le patate, gli agrumi, i pomodori e i peperoni.

    Alimenti da mangiare con moderazione


    Si ritiene che alcuni alimenti possano causare problemi ai bambini quando vengono trasmessi attraverso il latte materno, ad esempio troppo gas, sintomi delle coliche e perfino diarrea. I colpevoli comuni sono i pomodori, frutta o succo di agrumi in eccesso, aglio, cipolla cruda, cavoli, cavolini di Bruxelles, fragole, funghi, bevande gassate, cibi piccanti, cioccolato e tutti i tipi di fagioli. Non devi eliminarli completamente, solo mangiarli con moderazione ed escluderli solo se ritieni che stiano causando un problema al bambino.

     

    A volte, la sensibilità ai latticini può provocare sintomi tipo coliche nel bambino. Se state pensando di eliminare i latticini per un po', chiedete prima il parere di un professionista della salute, per essere sicuri di assumere ancora i nutrienti essenziali di cui tu e il tuo bambino avete bisogno.

     

    Un altro buon consiglio è quello di cercare di evitare troppa caffeina in forma di tè, caffè, coca cola e altre bevande analcoliche, altrimenti potresti ritrovarti con un bambino nervoso ed eccessivamente vigile.

    Sentirsi a proprio agio


    Padroneggiare la giusta tecnica a casa può aiutarti a sentirti più sicura quando allatti in pubblico, senza cuscini a disposizione e dovendoti sedere su sedie diverse dalle tue. Prova diversi tipi di capi che possano essere facilmente sbottonati o una maglia per l'allattamento.

     

    Quando sei pronta per provare l'allattamento al seno in pubblico, sistemati su una sedia comoda con un buon sostegno. Se pensi che non ti sentirai a tuo agio, siediti dando le spalle al resto dei frequentatori del ristorante o del bar. Una sciarpa o una copertina possono aiutarti ad allattare in modo più discreto. Sistemala sulle parti di pelle scoperte quando il bimbo si è attaccato al seno.

     

    Un buon consiglio è quello di avere un bicchiere d'acqua a portata di mano: allattare al seno fa venire tanta sete! Inoltre, cerca di evitare di sederti troppo vicino a una fonte di calore in quanto aumenta la temperatura del corpo.

     

    Ti ricordiamo che le informazioni presentate in questi articoli vanno intese come consigli generici e non sostitutivi del parere professionale del medico. Se tu, la tua famiglia o il tuo bimbo soffrite di sintomi o condizioni gravi o persistenti o hai bisogno di una consulenza medica specifica, ti invitiamo a rivolgerti a un professionista. Philips Avent non è responsabile per qualsiasi danno derivante dall'utilizzo delle informazioni fornite sul sito Web.