Philips annuncia i risultati finanziari annuali 2016


Philips registra nel quarto trimestre un aumento del 19% nell'EBITA rettificato che passa a 1 miliardo di Euro con un utile netto di 640 milioni di Euro, vendite per 7,2 miliardi di Euro e una crescita del portafoglio HealthTech pari al 5%

24 gennaio, 2017

Evidenze del quarto trimestre

  • Il fatturato sale a 7,2 miliardi di Euro con un incremento del portafoglio HealthTech pari al 5% e una crescita delle vendite consolidate comparabili del Gruppo pari al 3%
  • L'EBITA rettificato ammonta a 1 miliardo di Euro, ovvero il 13,8% delle vendite, rispetto all'11,9% delle vendite nel Q4 2015
  • L'EBITA è pari a 914 milioni di Euro, ossia il 12,6% delle vendite, rispetto al 3,7% delle vendite nello stesso periodo dell'esercizio precedente
  • L'utile operativo (EBIT) ammonta a 826 milioni di Euro, rispetto ai 162 milioni di Euro del Q4 2015
  • L'utile netto ammonta a 640 milioni di Euro, rispetto alla perdita netta di 39 milioni di Euro del Q4 2015
  • Il cash flow operativo è stato di 1,1 miliardi di Euro, rispetto ai 956 milioni di Euro nel Q4 2015; il free cash flow è stato di 843 milioni di euro, rispetto ai 740 milioni di Euro nel Q4 2015
  • Firmato un accordo per la vendita di una quota di maggioranza dei business combinati Lumileds e Automotive

 

Evidenze annuali

  • Il fatturato sale a 24,5 miliardi di Euro con un incremento delle vendite comparabili del portafoglio HealthTech pari al 5% e una crescita delle vendite consolidate comparabili del Gruppo pari al 3%
  • L'EBITA rettificato ammonta a 2,6 miliardi di Euro, ovvero il 10,5% delle vendite, rispetto al 9,2% delle vendite nel 2015
  • L'EBITA è pari a 2,2 miliardi di Euro, ossia il 9,1% delle vendite, rispetto al 5,7% delle vendite nell'esercizio precedente
  • L'utile operativo (EBIT) ammonta a 1,9 miliardi di Euro, rispetto ai 992 milioni di Euro del 2015
  • L'utile netto ammonta a 1,5 miliardi di Euro, rispetto ai 659 milioni di Euro nel 2015
  • Il cash flow operativo è stato di 1,9 miliardi di Euro, rispetto a 1,2 miliardi di Euro nel 2015; il free cash flow è stato di 1,1 miliardi di euro, rispetto ai 325 milioni di Euro nel 2015
  • Proposto il mantenimento del dividendo a 0,80 Euro per azione

 

Frans van Houten, CEO di Royal Philips, ha così commentato:

 

“Le performance del nostro portafoglio HealthTech nel corso del quarto trimestre 2016 dimostrano come il nostro focus strategico stia producendo risultati. Sono lieto della crescita del 5% nelle vendite comparabili e dell'incremento di 190 punti base nel margine dell'EBITA rettificato arrivato al 15,3% con miglioramenti nella crescita e nei margini di tutti i segmenti del portafogli HealthTech. Per quanto riguarda l'intero esercizio, la crescita delle vendite comparabili del portafoglio HealthTech è stata parimenti del 5% mentre il margine dell'EBITA rettificato è ulteriormente migliorato.

 

A livello di Gruppo, la crescita delle vendite comparabili nel quarto trimestre è stata del 3%, mentre i miglioramenti operativi hanno condotto a un incremento di 190 punti base nel margine dell'EBITA rettificato.

 

Nel complesso il 2016 è stato un anno chiave nel quale abbiamo portato avanti con successo le nostre iniziative strategiche destinate a trasformare Philips in un’azienda leader concentrata sulla tecnologia per la sanità: ricordiamo il successo della quotazione di Philips Lighting e l'aver assicurato un futuro brillante per i business combinati Lumileds e Automotive. Dal punto di vista operativo abbiamo ottenuto miglioramenti significativi con una crescita del 3% delle vendite comparabili nel corso dell'esercizio e un incremento del margine dell'EBITA rettificato di 130 punti base con un cash flow operativo di 1,9 miliardi di Euro per il Gruppo Philips.

 

Le nostre capacità nel creare soluzioni hanno permesso un'espansione significativa delle partnership strategiche a lungo termine con la firma di 15 nuovi contratti pluriennali per un valore aggregato di circa 900 milioni di Euro. Prevedo numerose altre opportunità di crescita per Philips facendo leva sulle nostre profonde competenze nei settori clinico e consumer per creare soluzioni innovative per la sanità. La trasformazione di Philips in un leader globale nella tecnologia per la sanità è stata riconosciuta dalla recente riclassificazione nella categoria Health Care effettuata da FTSE Group nel proprio Industry Classification Benchmark.

 

I nostri prodotti e i relativi servizi sono soggetti a numerosi standard e regolamenti. Siamo impegnati sul fronte della qualità e negli ultimi anni abbiamo investito per compiere significativi passi avanti in quest'area. Stiamo attualmente affrontando una causa civile con il Dipartimento statunitense della Giustizia in rappresentanza della US Food and Drug Administration a seguito di ispezioni avvenute nel 2015 e in precedenza, riguardanti principalmente il business dei defibrillatori automatici esterni negli Stati Uniti. Per quanto la trattativa non sia ancora conclusa, prevediamo un impatto significativo sulle operazioni in quest'area.

 

Nonostante questa situazione e l'elevata incertezza nei mercati in cui operiamo, continueremo a migliorare le nostre performance sottostanti puntando a ottenere una crescita delle vendite comparabili pari al 4-6% e, in media, un miglioramento annuale di 100 punti base nell'EBITA rettificato per i prossimi tre-quattro anni”.

 

HealthTech

 

“Il nostro programma di trasformazione Accelerate! ha continuato a far segnare miglioramenti operativi in tutto il nostro business. Siamo lieti che le nostre iniziative di crescita, come il successo dell'integrazione di Volcano, continuino a produrre risultati contribuendo al 5% di crescita delle vendite comparabili e alla significativa espansione dei margini in tutti i nostri segmenti”.

 

Nel corso del quarto trimestre, il business Personal Health è cresciuto del 7% su base comparabile, con una crescita di tutto il portafoglio promossa da un incremento a due cifre nell'Health & Wellness e una valida crescita a una cifra nel segmento Domestic Appliances, mentre il margine dell'EBITA rettificato è salito di 100 punti base. Il segmento Diagnosis & Treatment ha registrato una crescita nelle vendite comparabili del 3%, e il margine dell'EBITA rettificato è migliorato di 280 punti base soprattutto grazie alle aree Image-Guided Therapy e Diagnostic Imaging. Nel Connected Care & Health Informatics, la crescita delle vendite comparabili è stata del 4%, promossa da un incremento intorno al 5% delle aree Patient Care & Monitoring Solutions e Population Health Management, con il margine dell'EBITA rettificato migliorato di 50 punti base.

 

Dopo il significativo incremento degli ordini ricevuti per apparecchiature registrato nel terzo trimestre, gli ordini perfezionati nel quarto trimestre si sono allineati a parità valutaria all'ottimo quarto trimestre del 2015, così come previsto da Philips. Secondo quanto disposto dalle policy aziendali, per il calcolo degli ordinativi in ingresso, Philips considera solamente gli acquisti a breve termine nel contesto dei vari accordi di partnership strategica a lungo termine avviati nel quarto trimestre.

 

  • Facendo leva sulla propria strategia di perfezionamento di partnership strategiche a lungo termine, Philips ha stretto quattro accordi di questo tipo nell'ultima frazione d'esercizio. Per esempio, Philips ha firmato un contratto decennale da 74 milioni di Euro con il russo Expert Group of Companies per la fornitura di soluzioni che combinano sistemi di imaging avanzato con l'informatica clinica per migliorare le cure cardiologiche. Philips ha inoltre firmato un accordo valido 15 anni con la statunitense Banner Health per la fornitura di soluzioni per imaging, monitoraggio dei pazienti e connected care destinate a ottimizzare le cure ospedaliere e domiciliari dei pazienti.
  • Al RSNA 2016, la più grande manifestazione mondiale dedicata alla radiologia, Philips ha presentato nuove soluzioni intelligenti data-driven per migliorare l'efficienza operativa e perfezionare diagnostica e cure. Le novità comprendono PerformanceBridge, una nuova suite di software e servizi per il miglioramento delle performance operative nei reparti di radiologia, e IIlumeo Adaptive Intelligence e IntelliSpace Portal 9.0, soluzioni informatiche e di analisi visiva avanzate dotate di capacità di apprendimento macchina per supportare il lavoro del medico.
  • Espandendo la propria leadership globale nelle soluzioni per il monitoraggio dei pazienti al di fuori degli ambienti di terapia intensiva, Philips ha lanciato in Europa la nuova versione della propria soluzione IntelliVue Guardian. Questa soluzione, che comprende dispositivi smart come biosensori indossabili, software per il supporto decisionale clinico e servizi, è stata studiata per aiutare i medici nel riconoscimento precoce del peggioramento dei pazienti situati in reparto consentendo interventi tempestivi ed evitando eventi avversi, trasferimenti imprevisti in terapia intensiva e prolungamenti dell'ospedalizzazione.
  • Focalizzati sulle proposte di valore adattate a livello locale e facendo leva sulle competenze digitali, i business Personal Health hanno fatto segnare una crescita a due cifre delle proprie vendite sul mercato cinese, in particolare grazie al significativo incremento delle attività Oral Healthcare e Air, dove Philips è il brand numero uno in Cina.
  • Facendo leva sul successo della soluzione integrata Philips Dream Family negli USA, in Europa e in Giappone, la società ha introdotto la soluzione CPAP portatile Philips DreamStation Go, un dispositivo compatto e leggero progettato per poter garantire a chi soffre di apnea ostruttiva notturna la terapia del sonno anche in viaggio.
  • Dimostrando la continua leadership nelle soluzioni per l'imaging ad ultrasuoni, Philips ha ricevuto il premio “2016 Best in KLAS” nella categoria Ultrasound. KLAS è una società di ricerche che attribuisce il premio Best in KLAS alle società che si distinguono per innovazione e contributi al miglioramento della cura dei pazienti in base ai parametri prestazionali degli ultimi 12 mesi.

 

Philips Lighting

 

Nel quarto trimestre l'EBITA rettificato è salito di 180 punti base toccando il 9,8% delle vendite, mentre le vendite comparabili sono diminuite del 3% e il free cash flow è stato pari a 272 milioni di Euro. Tutti i dettagli sulla performance finanziaria di Philips Lighting nel quarto trimestre sono stati pubblicati il 23 gennaio 2017. Il rapporto relativo può essere consultato qui. In seguito alla quotazione di Philips Lighting sulla borsa di Amsterdam, Philips detiene una quota del 71,225% con l'obiettivo di cedere l'intera partecipazione nel corso dei prossimi anni. Come azionista di maggioranza di Philips Lighting, Philips continua a consolidare i risultati finanziari di Philips Lighting.

 

Gruppo Philips - Altro

 

Cost Savings

Nel quarto trimestre, il risparmio sui costi generali è pari a 47 milioni di Euro, il programma Design for Excellence (DfX) ha generato 163 milioni di Euro di risparmi di approvvigionamento incrementali nel trimestre, e il programma di miglioramento End2End ha prodotto 52 milioni di Euro in ricavi di produttività. Nel corso del 2016 queste tre iniziative hanno raggiunto i risultati attesi prima del previsto. La società ha risparmiato 269 milioni di Euro lordi in costi di overhead, 418 milioni di Euro lordi in procurement e 204 milioni di Euro in produttività grazie al programma End2End.

 

Cessione delle divisioni Lumileds e Automotive

Philips ha firmato un accordo per la cessione dell'80,1% delle quote dei business combinati Lumileds e Automotive a fondi di investimento gestiti da consociate di Apollo Global Management LLC. Philips conserverà il restante 19,9%. Si prevede che l'operazione, soggetta alle consuete condizioni di chiusura e approvazioni regolamentari, possa essere completata entro il primo semestre del 2017.

 

Varie

Il 20 dicembre 2016, Philips ha annunciato l'intenzione di rimborsare le obbligazioni da 5,750% con scadenza 2018 corrispondenti a un capitale aggregato di 1,25 miliardi di dollari. L'operazione è stata completata il 20 gennaio 2017 risultando in un costo attribuito al quarto trimestre 2016 pari a 66 milioni di dollari (62 milioni di Euro) che si rispecchia nella voce Proventi e oneri finanziari del conto economico. Le uscite di cassa del primo trimestre 2017 saranno pari a 1.314 milioni di dollari (circa 1.247 milioni di Euro) esclusi gli interessi maturati. L'operazione contribuisce per circa 100 milioni di Euro al progetto con cui Philips intende ridurre le spese annualmente dovute a titolo di interessi.

Per ulteriori informazioni contattare

Philips

Andrea Cattani

Head of Brand Communication & Digital

Tel: 039 2036570

andrea.cattani@philips.com

Royal Philips

Royal Philips (NYSE: PHG, AEX: PHIA) è un’azienda leader nel campo della salute e del benessere, il cui obiettivo è migliorare la vita delle persone e facilitare l’intero iter della cura dal sostegno di uno stile di vita sano alla prevenzione, dalla diagnosi precoce al trattamento fino alle cure domiciliari. Philips si avvale di una tecnologia avanzata  e di una profonda conoscenza degli aspetti clinici e delle esigenze del consumatore per fornire soluzioni integrate. L’azienda, con headquarter in Olanda, è leader nell’ambito della diagnostica per immagine, dell’interventistica, del monitoraggio del paziente e dell’informatica applicata alla sanità, delle soluzioni per il benessere delle persone e della cura a domicilio.

Philips, con vendite generate dal business HealthTech pari a 17.4 miliardi di euro nel 2016, ha circa 71.000 dipendenti in oltre 100 nazioni.

Tutte le notizie relative a Philips sono disponibili su www.philips.it/newscenter