Indietro
×

5 dei migliori stili di barba e acconciatura dei calciatori

Per quanto ci riguarda, il calcio è considerato lo sport più bello del mondo non per gli spettacolari passaggi in diagonale, per le punizioni taglienti o per la passione incondizionata dei tifosi, ma per la ricercatezza delle barbe e delle pettinature sfoggiate dai giocatori.
Pertanto, in concomitanza con UEFA EURO 2016, permettici di presentarti cinque dei più grandi personaggi del mondo del calcio con una barba e un'acconciatura leggendarie.

Andrea Pirlo

Sono numerosi i fattori che rendono questo calciatore nativo di Flero (BS) una leggenda: gli onori conseguiti in competizioni quali Serie A e UEFA Champions League, la visione del gioco e il controllo di palla incredibili e, naturalmente, quella barba che lo ha trasformato in un'icona trendy.

 

Perfetto complemento dei risultati conseguiti sul campo da gioco, è un punto di riferimento per la barba non solo nel mondo del calcio, ma ovunque. La sua forma perfetta la rende un ottimo accompagnamento per un bicchiere di vino (immaginiamo incredibilmente costoso) con cui il campione, già asso dell'Inter, del Milan e della Juventus, non viene quasi mai visto senza.

Andre Villas-Boas

Impegnato attualmente con lo Zenit San Pietroburgo, in precedenza l'allenatore portoghese era stato ingaggiato brevemente anche da due squadre londinesi: il Chelsea e il Tottenham Hotspur. Nonostante il doppio esonero però, la sua barba è rimasta sempre perfetta.

 

Uniforme e sobria, comunica qualcosa del carattere distaccato e discreto di Villas-Boas. L'allenatore originario di Porto ha raggiunto la notorietà durante l'unica stagione in cui ha allenato la squadra della sua città, con la quale ha vinto la Primeira Liga, la Coppa di Portogallo e la UEFA Europa League.

Marco Reus

Il veloce attaccante del Borussia Dortmund non è ammirato soltanto per le sue prodezze sul campo da gioco. Reus ha alle spalle una lunga storia di pettinature interessanti quanto i suoi numeri con il pallone, caratterizzate da capelli rasati ai lati e acconciati con una cresta o un ciuffo. Per non parlare poi dei colori...

 

Sebbene abbia solo 26 anni, Reus vanta una carriera invidiabile durante la quale ha conquistato il titolo di "Giocatore dell'anno" del Borussia Dortmund nella stagione 2013-14, e la sua squadra è stata eletta Squadra dell'anno UEFA nel 2013 e Squadra della stagione della UEFA Champions League nel 2013-2014.

Mario Balotelli

La star del Milan in prestito dal Liverpool è certamente il giocatore della metà degli anni 2010 che meglio incarna i termini "volubile" e "incostante", e nel corso degli anni le sue bizzarrie fuori dal campo hanno fatto discutere più del suo innegabile talento.

 

Il giocatore ha sfoggiato tanti tipi di pettinature e combinazioni di colori difficili da immaginare in testa a qualcun altro, tra cui uno stile tribale unito ad un'acconciatura alla moicana.

 

Dal punto di vista calcistico potrà anche non sfruttare a pieno il suo potenziale, ma sarà sempre ricordato per le sue pettinature eccentriche.

Xabi Alonso

Il giocatore già stella della Real Sociedad, del Liverpool e del Real Madrid sfoggia anche una delle barbe più ammirate nel mondo del calcio.


Corta e discreta, si addice perfettamente allo stile di gioco sobrio del campione. Dimostrando a tutti che una barba rossa è qualcosa di cui andare fieri a dispetto dei luoghi comuni, Alonso riserva alla sua barba lo stesso stile sofisticato con cui incanta l'Allianz Arena del Bayern Monaco.


Desideri emulare gli stili della barba di questi cinque assi del pallone? Allora scopri la nostra gamma di rasoi, rifinitori e regolacapelli.