Cura della mamma e bimbo
Cura della mamma e bimbo

Consigli e suggerimenti per l'allattamento al seno

Informazioni preliminari

Il latte materno è il nutrimento migliore per i neonati e per i primi sei mesi si raccomanda di allattare esclusivamente con latte materno. Qui troverai i nostri utili suggerimenti per l'allattamento al seno: per partire col piede giusto.

Lezioni di allattamento al seno

Prima che arrivi il tuo bambino, ti potrebbe interessare imparare come funziona l'allattamento al seno frequentando un corso o un seminario tenuto da un'ostetrica, per sentirti più sicura nel momento in cui arriverà. Puoi anche parlare con amiche e parenti che hanno allattato prima di te. Coinvolgi il tuo compagno e la tua famiglia fin dall'inizio, in modo da avere anche il loro sostegno.

Scelta di una posizione comoda

L'allattamento al seno è un'abilità che la maggior parte delle mamme riesce a gestire abbastanza facilmente: a volte però può volerci del tempo per trovare la posizione migliore per attaccare il bambino al seno. Sentirti comoda e trovare una posizione che ti soddisfi aiuterà al tempo stesso te e il tuo bambino.

Posizione culla

Mettiti seduta sul letto o su una sedia comoda che ti permetta di appoggiare la schiena. Tieni le ginocchia leggermente più in alto delle cosce usando un piccolo sgabello, se necessario.

  • Puoi usare dei cuscini per tenere il bimbo all'altezza del tuo seno, sdraiato su un lato, con la testa comodamente posizionata nella piega del gomito.
  • Una volta che il bimbo è posizionato correttamente, tieni il seno con le dita in basso, e il pollice appoggiato leggermente sopra.

Posizione sotto il braccio/a palla da rugby

La posizione sotto il braccio è una buona scelta se i tuoi seni sono molto grandi, se hai subito un parto cesareo o se hai dei gemelli.

  • Mettiti seduta, posizionando un cuscino da un lato per sorreggere il braccio.
  • Posiziona il bimbo sulla schiena, sostenendo la testa con la mano e il corpo con l'avambraccio.
  • Posiziona i piedi del bimbo in modo che si trovino sotto il tuo braccio e le ginocchia sotto la tua ascella.
  • Per bimbi molto piccoli, potrebbe essere necessario utilizzare un cuscino per avvicinare il bimbo al seno.

Posizione laterale da sdraiata

La posizione laterale da sdraiata ti permette di stare sdraiata mentre allatti, così puoi rilassarti a letto mentre allatti.

  • Mentre sei sdraiata comodamente su un fianco, posiziona un cuscino ben fermo dietro la tua schiena.
  • Posiziona un altro cuscino tra le gambe, appoggiandovi sopra il ginocchio superiore piegato.
  • Posiziona il bimbo accanto a te, con il pancino contro il tuo, in modo che la sua bocca sia all'altezza del tuo capezzolo.
  • Sostieni il seno con l'altra mano per aiutarlo ad attaccarsi.

Attacco al seno

Una volta trovata la posizione più comoda, porta il bimbo al seno e non il contrario. Inoltre, accertati che il bimbo sia in grado di spostare leggermente la testa indietro durante la poppata.

Il bimbo prenderà in bocca il capezzolo, l'areola (la pelle più scura intorno al capezzolo) e parte dei tessuti circostanti, a seconda delle dimensioni dell'areola. Saprai che la posizione è corretta se l'areola è più visibile vicino al naso che al mento.

Una volta attaccato, comincerà a succhiare rapidamente per stimolare il riflesso di emissione, quindi rallenterà man mano che il flusso di latte aumenta.

Poppate complete

Quando inizi a produrre il latte (dai 2 ai 5 giorni dopo il parto) è importante incoraggiare il bimbo ad allattarsi dal primo seno in maniera completa prima di passare al secondo. In questo modo, gli insegnerai a raggiungere il secondo latte che lo aiuterà a saziarsi e ad aumentare di peso. Non tutti i bimbi continuano la poppata con il secondo seno, perciò lascia decidere al tuo bimbo.

Aiuta il piccolo a finire la poppata, stimolandolo se si addormenta subito. Prova a cambiare la posizione, a togliere uno strato di vestiti o a solleticarlo per svegliarlo.

La durata di una poppata varia per ogni madre e bimbo. Può durare dai 10 ai 40 minuti. La durata delle poppate dipende dall'età e dalla tecnica del bimbo, e dal tuo riflesso di emissione.

Attacco corretto al seno

Se il bambino non è attaccato correttamente al seno, il latte non fluisce adeguatamente e il bambino potrebbe non assumerne una quantità sufficiente. Inoltre, sarebbe spiacevole anche per te, in quanto potresti avvertire gonfiore al seno, qualora fosse troppo pieno di latte, e dolore ai capezzoli. 

Il dolore può essere causato dall'eccessiva vicinanza del capezzolo alla parte anteriore della bocca del bambino. La posizione corretta è quella in cui il capezzolo si trova nella parte posteriore della bocca, vicino al palato molle. Se continui ad avere problemi, chiedi consiglio a un professionista della salute.

Sereno e sazio

Infine, se il tuo bimbo sembra sereno e sazio tra una poppata e l'altra e aumenta di peso in modo costante, il tuo flusso di latte è abbondante e l'allattamento al seno sta avvenendo nel modo corretto.

Ti ricordiamo che le informazioni presentate in questi articoli vanno intese come consigli generici e non sostitutivi del parere professionale del medico. Se tu, la tua famiglia o il tuo bimbo soffrite di sintomi o condizioni gravi o persistenti o hai bisogno di una consulenza medica specifica, ti invitiamo a rivolgerti a un professionista. Philips AVENT non è responsabile per qualsiasi danno derivante dall'utilizzo delle informazioni fornite sul sito Web.

Scopri un mondo esclusivo di offerte e consigli per te


Iscriviti alla Community Philips Avent per ricevere offerte speciali e suggerimenti per la tua gravidanza e per il tuo piccolo.

 

Iscriviti alla newsletter Philips Avent

Prodotti correlati

Consigli correlati

Effetti benefici dell'allattamento al seno

Effetti benefici dell'allattamento al seno

Sterilizzazione degli accessori per l'allattamento

Sterilizzazione degli accessori per l'allattamento

Passaggio dall'allattamento al seno a quello al biberon

Passaggio dall'allattamento al seno a quello al biberon

Conservazione del latte estratto

Conservazione del latte estratto