Consumer
Prodotti

Dal chicco alla tazza

il viaggio del caffè

Tipi di chicchi

Caffè in grani

 

Proprio come il vino, la scelta del chicco di caffè perfetto dipende dal gusto. E questo perché ogni chicco è dotato di proprietà organolettiche legate al luogo in cui è stato coltivato.

Altitudine, temperatura e terreno, e talvolta anche il raccolto, svolgono un ruoto determinante. La tostatura del caffè, inoltre, libera delle sfumature e dei picchi di sapore.

Quando parliamo di caffè in tazzina, sono solo due i tipi di caffè che contano: Arabica e Robusta.

Chicchi di caffè Arabica

Arabica

 

Lo champagne del caffè, l'Arabica, offre un'intensità aromatica meravigliosa, con un sapore intenso ma delicato allo stesso tempo.

Chicchi di caffè Robusta

Robusta

 

La regina della caffeina fra tutti i chicchi, la Robusta, contiene quasi il doppio di sostanza eccitante rispetto all'Arabica. In questo modo, il sapore è più intenso ma leggermente più amaro.

Chicchi di caffè Kopi Luwak

Kopi Luwak

 

Per un'esperienza da buongustai fuori dal comune, prova i pregiati chicchi estratti dalle feci dello zibetto indonesiano. Questo animale simile alla mangusta si nutre delle ciliegie del caffè prima di eliminarne i noccioli.
Il processo digestivo a cui sono sottoposte queste ciliegie conferisce ai chicchi il sapore distintivo.

Aromi dei chicchi

Chicchi di caffè appena macinato
Se tutti noi amiamo il profumo dei chicchi di caffè appena macinato, la motivazione probabilmente è da ricercare nei circa 800 aromi e sapori diversi che contiene. Pensa: aromi di spezie, erbe, noci, ortaggi, fiori e frutta tutti contenuti nei chicchi.

L'arte di produrre il caffè è racchiusa tutta nell'estrazione del tesoro contenuto in ognuno di essi. Macinando i chicchi, l'acqua può estrarre ancora più componenti, responsabili del sapore e dell'aroma che finisce nella tazzina.

Una tazzina di caffè e i chicchi di caffè

La regola dei 15 minuti

 

 

Dopo 15 minuti, il caffè macinato perde circa il 60% dell'aroma.

Ecco perché ti consigliamo di:
• Riporre i chicchi di caffè lontano da aria, luce e umidità
• Consumarli entro le 6-8 settimane successive alla tostatura
• Macinare il caffè direttamente prima dell'erogazione