Perché la qualità del sonno migliora la società

Le migliori innovazioni sono quelle che aiutano a vivere meglio, in modo più completo, e che soddisfano il bisogno profondo di migliorare la vita quotidiana. E, talvolta, notturna.

Secondo i ricercatori, la durata ottimale del sonno è di sette/nove ore, anche se più studi hanno rivelato che un terzo degli adulti dorme solo sei ore (è ciò può portare alla privazione del sonno).
Insieme all'alimentazione e all'esercizio fisico, dormire a sufficienza è fondamentale per l'efficienza funzionale e il benessere prolungato. La privazione del sonno è pericolosa, riduce l'efficienza sul lavoro, influisce su umore e capacità di giudizio e rappresenta un costo enorme, e spesso non riconosciuto, per la società a livello complessivo.
Parte del problema, specialmente nell'era digitale, è attribuibile al fatto che siamo "sempre connessi" e ciò può causare privazione del sonno. E la colpa non è solo della TV, ma di telefoni, computer ed e-mail.

Secondo i ricercatori, la durata ottimale del sonno è di sette/nove ore, anche se più studi hanno rivelato che un terzo degli adulti dorme solo sei ore."

 

Sleep Health: A shared responsibility, CNBC Innovation Cities 2014

La vita domestica e quella lavorativa non hanno più confini netti, e ciò è causa di stress e notti insonni, un problema che potrebbe essere risolto se le persone, i soggetti interessati e le aziende collaborassero allo sviluppo di innovazioni rivoluzionarie con un impatto significativo sulla vita delle persone e, di conseguenza, sulla crescita aziendale.
Tra gli altri vantaggi identificati vi è la riduzione delle spese mediche, in quanto la privazione del sonno può causare altri gravi problemi di salute.

100.000

incidenti automobilistici sono causati da colpi di sonno. Le conseguenze: 40.000 feriti e 1.550 decessi.

 

Citation: Drowsy driving and automobile crashes, NCSDR/NHTSA expert panel on driver fatigue and sleepiness

In collaborazione con l'Università di Twente, l'ospedale Medisch Spectrum Twente (MST) e l'organizzazione dei pazienti ApneuVereniging in Olanda, Philips ha recentemente completato uno studio biennale su larga scala sull'apnea notturna ostruttiva, un disturbo che causa l'interruzione o l'estremo affievolimento del respiro durante la notte. Oltre il 6% dei pazienti analizzati soffre di questo disturbo e, dato ancora più sorprendente, il 78% dei diagnosticati non ne era a conoscenza.
"La privazione del sonno è più pericolosa di quanto si pensi," spiega il dottor Michiel Eijsvogel, pneumologo presso l'ospedale MST. "A causa del disturbo ai cicli del sonno, il paziente riposa male, accusa stanchezza e sonnolenza durante il giorno, è meno efficiente sul lavoro e risulta più nervoso. Spesso attribuisce i sintomi a stress o pressione." Fortunatamente, un nuovo e innovativo metodo di screening sviluppato per lo studio è in grado di identificare precocemente l'apnea notturna al fine di garantire una cura semplice ed efficace.
In secondo luogo, le aziende che desiderano una crescita redditizia, devono promuovere un ambiente capace di supportare un sonno adeguato. Le organizzazioni che desiderano studiare l'affaticamento dei dipendenti possono consultare "medici del lavoro" per informazioni, ma hanno anche a disposizione soluzioni economiche e sostenibili, come consentire al personale pause più frequenti, offrire orari flessibili e sviluppare soluzioni per accompagnare a casa il dipendente stanco dopo una giornata di lavoro.
Anche l'illuminazione sul posto di lavoro è importante. Uno studio al riguardo condotto dal Memorial Hospital di South Bend, in Indiana, ha rivelato che infermieri e lavoratori a turni non solo danno il meglio e vantano un umore migliore, ma rendono ancora di più dopo l'esposizione a un'illuminazione più brillante. Le aziende che tengono ai propri dipendenti devono riconoscere che la produttività ottenuta sacrificando il sonno non è sostenibile a lungo termine.
Infine, la società civile è responsabile della promozione di misure di sicurezza e di buona riuscita, in primis in materia di educazione e richieste normative. Mentre le leggi di numerosi paesi regolano la durata del sonno/lavoro per piloti, camionisti e lavoratori a turni, esiste l'opportunità di regolare e prevenire la privazione del sonno in molti altri settori a rischio, come la sanità.
È forse ancora più importante che i governi e i soggetti interessati investano di più per approfondire la comprensione dei problemi del rapporto sonno/lavoro. Più sappiamo del sonno, più possiamo fare per migliorare la società, la reputazione dell'azienda, la crescita e offrire alle persone una vita più sana.

Secondo uno studio australiano, il costo dell'insonnia si aggira intorno allo 0,8% del PIL del paese.

Vero: i disturbi legati al sonno costano all'Australia 4.524 miliardi di dollari locali, ovvero lo 0,8% del PIL del paese. Citation: US National Library of Medicine National Institutes of Health

Scopri tutte le nostre soluzioni in campo medico