Un impulso all'innovazione medica

Gran parte del processo di ideazione dei prodotti Philips nel settore della sanità è incentrato su soluzioni tecnologiche in grado di garantire una diagnosi rapida e definitiva. Non solo perché si tratta di una strategia capace di salvare vite, ma anche perché riduce i costi ospedalieri, offre ai medici più tempo per visitare i pazienti e crea prassi efficienti da trasferire ai malati per vivere meglio.

Mentre la popolazione globale continua a invecchiare, l'efficienza diventa un aspetto sempre più critico, in parte a causa della maggiore incidenza di condizioni croniche, in parte perché i nuovi modelli aziendali richiedono strategie d'innovazione olistiche e incentrate su pazienti e costi. 
L'inesorabile tendenza dell'urbanizzazione aggrava i problemi della sanità inducendo le persone a condurre uno stile di vita più sedentario e acquisire abitudini non salutari, che spesso portano a malattie non infettive come il diabete. Senza un numero sufficiente di assistenti capaci di supportare una popolazione sempre più affetta, commercializzare rapidamente le tecnologie sanitarie è fondamentale per il futuro. Nell'era digitale, lo sviluppo del prodotto non deve più seguire un percorso lineare.

Una collaborazione efficace è cruciale per ridurre le distanze con le cure migliori."

 

Leveraging key intersections to accelerate healthcare innovation, WSJ, 2013

Invece, è possibile commercializzare rapidamente le innovazioni pionieristiche e le tecnologie sanitarie, a vantaggio di pazienti e di costi di fornitura. A tale scopo, Philips ritiene che vi siano quattro "punti d'incontro" in cui discipline e competenze si sovrappongono e danno potere all'innovazione, consentendo agli ospedali di autogestirsi efficacemente, trasformando i risparmi in servizi chiave.
Il primo vede medicina, scienza e ingegneria unirsi per creare innovazioni significative che possono fare davvero la differenza.
Questo è il tipo di collaborazione con prototipazione rapida, che garantisce un progresso veloce. Il punto d'incontro successivo vede partner con esperienze in campi diversi collaborare per risolvere una specifica esigenza clinica. In oltre 100 anni, Philips, ad esempio, ha raccolto un'enorme quantità di informazioni sull'imaging. Attualmente, lavora in partnership con istituzioni cliniche leader, organizzazioni per la gestione sanitaria e società farmaceutiche per sviluppare un approccio che utilizzi una combinazione di fattori di rischio, marcatori di imaging e biomarcatori ematici per prevedere il rischio di ictus e attacco cardiaco. Poi vi sono le il punto s'incontrano in cui pubblico e privato, essenziali per accelerare l'adozione di innovazioni sanitarie personalizzate in base a condizioni, infrastrutture e modelli aziendali locali. Ad esempio, nello sviluppo del servizio sanitario per le donne dei villaggi isolati dell'India, equipaggiare un furgone con apparecchiature per mammografia e altro materiale diagnostico è stato semplice. Sviluppare un sistema sostenibile capace di garantire la formazione di assistenti locali e il trasferimento di immagini e dati agli ospedali per l'analisi in tempo reale è stato molto più difficile. Per riuscirci, Philips ha creato partnership con organizzazioni non governative, agenzie governative locali attive nel settore sanitario e ospedali affermati.
Infine, la prototipazione rapida comporta la definizione di un'ipotesi iniziale, riguardo la possibilità di ottenere risultati clinici migliori o un miglior valore economico, su cui è quindi necessario condurre una sperimentazione per confermarla o rifiutarla, con la volontà di rivedere costantemente l'approccio prescelto. Chiaramente, l'assistenza deve soddisfare tutti i requisiti delle ricerche cliniche e garantire standard elevati e costanti nella cura del paziente.
Philips sta conducendo un'iniziativa di prototipazione rapida con fornitori sanitari leader per ridurre il costo delle cure offerte senza compromettere l'esito. Ciò è reso possibile dall'utilizzo di sistemi di monitoraggio e teleassistenza onnipresenti, supportati dalla coordinazione di strumenti autogestiti e assistenza, per ridurre le esigenze di transizioni tra l'ospedale e la casa.
La collaborazione efficace è fondamentale per ridurre il più possibile i tempi per ricevere le cure più adeguate. Concentrando l'attenzione su intersezioni critiche, possiamo innovare al ritmo richiesto dalle moderne tecnologie globali e, al contempo, ridurre i costi.

Quando è previsto che il numero di anziani supererà per la prima volta quello dei bambini?

2047. Si stima che entro il 2050 ci saranno 392 milioni di persone con età superiore agli 80 anni, più del triplo rispetto ad adesso. Citation: United Nations World Population Aging 2013

Scopri tutte le nostre soluzioni in campo medico