Una vita più sana in condizioni croniche

Mettere i clienti in condizione di vivere una vita più sana è essenziale per i nostri innovatori. Nell'era digitale, è ancora più importante che i nostri prodotti siano significativi e che la loro utilità corrisponda alla capacità di migliorare la qualità della nostra vita.

A tale scopo, Philips ha avviato una collaborazione esclusiva con uno dei più importanti ospedali universitari d'Europa. Il Radboud University Nijmegen Medical Center, in Olanda, è il primo ospedale accademico europeo a unire i talenti di Philips e del pionieristico partner IT SalesForce nella creazione di sensore indossabili per migliorare il trattamento e lo stile di vita dei pazienti che soffrono di broncopneumopatia cronica ostruttiva (BPCO).
I sensori, connessi a una tecnologia basata su cloud, consentono il monitoraggio continuo dei pazienti, che possono così assumere il controllo della propria salute e ricevere un'assistenza proattiva quando necessario. È l'innovazione che ha trasformato la vita, e soprattutto la mobilità, di uno dei fautori della sensibilizzazione alla BPCO, Mark Junge. Lui stesso dice: "Adesso riesco a vedere cosa posso fare e cosa no. Invece di andare dal medico due volte all'anno per un check-up, posso controllare la situazione nel frattempo. Mi piace verificare lo stato di salute di cuore e polmoni giorno dopo giorno."

I dati dettagliati ricevuti dal monitoraggio in tempo reale offrono un quadro completo del paziente che consente ai medici di fornire consigli personalizzati."

 

Helping consumers with chronic conditions to live healthier live, Philips blog 2014

La possibilità offerta a Mark di monitorare la propria salute grazie a strumenti indossabili è qualcosa che, secondo Jeroen Tas, CEO di Healthcare Informatics Solutions and Services presso Philips, trasformerà le metodologie di cura delle malattie croniche. Spiega: "Collaboriamo con il Radboud Hospital per offrire assistenza ai pazienti con malattie croniche e creare un ambiente che dia maggiore potere ai pazienti. Grazie alle nuove tecnologie indossabili, siamo in grado di utilizzare sensori per monitorare i parametri del paziente. I dati raccolti consentono a paziente e fornitore di osservare cosa succede in tempo reale, al fine di apportare aggiustamenti nella cura e monitorare la condizione."

Il 25%

degli americani soffre di più condizioni croniche. Le persone che soffrono di condizioni croniche sono esposte a un rischio maggiore di mortalità e peggioramento delle funzioni vitali.

 

Citation: Philips healthcare hospital to home (website)

Per generazioni, le modalità di gestione della sanità non sono cambiate, principalmente perché la tecnologia disponibile non lo permetteva. Ora siamo sulla soglia di un'autentica rivoluzione che riguarda le modalità in cui i pazienti possono monitorare la propria salute e i fornitori possono creare piani di cura personalizzati. Per la prima volta, i pazienti sono partner nella propria assistenza e, invece di fare affidamento solo su una cura, possono intraprendere azioni preventive.
Tutti hanno un parente o un conoscente che soffre di una malattia cronica come insufficienza cardiaca, diabete, malattia polmonare o cancro. Questi pazienti hanno bisogno di cure e assistenza costanti per gestire e controllare la propria condizione al fine di evitare complicazioni. Spesso, l'assistenza sanitaria risulta frammentaria e incentrata su eventi acuti, mentre le condizioni croniche richiedono cure continuative.
È oggi possibile una fornitura efficace dell'assistenza continua grazie a una combinazione di modelli basati su team e tecnologie digitali. I big data consentono ai professionisti di svolgere analisi molto più dettagliate e significative. La "genotipizzazione" può stabilire le probabilità di una persona di soffrire di una determinata patologia e può aiutare con diagnosi e opzioni di cura. Un tipo di big data, i cosiddetti "social data", possono rivelare lo stile di vita, la capacità di seguire le terapie e altri fattori che semplificheranno la valutazione del livello di rischio personale. E pertanto, grazie a informazioni di questo tipo, sarà più semplice determinare le migliori terapie.
I big data dettagliati nel settore sanitario, ottenuti dal monitoraggio in tempo reale, offrono un quadro completo del paziente che consente ai dottori di fornire prognosi personalizzate, cruciali nella medicina moderna. I dati vengono inviati via cloud alla piattaforma digitale Philips HealthSuite, dove vengono condivisi con i fornitori appropriati tramite l'applicazione eCareCoordinator al fine di presentare una panoramica complessiva della patologia del paziente. L'aggregazione e l'analisi di grandi volumi di dati consentono ai medici di vedere i modelli da utilizzare per supportare il processo decisionale. E il monitoraggio continuo e l'analisi in tempo reale della situazione porteranno a un riconoscimento e a una reazione rapidi in caso di peggioramento e necessità di intervenire sul paziente.
Questo è il modello continuativo attualmente possibile e replicabile in tutto il mondo, capace di fornire assistenza personalizzata e significativa ai pazienti che ora hanno più possibilità che mai di recuperare da gravi patologie. I big data, in combinazione con l'assistenza sanitaria costituiscono una delle grandi innovazioni Philips, in grado di aiutare le persone a vivere meglio.

Negli Stati Uniti il 50% delle spese per l'assistenza sanitaria viene impiegato per curare le persone con più patologie croniche?

Falso: il 71% delle spese per l'assistenza sanitaria viene impiegato per curare le persone con più patologie croniche. Assistere questa popolazione in modo efficiente ed efficace richiederà programmi di cura basati sulle tecnologie se si desidera ottenere i risultati finanziari e clinici sperati. Citation: Philips Hospital to Home - Chronic Diseases

Scopri tutte le nostre soluzioni in campo medico