Philips a Davos illustra i tre capisaldi della nuova rivoluzione industriale


Healthcare umano-centrico, il ruolo della sostenibilità, innovazione dei modelli di business

gennaio 29, 2016

Milano, Italia – Royal Philips (NYSE: PHG, AEX: PHIA) al World Economic Forum di Davos fornisce il proprio contributo al dibattito proponendo tre capisaldi della quarta rivoluzione industriale con l’obiettivo di vincere la grande sfida della salute e del benessere delle persone.

 

I temi:

  • Un nuovo sistema dell’healthcare umano-centrico e portatore di valore per le persone
  • Il ruolo cruciale della sostenibilità
  • Nuovi modelli di business a beneficio dell’umanità

 

Un nuovo sistema dell’healthcare umano-centrico e portatore di valore per le persone

La sanità si conferma uno dei principali motori della crescita economica mondiale. Ma in un mondo che cresce e invecchia sempre più e dove la diffusione di malattie croniche sta diventando endemica il sistema sanitario rischia il collasso.

Attraverso la trasformazione della cura della salute in un’esperienza umano-centrica, Philips desidera superare l’attuale concezione dell’healthcare: da costo da minimizzare a investimento da ottimizzare. Motivare le persone ad avere un ruolo più attivo partendo da uno stile di vita sano, passando per la prevenzione fino alle fasi di diagnosi, cura e convalescenza, tornando poi alla prevenzione, in un ciclo continuo della salute.

 

Ogni anno, oltre 275 milioni pazienti sono monitorati attraverso macchinari e soluzioni Philips negli ospedali. Questa consolidata esperienza permette di individuare il mondo digitale come fattore abilitante della nuova trasformazione del mondo della salute: Philips ha infatti messo a punto la Health Suite Digital Platform, che su tecnologia cloud consente di sviluppare un modello informativo collaborativo che coinvolge professionisti e pazienti.

Su questa piattaforma, lo scorso settembre, allo Leiden University Medical Center nei Paesi Bassi, ha preso avvio un progetto pilota per la diagnosi e la gestione dei dati sul cancro alla prostata con l’utilizzo del sistema “miProstate”.

Philips ha fatto molta strada anche nell’ambito della telemedicina promuovendo l’empowerment del paziente nella gestione delle malattie croniche e favorendo le cure domiciliari. Il progetto pilota “The Intensive Ambulatory Care (IAC)” sviluppato da Philips e Banner Health negli Stati Uniti con pazienti affetti da malattie croniche le cui cure incidevano pesantemente sui costi sanitari ha dato esiti molto incoraggianti. L'analisi dei risultati su ogni paziente nei primi sei mesi ha dimostrato che il programma è stato in grado di ridurre del 27% i costi di cura, del 32% i costi legati alle cure e all’assistenza a lungo temine e del 45% i costi di ospedalizzazione.

 

Il ruolo cruciale della sostenibilità

L’impegno mondiale per ridurre le emissioni di gas a effetto serra potrà ottenere migliori risultati se accompagnato da un approccio sistematico di risparmio energetico. La ricerca indica che con l’utilizzo delle tecnologie avanzate disponibili oggi, il mondo potrebbe raddoppiare il tasso di miglioramento dell'efficienza energetica (da circa 1,5 % al 3% l'anno). Entro il 2030 e si ridurrebbe di un terzo anche la bolletta energetica media delle famiglie.

 

L’illuminazione LED è una delle tecnologie oggi disponibili e con un enorme potenziale.

La luce LED è anche connessa: sistemi e soluzioni di illuminazione collegati in rete che permettono di raccogliere dati e veicolare informazioni, rendendo le esperienze d’uso più coinvolgenti e personalizzate.

In tutto il mondo sono installati circa 300 milioni di lampioni ma soltanto il 10% è LED, e solo l’1% è connesso.

Philips punta molto sul potenziale del LED e dei sistemi connessi: tra i progetti più rilevanti è quello di The Edge, ad Amsterdam, il primo building di uffici al mondo ad essere equipaggiato con l’innovativo sistema di illuminazione connessa di Philips basato sulla tecnologia Power over Ethernet. Un sistema di illuminazione connessa che riceve energia e informazioni su una singola connessione Ethernet ed è in grado di fornire ai facility manager una visione integrata dei modelli di occupazione dell’edificio e dell’utilizzo di energia.

Questo sistema permette un processo decisionale più consapevole con livelli di efficienza energetica e operativa senza precedenti.

 

Philips è impegnata in prima fila nella sostenibilità: nel 2014 l’utilizzo di energia rinnovabile ha raggiunto il 55%, nel 2008 era solo l’8%.

 

Innovazione dei modelli di business a beneficio dell’umanità

Philips si è posta l'obiettivo di migliorare la vita di 3 miliardi di persone ogni anno entro il 2025 e di rendere il mondo più sano e sostenibile attraverso l'innovazione. Per fare in modo che il benessere di molti diventi quello di tutti, Philips ritiene fondamentali tre step: mettere in atto nuovi modelli di business sulla base di valori condivisi, sviluppare nuovi e sostenibili meccanismi di finanziamento per l'assistenza sanitaria e investire a livello locale per promuovere l’innovazione.

 

Nel 2014 Philips ha aperto il suo primo centro di vita comunitaria (Community Life Center) in Kenya, un paese con uno dei maggiori tassi di mortalità materna al mondo. Sono stati coinvolti in tutto il processo di sviluppo del progetto gli operatori sanitari locali, il governo a livello nazionale e locale e diversi partner per permettere alla comunità di autofinanziarsi. In meno di un anno, il numero di persone assistite è quadruplicato (da 1.000 al mese a 4.000 al mese) e molte di queste persone sono donne in gravidanza e bambini.

 

In Indonesia, Philips ha messo a disposizione delle ostetriche soluzioni di telemedicina basate su smartphone per monitorare le donne a rischio in gravidanza (MOM – Mobile Obstetric Monitoring, in collaborazione con il fornitore di telecomunicazioni PT. Telkom), in India e Africa ha fornito agli operatori sanitari uno strumento in grado di stabilire una più accurata misurazione del ritmo di respiro dei bambini e quindi di contribuire a migliorare la diagnosi di polmonite, che nei Paesi in via di sviluppo uccide più dell’AIDS.

Per ulteriori informazioni contattare

Philips

Andrea Cattani

Head of Brand Communication & Digital

Tel: 039 2036570

andrea.cattani@philips.com

 

 

.

Royal Philips

Royal Philips (NYSE: PHG, AEX: PHIA) è un’azienda diversificata nel campo della salute e del benessere, il cui obiettivo è migliorare la vita delle persone con innovazioni di valore nel campo dell’Healthcare, del Consumer Lifestyle e del Lighting. Philips, con headquarter in Olanda e con vendite pari a 21,4 miliardi di euro nel 2014, ha circa 106.000 dipendenti in oltre 100 nazioni. L’azienda è leader nell’ambito delle soluzioni per le terapie cardiache, intensive e a domicilio, nonché per l’illuminazione a risparmio energetico e nuove applicazioni per l’illuminazione, oltre a soluzioni per la cura della persona quali la rasatura e l’igiene orale. Tutte le notizie relative a Philips sono disponibili su www.philips.it/newscenter

.