Il premio internazionale city.people.light 2011 alla città di Valladolid


La città spagnola vince la nona edizione del premio assegnato alle città che arricchiscono il benessere urbano grazie alla luce

novembre 24, 2011

Gothenburg, Svezia – La città di Valladolid, in Spagna, ha ricevuto il primo premio del concorso internazionale city.people.light 2011, organizzato ogni anno da Philips e dalla Lighting Urban Community International Association (LUCI) con l’obiettivo di spingere le città a migliorare, attraverso la luce, la qualità di vita ed il benessere delle persone che ci vivono, lavorano o transitano.


Durante la cerimonia di premiazione, il sindaco di Valladolid Javier León de la Riva, è stato premiato con il city.people.light award per il progetto “Fiumi di Luce”.


La città olandese di Rotterdam, quella giapponese di Kanazawa si sono classificate rispettivamente seconda e terza nel concorso che ha contato un totale di 24 città partecipanti in tutto il mondo.


Il progetto vincente


Il progetto “Fiumi di Luce” connette differenti aree del centro di Valladolid e attraverso una nuova visione notturna della città ha avuto un notevole impatto sui suoi cittadini. I più importanti monumenti storici e le piazze di Valladolid sono state rivitalizzate dalla luce: alcune rivestendosi di una luce nuova, comfort ed elegante, mentre altre emergendo improvvisamente dalle tenebre.


“Valladolid dimostra che la luce è diventata qualcosa di più che un semplice strumento per garantire sicurezza e visibilità: oggi è una componente essenziale dell’identità culturale di una città” sottolinea Marc de Jong, CEO Professional Luminaires di Philips Lighting.


“Tutti le 24 città partecipanti hanno riconosciuto e sposato nei loro progetti questo principio e come Philips non possiamo che congratularci con tutte loro – e specialmente con i vincitori – per aver dimostrato quale contributo può dare la luce ad una maggiore vivibilità delle nostre città”.


“Il progetto di Valladolid ha fornito agli abitanti forti elementi simbolici e di comfort visivo – ma ha anche tenuto in considerazione i fattori economici e la necessità di risparmio energetico” ha affermato Anna Shakhparunyants, Presidente della giuria city.people.light. “L’iniziativa è stata avviata per regalare sia ai turisti che agli abitanti uno straordinario tocco estetico al vivace centro cittadino, dove ci si reca per trovarsi tra amici, condividere tapas, rilassarsi sulla terrazza di un caffè o semplicemente passeggiare tra le vie”.


Seconda e terza classificata: Rotterdam e Kanazawa


Rotterdam, in Olanda, ha ricevuto il secondo premio per “Broken Light” di Rudolf Teunissen, un progetto selezionato dopo che è stato effettuato un sondaggio tra sviluppatori, enti abitativi, il consiglio del locale distretto, ingegneri e residenti locali. Il progetto ha trasformato Atjehstraat, strada che fino a pochi anni fa era sinonimo di delinquenza, in un luogo sicuro grazie alla luce, facendola diventare parte integrante dello sviluppo sociale e culturale del quartiere e contribuendo alla crescita economica dell’area con la sua accresciuta attrattiva.
“Questo progetto visivo regala sicurezza e luminosità a una strada un tempo dimenticata e oggi invece capace di attirare persone da tutta la città con la voglia di sperimentare questa celebrazione multiculturale della luce” commenta ancora Shakhparunyants.


Il progetto della città giapponese di Kanazawa, terzo classificato, intendeva creare una sequenza luminosa che raffigurasse la storia e la cultura della città. La città si è sviluppata come rocca per 400 anni ed è rinomata per la sua forte identità storica. Il progetto luminoso aumenta le ore di visibilità per il turismo e arricchirà il panorama delle aree turistiche, incrementando l’economia e la vitalità della città.


“Il progetto luminoso di Kanazawa rinforza l’identità della città riuscendo ad armonizzare lo schema delle luci notturne cittadine con quelle del Kanazawa Castle Park, consentendo ai residenti e ai visitatori di condividere l’esperienza storica e culturale della città”, sottolinea Shakhparunyants.


Le 24 città che hanno partecipato al concorso sono state giudicate da una giuria di 5 persone – architetti della luce, lighting designers e amministratori dell’illuminazione urbana – che in base a numerosi criteri di giudizio, tra cui il contributo del progetto al patrimonio culturale e architettonico della città, lo sviluppo della sua identità notturna e l’attenzione ambientale, hanno stabilito la classifica ed assegnato i premi.
Giunto al nono anno, il concorso city.people.light è diventato veramente globale costituisce una competizione veramente su scala globale che vede un crescente numero di partecipanti e l’iscrizione di sempre più progetti provenienti da economie emergenti quali Cina, Brasile e Russia e America Latina.


Cos’è il concorso internazionale city.people.light


Il concorso city.people.light si propone di riconoscere ufficialmente l’impegno delle città nel rendere il centro urbano più a misura d’uomo. L’obiettivo è quello di migliorare, attraverso la luce, la qualità di vita delle persone che ci vivono, lavorano o transitano. I riconoscimenti sono dati a quelle città che meglio hanno saputo integrare la valorizzazione dei bisogni della vita urbana contemporanea con le nozioni di “città”, “persone” e “luce” in una solida strategia di illuminazione.


Dal suo lancio nel 2002, il concorso ha visto la partecipazione di oltre 168 progetti di illuminazione urbana. Il concorso è stato creato da Philips in collaborazione con LUCI (Lighting Urban Community International Association), l’unico network internazionale che riunisce rappresentanti di 95 città e professionisti dell’illuminazione, con lo scopo di utilizzare la luce come strumento fondamentale per lo sviluppo urbano, secondo una visione che pone in prima linea i concetti della sostenibilità ambientale.


Premiando e mettendo in primo piano le città che condividono la missione dell’illuminazione urbana, il concorso city.people.light contribuisce, insieme a LUCI, a far progredire le città ottimizzando l’uso della luce.

Per maggiori informazioni:

PHILIPS
Sergio Tonfi                     
Tel. 039 203 5812
sergio.tonfi@philips.com 

.

Royal Philips Electronics

Royal Philips Electronics, Olanda (NYSE: PHG, AEX: PHI), è una società diversificata nel campo della salute e del benessere, il cui obiettivo è migliorare la vita dei consumatori con le sue continue innovazioni. In qualità di società leader nel campo dell’healthcare, del consumer lifestyle e dell’illuminazione, Philips coniuga tecnologia e design in soluzioni incentrate sulla persona, grazie a una profonda conoscenza delle necessità dei consumatori e alla propria promessa di brand, “sense and simplicity”. Philips, con headquarter ad Amsterdam, ha circa 120.000 dipendenti in oltre 100 paesi in tutto il mondo. Con vendite pari a 22.3 miliardi di euro nel 2010, la società è leader sul mercato nell’ambito delle soluzioni per le terapie cardiache, intensive e a domicilio, nonché per l’illuminazione a risparmio energetico e nuove applicazioni per l'illuminazione, oltre a soluzioni lifestyle per il benessere  personale, della rasatura e degli apparecchi per la cura personale, dei dispositivi per l’intrattenimento portatile e dell’igiene orale.
Per maggiori informazioni, consultare il sito www.philips.it/newscenter

.