Philips a "Dal Dire al Fare" promuove il continuo impegno per una miglior qualità della vita e per un approccio concreto alla crescita sostenibile


Progetti e azioni tangibili per diffondere comportamenti virtuosi sui temi della salute e del benessere e l’educazione a stili di vita più sani fin dalle scuole elementari

maggio 11, 2011

Milano – Philips è protagonista a “Dal Dire al Fare”, il Salone dedicato alla Responsabilità Sociale d’Impresa, giunto oramai alla settima edizione, che si svolgerà il 25 e 26 maggio presso l’Università Bocconi di Milano.

Con questa importante iniziativa, Philips ribadisce l’impegno per un approccio alla crescita sostenibile in tutti e tre settori in cui opera: Healthcare, Lighting e Consumer Lifestyle. Un impegno che passa dall’investimento di 2 miliardi di euro in innovazioni verdi entro il 2015 e che ha già visto risultati più che positivi con un’incidenza del 38% dei “green products” sul fatturato globale.


Philips ha inoltre stabilito ambiziosi target di sostenibilità per i prossimi anni:
• dedicarsi al benessere di oltre 500 milioni di persone;
• migliorare il rendimento energetico di tutti i prodotti in portafoglio del 50%;
• raddoppiare la raccolta e il riciclo dei prodotti e la quantità di materiali riciclabili
utilizzati nei prodotti Philips.

 

La coraggiosa sfida affrontata negli ultimi anni con l’importante riposizionamento dell’immagine di brand attraverso la promessa di una tecnologia più ricca di senso, ma più semplice per tutti, viene raccontata, con ampi dettagli, nel libro “Philips Sense and Simplicity”, protagonista di un momento di presentazione dedicato nell’ambito del Salone. Il libro, scritto a quattro mani da Sergio Tonfi, Corporate Communication Manager di Philips Italia, ed Enzo Argante, giornalista e Presidente di Pentapolis - edito da EGEA – racconta come dal 2004 la promessa di brand “sense and simplicity” abbia focalizzato la strategia, l’innovazione e lo sviluppo sulla centralità delle persone e sui nuovi trend emergenti dalle esigenze del mercato.
 
Philips presenterà anche il progetto educativo “Guerrieri della Salute”, che si rivolge ai bambini delle scuole elementari con l’obiettivo di renderli diretti protagonisti sui temi della salute e sensibilizzarli sull’importanza dell’ambiente in cui vivono. L’iniziativa è un esempio concreto di come l’azienda possa passare “dal dire al fare” mettendo in prima linea i propri dipendenti che, a titolo volontario, diventano i  promotori in prima persona delle finalità del progetto (www.guerrieridellasalute.net).


Dal Dire al Fare sarà anche l’occasione per dialogare sul tema dell’ Home Healthcare attraverso la realizzazione di un laboratorio tematico che sfida gli studenti della Bocconi, sotto la tutorship del prof. Elio Borgonovi, a dare risposta a uno dei più sentiti temi sociali emergenti: la crescente domanda di salute e benessere a fronte di una popolazione sempre più anziana. Il tema di come conciliare l’aumento del numero delle persone in età avanzata che hanno bisogno di cure con l’insostenibile aumento dei costi di gestione dei pazienti per il Sistema Sanitario vede Philips impegnata a sviluppare soluzioni di Home Healthcare capaci di portare la tecnologia sanitaria a domicilio – nei casi in cui è possibile, ad esempio nel monitoraggio post operatorio – più vicine alle esigenze dei pazienti, nel luogo ideale per il recupero psico-fisico, ma con minori costi sociali. Non solo aggiungere anni alla vita, ma soprattutto aggiungere qualità di vita agli anni in più che vivremo.


Nell’ambito della sezione “progetti speciali” Philips illustrerà anche il progetto Livable Cities Award, un concorso che si è posto l’obiettivo di promuovere lo sviluppo di progetti concreti e realizzabili, capaci di migliorare la salute e il benessere delle persone che vivono nelle grandi città, sempre più popolate e caotiche. Il progetto vincitore, premiato lo scorso 28 aprile da una giuria di autorevoli esperti internazionali, è stato “Raccolta dell’acqua piovana a Sana’a” proposto da Sabrina Faber, Yemen. Si tratta della proposta di creazione di un sistema di raccolta dell’acqua piovana a Sana’a attraverso l’utilizzo dei numerosi tetti piatti degli edifici della città per filtrare ed immagazzinare l’acqua durante il periodo delle piogge. Il progetto sarà finanziato da Philips per la sua concreta realizzazione.

 

Con questi esempi, Philips vuole dare un contributo importante sui temi della sostenibilità centrati sul passaggio “dal Dire al Fare”, ossia su un approccio che ponga la sostenibilità al cuore del processo di business e che coinvolga sempre di più gli stakeholder in un dialogo produttivo, fatto di condivisione di saperi e conoscenze, per costruire insieme un futuro migliore.

Per maggiori informazioni:

PHILIPS
Sergio Tonfi                     
Tel. 039 203 5812
sergio.tonfi@philips.com 

.

Royal Philips Electronics

Royal Philips Electronics, Olanda (NYSE: PHG, AEX: PHI), è una società diversificata nel campo della salute e del benessere, il cui obiettivo è migliorare la vita dei consumatori con le sue continue innovazioni. In qualità di società leader nel campo dell’healthcare, del consumer lifestyle e dell’illuminazione, Philips coniuga tecnologia e design in soluzioni incentrate sulla persona, grazie a una profonda conoscenza delle necessità dei consumatori e alla propria promessa di brand, “sense and simplicity”. Philips, con headquarter ad Amsterdam, ha circa 117.000 dipendenti in oltre 100 paesi in tutto il mondo. Con vendite pari a 22.3 miliardi di euro nel 2010, la società è leader sul mercato nell’ambito delle soluzioni per le terapie cardiache, intensive e a domicilio, nonché per l’illuminazione a risparmio energetico e nuove applicazioni per l'illuminazione, oltre a soluzioni lifestyle per il benessere  personale, della rasatura e degli apparecchi per la cura personale, dei dispositivi per l’intrattenimento portatile e dell’igiene orale.
Per maggiori informazioni, consultare il sito www.philips.it/newscenter.

.