Philips presenta il libro "Philips Sense and Simplicity": la case history di riposizionamento del brand


Il volume, scritto da Sergio Tonfi ed Enzo Argante ed edito da EGEA, racconta in dettaglio l’operazione di riposizionamento guidata dalla semplicità come agente di cambiamento a 360°

ottobre 25, 2010

 Milano – Come un’azienda globale, impegnata quotidianamente a proporre soluzioni che cambiano il modo di vivere delle persone, elabora e propone coraggiosamente al mercato una promessa costruita intorno alla semplificazione della vita grazie ad un uso più sensato della tecnologia: è questo il concetto chiave che guida il viaggio descritto nel volume “Philips Sense and simplicity” presentato oggi nell’ambito del più ampio evento “Philips Health&Wellbeing: la via che porta al benessere” in corso in questi giorni a Milano.


Un’opera scritta a quattro mani da Sergio Tonfi, Corporate Communication Manager di Philips Italia, ed Enzo Argante, giornalista e Presidente di Pentapolis - edita da EGEA - che racconta il riposizionamento di marca di Philips: un viaggio cominciato nel 2004 con l’identificazione della nuova promessa di brand “sense and simplicity” e l’inizio di un approccio strategico più focalizzato sulla centralità della persona e guidato dalle esigenze del mercato. Non solo, quindi, una mission ma un vero e proprio agente di cambiamento capace di cambiar pelle ad un gigante globale come Philips.


Il percorso del riposizionamento è raccontato attraverso la descrizione dei progetti e delle iniziative Philips realizzate in questi anni che hanno visto l’azienda affrontare ingenti investimenti, sia in termini di ricerca e sviluppo che di marketing e comunicazione, ma che soprattutto hanno richiesto un profondo cambiamento organizzativo e culturale dei 120.000 dipendenti in tutto il mondo.


Il volume passa in rassegna le tappe più significative del percorso “sense and simplicity” cercando di indagare come la semplicità possa rappresentare un riferimento guida in un contesto economico e sociale profondamente mutato ( la “società della misura”) e propone soluzioni concrete su come questo principio si possa trasformare in azioni concrete.


“Abbiamo voluto raccontare questo percorso in atto per dialogare con tutti coloro che operano in ambito manageriale, del marketing o della comunicazione, perché possano prendere spunto dalla nostra “storia” per comprendere più a fondo il nuovo ruolo che oggi ha un brand nel guidare l’azienda verso il successo sul mercato” spiega Sergio Tonfi.


Nel racconto gli autori identificano in due personaggi italiani i propulsori del cambiamento: Andrea Ragnetti, primo Chief Marketing Officer di Philips e Stefano Marzano, CEO di Philips Design. Entrambi hanno avuto un ruolo chiave per il successo dell’operazione: il primo ha portato una vera cultura di marketing, ponendo appropriatamente la grande capacità innovativa di Philips al servizio del successo sul mercato. Il secondo, uno dei pensatori più illuminati in ambito di design a livello mondiale, ha saputo guidare l’azienda verso una dimensione sempre più sostenibile. Se il contributo chiave di Ragnetti è stato fondamentalmente un approccio più emotivo e passionale al business, Marzano ha invece portato in azienda l’idea della centralità dell’uomo e di come la tecnologia si debba adattare alle sue esigenze.


Enzo Argante ha così commentato la sua esperienza: “Contribuire a quest’opera mi ha dato l’opportunità di conoscere da vicino l’eccezionalità di una leadership del calibro di Andrea Ragnetti e Stefano Marzano, personaggi che hanno saputo contribuire in maniera così incisiva al riposizionamento strategico di un’azienda globale come Philips.”


“Philips Sense and simplicity” si avvale anche dell’autorevole contributo di Sandro Castaldo e di Francesco Morace.


Francesco Morace, sociologo e fondatore del Future Concept Lab, ha arricchito il volume con una dissertazione sulle varie dimensioni e sfaccettature della semplicità nella società della post opulenza proponendo quali dovranno essere i nuovi paradigmi di riferimento: sostenibilità, condivisione, cura e qualità del tempo e dello spazio.
“Sono questi gli elementi chiave del nuovo modello di business che l’industria della semplicità eccellente dovrà proporre con successo, un modello fondato sull’alta intensità dell’esperienza e del gusto e non più solo sull’alta gamma e sul lusso. Philips ha intrapreso questo percorso, sarà interessante seguirne le evoluzioni future”, ha commentato Francesco Morace.


Sandro Castaldo, docente di marketing presso l’Università Bocconi, nella prefazione all’opera evidenzia come per Philips il viaggio intrapreso alla ricerca della semplicità sia un percorso particolarmente complesso. La scelta di un posizionamento “sense and simplicity” rappresenta, infatti, una sfida alla grande complessità che pervade tutte le sfere di attività delle persone.


“La semplicità di Philips consiste nella capacità di isolare e valorizzare soprattutto gli elementi fondamentali per il cliente, interpretandoli e comunicandoli tramite soluzioni caratterizzate da modalità d’uso ed interfacce immediatamente comprensibili”, ha spiegato Sandro Castaldo. “Una semplicità che non si caratterizza quindi solo con i prodotti offerti ma che riguarda anche tutti i processi interni all’azienda, i suoi meccanismi organizzativi e la vita aziendale”.


 “Philips Sense and simplicity” racconta la sfida della semplicità scelta da Philips, un work in progress che se ha già dato risultati ampiamente incoraggianti (42° posizione nella classifica Interbrand dei best global brands con un raddoppio del valore negli ultimi 6 anni – 8,7 miliardi di dollari ) spinge l’azienda ad un impegno costante per il miglioramento della salute e del benessere di sempre più persone.

Per maggiori informazioni:

Sergio Tonfi
Corporate Communication Manager
Philips Italia
Tel. 039 2035812
E-mail: sergio.tonfi@philips.com

.

Royal Philips Electronics

 Royal Philips Electronics, Olanda (NYSE: PHG, AEX: PHI), è una società diversificata nel campo della salute e del benessere, il cui obiettivo è migliorare la vita dei consumatori con le sue continue innovazioni. In qualità di società leader nel campo dell’healthcare, del consumer lifestyle e dell’illuminazione, Philips coniuga tecnologia e design in soluzioni incentrate sulla persona, grazie a una profonda conoscenza delle necessità dei consumatori e alla propria promessa di brand, “sense and simplicity”. Philips, con headquarter ad Amsterdam, ha circa 118.000 dipendenti in oltre 60 paesi in tutto il mondo. Con vendite pari a 23 miliardi di euro nel 2009, la società è leader sul mercato nell’ambito delle soluzioni per le terapie cardiache, intensive e a domicilio, nonché per l’illuminazione a risparmio energetico e nuove applicazioni per l'illuminazione, oltre a soluzioni lifestyle per il benessere personale, con una solida posizione nel mercato dei televisori a schermo piatto, della rasatura e degli apparecchi per la cura personale, dei dispositivi per l’intrattenimento portatile e dell’igiene orale.
Per maggiori informazioni, consultare il sito www.philips.it/newscenter.

 

 

.