Philips raggiunge un fatturato di 6,7 miliardi di Euro e un Ebita di 503 milioni di Euro nel Q4 2011

gennaio 30, 2012

• Vendite comparabili in crescita del 3% soprattutto grazie al Lighting (+ 7%)
• Fatturato nei paesi emergenti in crescita del 12% su base comparabile
• EBITA pari al 7.5% delle vendite
• Net income from continuing operations pari a EUR 112 million
• Cash flow pari a EUR 961 milioni di Euro
• Proposta la distribuzione di un dividendo di 0,75 euro per azione

 

Le vendite del settore Healthcare hanno raggiunto una crescita del 3% su base comparabile e del 3% è cresciuto anche l’ammontare dell’ordinato. Nei paesi emergenti questa cifra ha raggiunto il +17%. I risultati sono stati fortemente influenzati dalla debolezza dei mercati europei, dalle consegne posticipate e dai maggiori investimenti nell’innovazione per l’introduzione dei nuovi prodotti e la penetrazione dei canali di vendita.

 

Il fatturato di Consumer Lifestyle è aumentato dell’1% su base comparabile. I tre business in crescita, Personal Care, Health & Wellness e Domestic Appliances, hanno raggiunto una crescita del fatturato comparabile ad una cifra rispetto al quarto trimestre 2010. Il tasso di crescita del settore è stato invece influenzato dalla diminuzione delle vendite del business Lifestyle Entertainment. Il margine EBITA del trimestre è pari al 10%.

 

Il fatturato comparabile del settore Ligthing è cresciuto del 7% anno su anno, guidato da una crescita a doppia cifra dei business Lamps e Automotive.
Il fatturato delle soluzioni a LED è cresciuto del 37% comparato con il Q4 del 2010 rappresentando ora il 18% del totale del fatturato del settore.
I risultati sono stati influenzati dal pricing, dalle misure di riduzione dello stock e da motivazioni operative. 
Come parte del piano di rilancio, la maggior parte dei prodotti Consumer Luminaires sarà brandizzato Philips richiedendo una rettifica di valore dell’attività pari a 128 milioni di Euro.

 

La riduzione del capitale nei sector ammonta a più di 500 milioni di Euro nel trimestre, contribuendo ad un cash flow di 961 milioni di Euro nel quarto trimestre.

 

Philips ha completato il 35% dei 2 miliardi di Euro di share buy-back da Luglio 2011, mese dell’inizio del programma. Prendendo in considerazione la variabilità dei mercati finanziari, Philips ha deciso di prolungare il programma sino alla fine del Q2 2013.

 

Accelerate! Il cambiamento di Philips e il programma di miglioramento

 

Philips ha cominciato a registrare i primi risultati del programma Accelerate! che sta influenzando positivamente la crescita di fatturato anche in un momento economico particolarmente difficile. L’azienda ha inoltre inserito nuovi talenti nelle sue posizioni chiave.

 

L’impegno Philips nel migliorare i processi aziendali, ha portato ad una diminuzione dello stock sul fatturato del 16,1% rispetto al 18,2% del Q3 2011, con un importante calo comparabile, rispetto allo stesso periodo dello scorso anno, di 585 milioni di Euro.

 

Le azioni per ridurre i costi generali sono già in atto e, nel trimestre, i cost saving pianificati sono già stati realizzati.

 

Il sistema di incentivazione per gli executive è stato modificato ed è ora allineato ai key performance indicator dei target finanziari del 2013.

 

Frans van Houten, CEO di  Royal Philips Electronics ha così commentato:

 

“I nostri risultati del quarto trimestre sono stati influenzati dalle deboli vendite in Europa, dal rinvio nelle consegne di alcuni ordini esistenti nel nostro settore Healthcare, dalle azioni correttive sullo stock e da altri problemi operativi nel nostro business Lighting. Ciò è stato parzialmente compensato dai risultati nei nostri business emergenti di Consumer Lifestyle, che hanno beneficiato della rapida adozione del programma Accelerate!. Inoltre, abbiamo raggiunto un forte cash flow come risultato del nostro lavoro per ridurre il capitale circolante.

 

Data l'incertezza dell'economia mondiale, e dell'Europa in particolare, nel 2012 continueremo ad essere prudenti. Inoltre, ci aspettiamo che i nostri risultati 2012 risentiranno dei costi di ristrutturazione precedentemente comunicati  e degli investimenti volti a migliorare la nostra performance di business nell'ambito del programma  Accelerate! Escludendo questi costi aggiuntivi, ci aspettiamo che il margine operativo ed il capitale possano migliorare nella seconda parte dell’anno.

 

Nonostante la preoccupazione per l’attuale clima economico, tutti noi di Philips siamo pienamente impegnati per migliorare continuamente le nostre prestazioni per raggiungere i nostri obiettivi finanziari a  medio termine (2013).”

Per maggiori informazioni:

PHILIPS
Sergio Tonfi                     
Tel. 039 203 5812
sergio.tonfi@philips.com

.

Royal Philips Electronics

Royal Philips Electronics, Olanda (NYSE: PHG, AEX: PHI), è una società diversificata nel campo della salute e del benessere, il cui obiettivo è migliorare la vita dei consumatori con le sue continue innovazioni. In qualità di società leader nel campo dell’healthcare, del consumer lifestyle e dell’illuminazione, Philips coniuga tecnologia e design in soluzioni incentrate sulla persona, grazie a una profonda conoscenza delle necessità dei consumatori e alla propria promessa di brand, “sense and simplicity”. Philips, con headquarter ad Amsterdam, ha circa 122.000 dipendenti in oltre 100 paesi in tutto il mondo. Con vendite pari a 22.6 miliardi di euro nel 2011, la società è leader sul mercato nell’ambito delle soluzioni per le terapie cardiache, intensive e a domicilio, nonché per l’illuminazione a risparmio energetico e nuove applicazioni per l'illuminazione, oltre a soluzioni lifestyle per il benessere  personale, della rasatura e degli apparecchi per la cura personale, dei dispositivi per l’intrattenimento portatile e dell’igiene orale.
Per maggiori informazioni, consultare il sito www.philips.it/newscenter

 

.